lunedì 22 luglio 2019

Al Rally di Roma Capitale vittoria di Basso Granai su Skoda.

L’apoteosi dell’“Arena ACI Roma” a Ostia ha completato una nuova edizione da record dell’evento targato Motorsport Italia. Sul podio tutto italiano grandi rimonte di Campedelli su Ford e Crugnola su Skoda vincitore di 14 speciali. Ovazione per il testimonial Maurizio Battista con Enrico Silvestrin.
Roma 21 luglio 2019. Ha regalato forti emozioni fino all’ultimo metro della “Arena ACI Roma” il 7° Rally di Roma capitale che ha vissuto lo show conclusivo tra le migliaia di spettatori a Ostia, dove il traguardo ha celebrato un podio tutto tricolore per il 5° round di Campionato Europeo ed Italiano Rally. Hanno vinto Giandomenico Basso e Lorenzo Granai su Skoda Fabia R5, l’equipaggio della Metior Sport formato dal driver veneto e dal copilota toscano che sono passati in testa a metà della prima tappa con il successo nel 4° crono, dal quel momento hanno difeso con bravura ed esperienza la vetta dai ripetuti attacchi di un concorrenza agguerrita.

Seconda posizione per Simone Campedelli e Tania Canton, il romagnolo e la navigatrice svizzera, dopo un avvio un pò faticoso, hanno gratificato con una esaltante rimonta e lo scratch nella PS7, il lavoro del Team Orange One per la Ford Fiesta R5 consegnata dalla M-sport nella versione più aggiornata solo alla vigilia della gara romana. Con una caparbia risalita ed una grande prova di carattere sono saliti sul podio Andrea Crugnola e Pietro Elia Ometto, il giovane driver varesino e dal co-pilota veneto sulla Skoda Fabia R5. L’equipaggio Gass Racing è stato autentico mattatore della competizione laziale in cui ha vinto 13 delle 16 in programma, scivolato in fondo alla top ten dopo una foratura nella 1^ tappa con estrema tenacia ha iniziato una avvincente rimonta completata con l’attacco decisivo solo sugli ultimi metri di gara, quando il duo ha recuperato gli ultimi decisivi secondi in classifica. Grugnola con il doppio successo alla “Arena ACI Roma” si è aggiudicato il “Memorial Pasquale Amoroso”, in ricordo del mai dimenticato Dirigente ACI Sport. La prova d’Apertura la ha vinta il russo Gryazin su Skoda Fabia.

Sotto al podio i primi equipaggi stranieri con il 4° posto per i russi Alexey Lukyanuk e Alexey Arnautov su Citroen C3 R5, protagonisti di vertice del campionato Europeo, che hanno sofferto il non perfetto feeling con le impegnative prove laziali ed una penalità di 1 minuto a metà 2^ tappa. Top five completata dall’equipaggio ceko Filip Mares e Jan Hlousek su Skoda Fabia, che speravano di ottenere di più dalla prestazione italiana. Sesto posto in rimonta per i giovani britannici Chris Ingram e Ross Whittock su Skoda Fabia primi in classifica dello Junior della serie europea, dopo una gara molto pressante per loro. Settima piazza al traguardo per l’ungherese Norbert Herczig su Volkswagen Polo GTI, molto a suo agio sulle prove laziali, davanti al lettone Martins Sesks su Skoda, 8° nonostante un testacoda sulla PS 12 e con soluzioni ottimali per lui solo nella parte conclusiva. Top ten completata da due equipaggi italiani: il reggiano Antonio Rusce navigato da Marco Vozzo su Skoda Fabia, che ha perso qualcosa per un testacoda sulla PS 9 e con qualche problema di aderenza; si è portato al 10° posto il veronese Umberto Scandola con Guido D’Amore sulla nuova Hyundai i20 ancora in fase di affinamento da parte di Hyundai Rally Team Italia dopo uno scivolone per una foratura nella 1^ tappa. Successo tra le due ruote motrici e di RC4 Junior per gli estoni Ken Torn e Kaurl Pannas sulla Ford Fiesta R2.

Il 7° Rally di Roma Capitale ha confermato ancora una volta numeri da record ed una piena assonanza con tutto il territorio coinvolto da un evento che lo vive e condivide appieno. Il grande pubblico protagonista della tre giorni laziale organizzata con grande efficienza da Motorsport Italia con il coordinamento dell’infaticabile Max Rendina, il Campione del Mondo rally Produzione 2014 ideatore della gara romana. Il saluto della Capitale ai suo rally venerdì 19 luglio, lo sviluppo delle prove spettacolari ed insidiose speciali tra le provincie di Frosinone e Roma tra sabato 20 e domenica 21, infine il clou con il boato di folla alla “Arena ACI Roma” l’esaltante super special stage sul litorale di Ostia, la città balneare dove per due giorni il “Villaggio dei Motori” ha richiamato decine di migliaia di spettatori intrattenuti da una miriade di iniziative e dall’incontro con il testimonial Maurizio Battista ed il noto Dj Enrico Silvestrini, grandi nomi del motorsport, come i già F.1 Giancarlo Fisichella, Nicola Larini, Giancarlo Minardi, Emanuele Pirro ed altri noti personaggi delle 4 ruote. Un percorso di gara lungo 849,72 Km di cui 203,40 suddivisi nelle 16 prove speciali.

Le emozioni forti del 7° Rally di Roma Capitale sono state arricchite dalle sfide del 41° Rally di Pico la gara valida per la Coppa Rally di 7^ Zona che si è disputata nella prima tappa dell’evento organizzato da Motorsport Italia, con cerimonia di partenza nella serata di venerdì 19 luglio nel centro di Pico, che ha ospitato anche il traguardo alla presenza della rappresentanza del Comune e della Sindaca Ornella Carnevale. Hanno vinto Gianni Gravante e Gino Abatecola su Ford Fiesta R5, l’equipaggio della Giesse Promotion ha preso il comando sulla 4^ prova, ma l’assalto al vertice l’equipaggio di casa lo ha iniziato già dal 3° crono con il primo scratch, ripetuto sulle PS 4 e PS 6, la lunga “Santopadre - Arpino” da 21,17 Km. Seconda posizione per il pugliese Giuseppe Bergantino navigato da Mirko Di Vincenzo sulla Skoda Fabia R5, l’equipaggio della New Jolly Motors ha vinto i primi due crono della giornata, il secondo in ex aequo con Fabio Carnevale e Cristian Conti, anche loro sulla Skoda Fabia R5, terzi al traguardo e vincitori della PS 5. Una sfida tirata fino all’ultimo metro dei 297,6 Km di gara di cui 7’,18 cronometrati.

Sono disponibili immagini video e foto della presentazione. Tutte le info sono disponibili su www.rallydiromacapitale.it e sulla rinnovata e funzionale app rallydiromacapitale, disponibile su google play e apple store. Top Five: 1 Basso (Skoda Fabia) in 1h57’32”; 2 Campedelli (Ford Fiesta); 3 Crugnola (Skoda Fabia) a; 4 Lukyanuk (Citroen C3); 5 Mares (Skoda Fabia).

www.studiostampa.com

sabato 20 luglio 2019

Crugnola su Skoda in testa al Rally di Roma Capitale.

Dopo il primo giro di prove speciali il giovane varesino navigato da Ometto comanda la gara organizzata da Motorsport italia. Seconda posizione per il leader tricolore Basso su Skoda e Rossetti su Citroen. Quarto il Lukyanuk su Citroen.
Roma 20 luglio 2019. Comando Italiano al Rally di Roma Capitale. Dopo tre prove speciali disputate sugli asfalti ciociari, sulle 6 in programma nella 1^ tappa, il 7° Rally di Roma Capitale parla strettamente italiano con tre equipaggi tricolori ai primi tre posti. 

Il giovane varesino Andrea Crugnola navigato da Pietro Ometto su Skoda Fabia R5 è balzato in testa sulla PS 2, strappando la leadership provvisoria dalle mani del russo Nikolay Gryazin, che su Skoda ha vinto il primo crono Greci - Pico. Crugnola ha risposto vincendo i successivi passaggi sulle prove “Roccasecca - Colle San Magno” e sugli otre 21 Km della "Santopadre - Arpino”, la più lunga del rally.  
Immagine di repertorio
Dietro il battistrada il leader del Campionato Italiano Rally Giandomenico Basso anche lui su Skoda, seguito da vicino dal friulano Luca Rossetti su Citroen C3 R5, il pilota friulano all’esordio sulle strade laziali. 

Primo equipaggio straniero quello russo formato dal giovane vincitore della gara nel 2018 e 2° di Campionato Europeo Alexey Lukianuk navigato da Alexey Arnautov su Citroen C3 R5, che precede il polacco leader continentale Lukasz Habaj su Skoda Fabia. Tra le due ruote motrici ed al comando della RGT europea il siciliano Andrea Nucita sulla Abarth 124 rally.

Il 7° Rally di Roma capitale 5 round di Campionato Europeo ed Italiano Rally è partito ieri dal Cuore di Roma all’ombra di Castel Sant’Angelo, dopo aver attraversato le vie più importanti della città i concorrenti si son diretti verso Fiuggi dove oggi si disputeranno in tutto 6 prove speciali. Il traguardo finale domani, domenica 21 luglio, dopo altri 8 crono in provincia di Frosinone prima dei due conclusivi passaggi sulla”Arena ACI Roma”, la spettacolare special stage sul lido di Ostia, dove sono attese diverse migliaia di spettatori che possono già da oggi godere di una miriade di intrattenimenti motoristici con esibizioni e tanti campioni del volante, in attesa del gran finale.

Sono disponibili immagini video e foto della presentazione. Tutte le info sono disponibili su www.rallydiromacapitale.it e sulla rinnovata e funzionale app rallydiromacapitale, disponibile su google play e apple store.

Top five dopo 3 prove: Crugnola (Skoda Fabia) in 33’03”8; Basso (Skoda Fabia) a 7”3; 3 Rossetti (Citroen C3) a 14”9; 4 Lukyanuk (Citroen C3) a 22”7; 5 Habaj (Skoda Fabia) a 52”5.
Giancarlo Bertollini - www.studiostampa.com

Domenica 21 Luglio 2019
Quattro prove di 7,34 km, di 7,25 km, di 19,70 km e di 11,75 km.
Super Special "Arena Aci Roma" e Cerimonia di Premiazione presso il Pontile di Ostia a partire dalle ore 18.00

Villaggio Dei Motori sul pontile di Ostia

20-21 Luglio 2019 dalle 16.00 alle 23.00
Troverete le più importanti novità del settore automobilistico, live experience, test drive, simulatori di ultima generazione e molte altre sorprese.
Villaggio sul Pontile di Ostia
www.studiostampa.com

venerdì 19 luglio 2019

Anteprima del Rally di Roma Capitale alla Qualifying Stage.

La prova svolta a Fumone che funge da shakedown e assegna la priorità di scelta nell’ordine di partenza ai primi 15 equipaggi. 
Start alle 19 a Roma da Castel Sant’Angelo.
Roma 19 luglio 2019. Il 7° Rally di Roma Capitale ha acceso i motori. Sui 4,02 Km della Qualifying Stage presso Fumone in provincia di Frosinone, piloti e navigatori hanno preso confidenza con le auto in assetto da gara, un’anteprima che ha emesso i primi verdetti, con la possibilità di scegliere la posizione nell'ordine di partenza per i 15 equipaggi autori dei primi 15 tempi. 

Miglior tempo di 2’11”1 realizzato dai russi Nikolay Gryazin e Yaroslav Fedorov su Skoda Fabia R5, seguito a meno di 2 decimi di secondo dagli italiani Andrea Crugnola e Pietro Ometto. Il pilota varesino anche lui su Skoda Fabia e a meno di 7 decimi dal vertice provvisorio l’equipaggio di Citroen Italia formato dal friulano Luca Rossetti ed Eleonora Mori sulla C3 R5, esordienti sulle strade laziali e nonostante qualche noia alla trasmissione, subito risolta. Top ten completata dai polacchi leader di Campionato Europeo Lukasz Habaj e Daniel Dymurski anche loro su Skoda Fabia, con cui hanno apprezzato le caratteristiche della prova, seguiti a meno di 4 decimi dagli austriaci Nikolaus Mayr Melnhof e Poldi Welsersheimb su Ford Fiesta R5. Il vento Giandomenico Basso su Skoda Fabia, con il 6° tempo è il quarto italiano in top ten, altri piloti tricolori con priorità di scelta della posizione in ordine di partenza, saranno il romagnolo Simone Campedelli sulla nuova Ford Fiesta R5 appena aggiornata da M-Sport, sulla quale il team è al lavoro per rifinire ed il veronese Umberto Scandola su Hyundai i20 R5.

Alle 16 in campidoglio la Cerimonia della Selection of Start position e conferenza Stampa pre gara, alle 19 i protagonisti del 5° Round di Campionato Europeo e Campionato Italiano Rally saranno presentati sul palco di partenza a Castel Sant’Angelo.
Classifica Qualifyng Stage: 1.Gryazin (Skoda) 2’11”1 2.Crugnola (Skoda) +0.193 3.Rossetti (Citroen) +0.727 4.Habaj+1.062 5.Mayr-Melnhof (Ford) +1.447 6,Basso (Skoda)+1.704 7.Mares (Skoda) +1.715 8.Herczig (Volkswagen)+1.835 9.Ingram+2.154 10.Arai (Citroen) +2.384 11.Von Thurn und Taxis (Skoda)+2.476 12.Lukyanuk (Citroen)+3.178 13.Campedelli(Ford)+3.197 14.Scandola (Hyundai)+3.334 15.Stajf+3.576

Fonte: Italia Motor Sport
www.studiostampa.com
www.studiostampa.com

mercoledì 17 luglio 2019

Al 7° Rally di Roma Capitale la parola ai piloti.

Contesto di assoluto prestigio con prove speciali varie, spettacolari ed impegnative, l’alto coinvolgimento di pubblico e la copertura mediatica rendono l’evento di Motorsport Italia tra i più apprezzati a livello internazionale. “Seguito pazzesco” - “Gara esaltante”.
Roma 17 luglio 2019. Mancano due giorni al via del 7° Rally di Roma Capitale e l’atmosfera della vigilia è sempre più vibrante in attesa dell’inizio dell’evento organizzato da Motorsport Italia, 5° round di European Rally Championship e anche di Campionato Italiano Rally. Contesto di confronto tra i migliori piloti d’Europa e quelli protagonisti del tricolore, con particolare attenzione verso i numerosi giovani che saranno presenti sugli asfalti laziali, sia dell’ERC Junior, sia del CIR Junior, a cui si uniscono gli emergenti del trofeo Peugeot Top.
I commenti della vigilia esaltano l’evento italiano di cui riconoscono l’unicità del contesto e la preminenza al centro della scena on soltanto sportiva. Ecco alcune dichiarazioni dei protagonisti annunciati:
Łukasz Habaj (Pol - Skoda Fabia R5) leader ERC: “Il nostro vantaggio nel campionato è in realtà più grande rispetto a Chris Ingram, ma minore rispetto a Alexey Lukyanuk, la cui velocità è indiscutibile. Se non ha problemi, abbiamo grosse difficoltà a tenere il passo. Abbiamo fatto Rallye Sanremo ad aprile e faremo alcuni test prima del Rally di Roma Capitale”-.
Alexey Lukyanuk (Rus - Citroen C3 R5) 2° ERC: “Abbiamo facce sorridenti perché il prossimo evento è il Rally di Roma Capitale. Il risultato in Polonia è stato buono, il ritmo è stato molto buono e siamo stati davvero contenti della vittoria. I punti sono buoni ma l'entusiasmo arriva quando pubblichi buoni tempi e quando vai al limite, controlli le cose e divertiti. Abbiamo un grande lavoro da fare, per Roma, per trovare il miglior assetto possibile per l'asfalto italiano del Rally di Roma Capitale. Fortunatamente abbiamo la squadra e l'ingegnere migliori, quindi dovremmo farcela”-.
Emma Falcon (Esp - Citroen C3 R5): “Questo è uno dei rally che più mi piace e mi piace, e il mio team e io abbiamo partecipato. Avere la partenza nel centro di Roma è stupefacente, l'intero percorso è divertente e presenta alcune somiglianze con il Rally Islas Canarias. Questa sarà la mia prima partecipazione a Roma con la vettura R5 e quest'anno è stata la conoscenza dell'auto. Spero che il prossimo anno parteciperemo a più eventi”. 
Andrea Nucita (Fiat Abarth 124): “Il rally di Roma capitale mi carica molto, è un evento di grande spicco e sono orgoglioso che l’Italia abbia una gara così di rilievo e con una organizzazione tanto efficiente. Grazie al supporto della Federazione Italiana ho il privilegio di disputare gare di mondiale e di Europeo, pertanto posso asserire che la gara di Motorsport Italia brilla nel panorama internazionale. Arriviamo al Rally di Roma capitale molto motivati e concentrati. E’ un’occasione importante per rimontare nella classifica RC2, anche se la concorrenza è agguerrita e non regala nulla possiamo essere un pò agevolati dall’assenza degli attuali leader, per cui dobbiamo capitalizzare al massimo la gara. Anche perchè siamo al comando del monomarca Abarth con 11 punti di vantaggio ma non bastano assolutamente, occorre allungare il passo”.
Giandomenico Basso (Skoda Fabia R5) Leader CIR: “Una gara esaltante che abbiamo vinto. Siamo qui a Roma con la metior, squadra con la quale abbiamo corso l’anno scorso proprio questa gara. Nel 2018 abbiamo fatto una buona gara piazzandoci secondi assoluti. Questa volta utilizzeremo le gomme Michelin. La metior sta lavorando bene, noi tutti speriamo di essere fin da subito competitivi. Ringrazio Loran che sta dimostrando ancora una volta con i fatti di credere in noi. Per noi e Loran  è già una grande soddisfazione aver raggiunto i risultati finora ottenuti. Noi ce la stiamo mettendo tutta”.
Luca Rossetti (Citroen C3 R5) 2° CIR: “Per me Roma è una gara tutta nuova. Dopo le ricognizioni potrò dire di più sul percorso. Si prospetta comunque una bella gara con i protagonisti dell’europeo. Dal canto nostro io ed Eleonora siamo carichi per questa nuova sfida. Nel campionato Con la Citroen siamo sicuramente una buona posizione a a metà stagione, abbiamo tutte le carte in regola per essere competitivi e dobbiamo certamente solo attaccare.”
Simone Campedelli (Ford Fiesta R5): “ 
Umberto Scandola (Hyundai I20 R5): “Siamo contenti di poter apparire, anche se per una gara soltanto, nel CIR e nell’Europeo. Siamo curiosi di capire il nostro livello con una macchina nuova che ci ha mostrato in questo inizio di stagione di avere grandi potenzialità, ma non l’abbiamo mai usata su asfalto.  San Marino appena concluso è stato per uno una delusione, ma anche un sollievo. Purtroppo la nostra corsa è stata compromessa sin dall’inizio e di questo ci rammarichiamo molto, dato che l’unica prova che abbiamo affrontato a pieno regime l’abbiamo vinta e ci ha fatto capire che avremmo potuto puntare in alto. Il sospiro di sollievo c’è comunque stato, poiché abbiamo risolto un bel problema che non ricapiterà nuovamente. Certamente il Roma Capitale sarà uno spettacolo. Si tratta di una tappa dell’Europeo e nulla sarà lasciato al caso.”
Tommaso Ciuffi (Peugeot 208 R2) leader CIR 2 Riote Motrici: “Gara molto bella che ci mette a confronto con quelli dell’Europeo, quindi sarà affascinante. Affronteremo Il Roma Capitale con la determinazione e concentrazione di sempre. Vogliamo adottare una corsa in ottica di campionato per puntare a portare a casa il CIR 2 Ruote Motrici come principale obiettivo. La Capitale è un grande palcoscenico, come il Rally Italia Sardegna. Purtroppo lì non è andata bene.  Per quel poco che abbiamo visto non siamo lontani dagli altri giovani internazionali. Anche qui cercheremo di puntare alla gara dell’Italiano, ma allo stesso tempo avremo come riferimento i nostri diretti avversari dell’Europeo. Senz’altro Motorsport Italia sta facendo un gran lavoro. L’itinerario del rally è fantastico, con la partenza unica nel centro di Roma. Anche per i nostri partner si tratta di una grande manifestazione e di un palcoscenico senza paragoni.”
Marco Pollara (Ford Fiesta R2b) leader CIR Junior: “Personalmente considero il Rally di Roma Capitale una delle gare più belle in assoluto con una organizzazione professionale, è una gara di altissimo livello, dove avremo il confronto con i ragazzi del campionato europeo e questo è molto stimolante. Oltre che essere una gara bellissima, è un rally molto complesso per via delle sue prove tecniche ma soprattutto veloci con diverse tipologie di grip e tanti cambi di ritmo.  Ci tengo a far bene, perché essendo in un contesto di un campionato europeo, come ho detto in precedenza, è bello avere dei confronti con i ragazzi provenienti da tante nazioni. Come al solito ho preparato questa gara senza lasciare nulla al caso, anche se la nostra posizione in campionato ci permetterebbe di affrontare la gara in maniera un po’ tranquilla. Infine un ringraziamento va alla Motorsport Italia, Pirelli e aci team Italia per il lavoro e l’impegno messo a nostra disposizione dall’inizio del campionato ed a CST Sport per l’attenta pianificazione dei programmi”-
Antonio Rusce (Skoda Fabia R5): “Ho corso il Rally di Roma nel 2015 e l’anno scorso. E’ sempre stata e lo sarà anche in questa edizione, una gara lunga e molto combattuta con un livello alto di gara incentivato dalla presenza del rally europeo. Noi siamo pronti, torniamo sulla Skoda che è una vettura che ho guidato al Rally Due Valli dell’anno scorso e tre settimane fa al Rally del Raab, una gara test in funzione di proprio di Roma. E’ una rally che mi piace particolarmente e lo spettacolo di Ostia con un pubblico pazzesco.”
Rudy Michelini (skoda Fabai R5): “Una gara impegnativa. In termini di risultato, conquistare punti sarà cosa ardua in quanto i piloti stranieri non risulteranno trasparenti ai fini della classifica. Di conseguenza, non dovremo guardarci solo dai nostri abituali competitor ma da tutti i partecipanti alla gara. Siamo comunque fiduciosi di poter esprimere un potenziale in linea con le nostre aspettative”.
Rachele Somaschini (Citroen DS3 R3): “Abbiamo una gran voglia di riscattarci dopo l’anno scorso nella gara che ci ha viste costrette al ritiro. La gara mi piace molto ma resto comunque concentrata. Cercheremo di mettere in pratica quello che ho appreso fino ad ora al volante della DS3 e di dare il meglio per limare il gap che ci separa agli avversari nonostante il caldo che rimane uno degli ostacoli più grandi.”
Sono disponibili immagini video e foto della presentazione. Tutte le info sono disponibili su www.rallydiromacapitale.it e sulla rinnovata e funzionale app rallydiromacapitale, disponibile su google play e apple store.

L’Ufficio Stampa:
press@rallydiromacapitale.it - www.rallydiromacapitale.it  - brojanigo.com - erregimedia.com 

Fonte: Italia Motor Sport

www.studiostampa.com

Il 7° Rally di Roma Capitale è protagonista sui media.

Prime pagine, ampi servizi sui maggiori quotidiani, star della stampa specializzata, news e  approfondimenti sulle TV nazionali e sui canali web l’evento organizzato da Motorsport Italia si conferma al centro dell’attenzione.
Roma 16 luglio 2019. Mancano quattro giorni al via del 7° Rally di Roma Capitale e già è alta l’eco mediatica dell’evento organizzato da Motorsport Italia. la competizione è 5° round di European Rally Championship e anche di campionato Italiano Rally, Una gara evento dove al centro dell’attenzione c’è lo sport vissuto in una cornice territoriale unica al mondo: Roma, la Ciociaria e Ostia Lido.

Un mix di grandi e prestigiosi elementi che mettono la competizione italiana in una posizione di assoluto risalto nel panorama internazionale.

Castel Sant'Angelo sede della partenza in un contesto di alto prestigio mondiale, le prove speciali sulle strade della provincia di Frosinone tra fascino, spettacolo delle evoluzioni degli equipaggi e tanta storia arte, tradizione ed impareggiabile bellezza naturale. Ostia con il suo lido sarà sede dell’evento nell'evento con una due giorni motoristica dalle molteplici e coinvolgenti iniziative, che culminerà con l’esibizione di vetture world rally car e d altri esclusive auto e infine lo show della “Arena ACI Roma” la prova spettacolo della domenica pomeriggio che con l’inedita formula di doppio passaggio in sequenza, farà da preludio alla Cerimonia del Podio prospiciente il mare. 

Tutti elementi di grande interesse per i media che trovano spunto di approfondimento in ciascuno dei molteplici aspetti del rally che porta l’Italia al centro della scena internazionale. 

Se massiccia sarà la copertura live dei canali Eurosport e quelli ACI Sport, numerosi sono già i servizi che danno riferimenti precisi di ogni aspetto legato al Rally di Roma Capitale. I maggiori quotidiani nazionali, le reti TV e radiofoniche a copertura dell’intero territorio, le testate web più seguite parlano della gara capitolina, mentre ogni sorta di approfondimento si trova sulle testate a copertura locale, con precisi riferimenti anche alla viabilità delle zone interessate dal rally.

Sono disponibili immagini video e foto della presentazione. Tutte le info sono disponibili su www.rallydiromacapitale.it e sulla rinnovata e funzionale app rallydiromacapitale, disponibile su google play e apple store.

Fonte: Italia Motor Sport

www.studiostampa.com

mercoledì 10 luglio 2019

Unione Italiana Vini e Digitalizzazione.


Corriere Vinicolo magazine (n. 22-2019)

Ernesto Abbona confermato
presidente UIV

 L’associazione rinnova il board esecutivo con quattro new entry ed è pronta ad affrontare i temi caldi del triennio 2019-2022: dalla nuova Pac agli accordi sul commercio internazionale, dallo sviluppo sostenibile all’internazionalizzazione, dall’enoturismo fino alle battaglie per la difesa dell’immagine e la cultura del vino
Gli altri articoli principali
I 90 anni del Corriere Vinicolo tra memoria e prospettivaIl 27 giugno all’Auditorium del Corriere della Sera, grande successo del “wine talk” di presentazione del volume “Si pubblica il sabato”
90 anni del Corriere Vinicolo in archivio digitale
Nel corso della festa di 90 anni del giornale annunciata la creazione dell’emeroteca digitale del Corriere Vinicolo consultabile dal sito del giornale: già disponibili 2.628 edizioni per 17.580 pagine. Entro fine luglio saranno on-line tutti i numeri dal 1928 a oggi. La digitalizzazione del Corriere Vinicolo è parte del progetto di valorizzazione dell’Archivio Storico di Unione Italiana Vini. Accesso libero fino alla fine dell’estate
2019 Anno del Legno – Leeuwin Estate – Australia
Un legno specifico per ogni particella di vigneto. Come nasce l’Art Series Chardonnay, il vino icona dell’azienda della Margaret River Valley nel racconto del capo enologo Tim Lovett: “Una selezione certosina, fatta direttamente in Francia, per abbinare il rovere più adatto a esaltare i nostri microterroir”
Vini bio: market mover resta il trend dei consumiNel 2022 si stapperanno nel mondo un miliardo di bottiglie “green”. Usa attesi in fortissima crescita
Fonte: Unione Italiana Vini

www.studiostampa.com

lunedì 8 luglio 2019

Contributi Regionali per la Digitalizzazione.

L'ADE Consulting S.r.l. è lieta di comunicarvi la pubblicazione da parte di Lazio Innova del bando POR FESR Digital Impresa Lazio “Contributi per il sostegno dei processi di digitalizzazione delle imprese del Lazio”, che promuove l'adozione di interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico attraverso l'utilizzo di servizi e soluzioni ICT che consentano di migliorare l'efficienza e di modernizzare l'organizzazione aziendale.

Il contributo previsto in caso di aggiudicazione sarà fino al 70% a fondo perduto delle spese che saranno valutate ammissibili ed effettivamente sostenute per l'acquisto di beni materiali ed immateriali propedeutici alla realizzazione del progetto presentato. Sono ammissibili progetti di spesa aventi un importo complessivo non inferiore a 7.000 e non superiore a 25.000 euro.

Si tratta di un bando a graduatoria, sino all'esaurimento dei fondi disponibili, che ammontano ad € 5.000.000,00, con una riserva di 1,5 milioni per le imprese del commercio. È prevista inoltre una riserva del 20% per le imprese con sede operativa in uno dei Comuni ricadenti nelle Aree di Crisi Complessa della Regione Lazio.

 

Tipologie d'intervento, sono agevolabili i Progetti che prevedano l’adozione di una o più soluzioni tecnologiche e/o sistemi digitali tra quelle elencate a seguire: 


a) digital marketing: soluzioni di digital marketing: interventi SEO (Search Engine Optimization), SEM (Search Engine Marketing), Web, Social e Mobile marketing;
b) e-commerce: siti di e-commerce su piattaforme software CMS (Content Management System);
c) punto vendita digitale: soluzioni digitali per lo sviluppo di servizi front-end e customer experience nel punto vendita (chioschi, totem, touchpoint, segnaletica digitale, vetrine intelligenti, specchi e camerini smart, realtà aumentata, sistemi di accettazione di couponing e loyalty, di Electroning Shelf Labeling, di sales force automation e di proximity marketing);
d) prenotazione e pagamento: sistemi di prenotazione e pagamento via internet e/o mobile; sistemi Self scanning e Self checkout;
e) stampa 3D: attrezzature ed applicazioni per la progettazione e la stampa 3D;
f) internet of things: sistemi e applicazioni in grado di comunicare e condividere dati e informazioni grazie a una rete di sensori intelligenti;
g) logistica digitale: software e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento della logistica;
h) amministrazione digitale: soluzioni digitali a supporto della fatturazione elettronica e per l’ottimizzazione del magazzino;
i) sicurezza digitale: sistemi di sicurezza informatica;
j) sistemi integrati: sistemi di informazione integrati: quali i sistemi ERP (Enterprice Resource Planning), sistemi di gestione documentali e sistemi di Customer Relationship Management (CRM); sistemi e applicazioni a supporto dello smart-working e del coworking.

Andrea Dell'Era
Possono partecipare al bando sia le PMI in forma singola che i Liberi professionisti titolari di P.IVA 

La domanda potrà essere presentata dalle ore 12 del 15 Luglio 2019 entro le ore 12:00 del 2 ottobre 2019, le istruttorie saranno eseguite in base alla graduatoria determinata dalla griglia di punteggio sino all'esaurimento dei fondi.

Il referente aziendale per tale bando è 

il dott. Andrea Dell'Era. 

Per maggiori informazioni vi invitiamo a contattare lo Studio con questa e-Mail: 
info@studioservice.com

www.studiostampa.com

Amadeo Peter Giannini va ricordato ed onorato !


www.studiostampa.com

mercoledì 3 luglio 2019

Come e perché uscire dall'EURO !

www.studiostampa.com

Gli orrori di Reggio Emilia, famiglie calpestate.

di Bruno Vespa
Il lettore farà fatica a crederlo, ma in 24 stagioni di ‘Porta a Porta’, l’unica, forte, ripetuta pressione per non fare una trasmissione l’ho subita nell’inverno 2002. La trasmissione andò in onda il 12 marzo e si riferiva agli abusi sui minori compiuti nella comunità toscana del Forteto di Barberino del Mugello. Un tempo fiore all'occhiello della sinistra, poi demolita da quindici anni di processi e da pesantissime sentenze definitive. I capi d’accusa prevalenti riguardavano abusi sessuali su minori, ma l’elemento comune con l’inchiesta sconcertante di questi giorni su quanto accade nel Reggiano è nel ‘martellante e sistematico lavaggio del cervello’ dei bambini, certificato da una sentenza del 2015 in uno dei tanti processi al Forteto. Lo Stato fu allora condannato dalla Corte europea dei diritti dell’uomo per l’illegittimo operato del Tribunale dei minori di Firenze, accusato di aver ostacolato l’avvicinamento dei bambini ospiti del Forteto con la madre e la nonna. Il Forteto aveva una formidabile copertura politica (di qui le pressioni) che ci auguriamo manchi nell’inchiesta di Bibbiano.

Fonte: Quotidiano.net - Qui l'Articolo Completo

www.studiostampa.com

Caso Sea Watch: venti di tempesta dentro forze armate e polizia.

Cocer carabinieri: “Le leggi vanno applicate e non interpretate”.
“Quanto accaduto con la Sea Watch - commenta a Ofcs.report il delegato Cocer Carabinieri, Antonio Tarallo - dimostra quanto sia difficile per le forze dell’ordine far rispettare le leggi dello Stato Italiano e quanto sia sempre più ampia la distanza tra chi opera e chi giudica. Le leggi vanno applicate e non interpretate - sottolinea - altrimenti il caos ci travolgerà e noi poveri uomini in uniforme saremo sempre più vittime della delinquenza. Senza parlare dei parlamentari che dovrebbero dare il giusto esempio e invece politicizzano tutto. La democrazia è stata conquistata con il sacrificio dei nostri avi e la stiamo distruggendo con i comportamenti personalistici di una schiera di dementi che non hanno capito che senza una politica di rispetto verso le forze dell’ordine e verso le leggi dello Stato tutto finirà male e la delinquenza prenderà il sopravvento sull'onestà”.

Fonte: ofcs.report

www.studiostampa.com

domenica 30 giugno 2019

La Meravigliosa Infiorata Storica di Roma.


(LaPresse) In occasione della IX edizione della "Infiorata Storica di Roma", piazza Pio XII e via della Conciliazione, nei pressi di San Pietro, si sono arricchite con 16 quadri da 50 metri quadri l'uno. Petali, trucioli, lava vulcanica hanno dato vita a raffigurazioni che hanno incantato turisti e cittadini. "Vi aspettiamo", è l'invito di Mauro Abbondanza, direttore della Pro Loco di Roma Capitale. La manifestazione in occasione della festa dei patroni della Capitale Santi Pietro e Paolo. 


www.prolocoroma.it

www.studiostampa.com

Riva Destra: La festa del 5 Luglio sarà a Roma.

La Festa Tricolore di Riva Destra quest’anno si terrà a Roma, e la chiusura sarà presieduta da Giorgia Meloni. 
Il Movimento Riva Destra riporta a Roma i festeggiamenti che l’anno scorso si sono tenuti a Palestrina. Il Circolo storico di Alleanza Nazionale. Dalla sua nascita ai convegni ed alle iniziative di Riva Destra sono sempre intervenuti esponenti della Destra Nazionale, come Francesco Storace, attuale direttore de Il Secolo D’Italia. Il Movimento si propone di tornare alle origini delle ideologie della destra italiana, diventando un movimento federato a  Fratelli D’Italia, Fra dopo aver chiuso il sodalizio con la Lega di Matteo Salvini.

In Questa edizione 2019 oltre alla Meloni ci saranno Storace di nuovo, Silvestroni, e il deputato Questore Edmondo Cirielli.

L’obiettivo di Riva Destra è quello di rendere FdI un partito inclusivo. E in occasione di questo incontro annuale anche le altre realtà dei movimenti della destra italiana saranno presenti alle tavole rotonde organizzate per la festa tricolore. I rappresentanti di Stella d’Italia, Realtà Popolare, Più Italia, Movimento Sardo, Popolo delle Partite Iva, Patria e Libertà porteranno il contributo, oltre agli annunciati interventi da parte di Direzione Italia, La Destra, Cuori Italiani e Movimento per la Sovranità. A chiudere due delle tavole rotonde del programma che presto sarà divulgato, saranno  il neo eletto al Parlamento Europeo Nicola Procaccini e Giovanni Donzelli, deputato e responsabile nazionale dell’Organizzazione.

Riva Destra è un movimento politico che si propone di riportare a destra l’ideologia nazionale della destra italiana, allontanandosi dall'idea moderna di neocentrismo che ha portato negli anni i movimenti di Alleanza Nazionale verso il centro e alle alleanze con partiti di centro democratico. L’obiettivo è ridare un’identità alla destra nazionale, ricollocandola storicamente nella posizione dell’ideologia per cui è stata formata. Con un occhio alle forze giovanili, ai movimenti destra europei.

In italia manca secondo Riva Destra un movimento di destra sociale che contrasti le larghe intese di governo, senza uno schieramento  reale, senza piano di rilancio. Un governo che mantiene la legge elettorale immutata ed è attendista sulle decisioni dei tagli alla politica ed alla spesa pubblica, che non si concentra per un movimento di legge che porti ad un abbassamento fiscale concreto, che tende a privatizzare le grandi aziende nazionali che hanno dato un’identità storica all’Italia. Riva Destra disconosce questo atteggiamento, riunendo nelle sue fila tutte le forze storiche e moderne della destra italiana, per ridonare alla nostra nazione un’unità che sembra esserci solo sulla carta, e cercare di portare lo stesso messaggio per dare anche all'Unione Europea un’unità tangibile, vera e reale.

Fonte: soggettopoliticonuovo.it

www.studiostampa.com

giovedì 27 giugno 2019

SS PIETRO E PAOLO: L’INFIORATA STORICA DI ROMA.


Al via Sabato 29 la IX Edizione della manifestazione che attrae a San Pietro migliaia di visitatori.

In occasione della festa patronale dei SS. Pietro e Paolo, la ProLoco Roma Capitale promuove la manifestazione che vedrà la realizzazione di opere d’arte sacra con petali di fiori e tecniche miste su Piazza Pio XII (Piazza San Pietro) e lungo via della Conciliazione.

Dal tramonto di Venerdì 28 giugno, maestri infioratori di tutta Italia e squadre di volontari lavoreranno per tutta la notte, per presentare ai visitatori queste vere e proprie opere d’arte floreale che verranno ultimate entro le ore 9 del mattino, quando la manifestazione verrà ufficialmente inaugurata.

Quest’anno verranno allestiti 15 quadri, caratterizzati per le grandi dimensioni, ognuno di circa 50 metri quadrati. La tecnica tradizionale è quella dei fiori freschi (eventualmente essiccati in maniera naturale al sole) ma dagli infioratori presenti saranno utilizzati anche trucioli, segatura naturale colorata, sale, sabbia colorata, zucchero e lava vulcanica.

"Abbiamo il dovere come ProLoco di Roma di riportare alla luce e far rivivere antichissime tradizioni della cultura Romana. E’ per questo che dal 2011 abbiamo recuperato e valorizzato l’antica usanza della realizzazione di quadri floreali, proprio in occasione della festa dei Santi Patroni e del Santo Padre - afferma Lucia Rosi Presidente della ProLoco di Roma Capitale -"

"La tradizione dell’Infiorata è antichissima ed è nata a Roma nel 1625 dal fiorista Benedetto Drei - afferma Mauro Abbondanza, Direttore della  ProLoco di Roma Capitale -  ed è stata poi ripresa da Gian Lorenzo Bernini, maestro delle feste barocche. Diffusa tra i Castelli Romani e altre località del Lazio è però scomparsa proprio a Roma. Questa antica tradizione è stata poi riscoperta e valorizzata dalla ProLoco di Roma Capitale".

Quest’anno partecipa anche l’Unpli con la seconda edizione della Infiorata delle ProLoco.
"Con tale iniziativa vogliamo valorizzare una tradizione sentita e rievocata in molte regioni d’Italia, legata in alcuni casi alla celebrazione del Corpus Domini, in altre al solstizio di primavera: eventi che spesso diventano momenti di attrazione turistica" sottolinea il Presidente dell’Unione Nazionale delle ProLoco d’Italia, Antonino La Spina. 

In questa edizione saranno 15 i quadri realizzati dalle Pro Loco di: Roma Capitale (Lazio), Granze (Veneto), Patù (Puglia), Acquaviva Platani (Sicilia), Pontelongo (Veneto), Fucecchio (Toscana), Acireale (Sicilia), Tramutola (Basilicata), Rotonda (Basilicata), Gallese (Lazio), Aprilia (Lazio), Castelraimondo (Marche), Torricella Sicura (Abruzzo), da Unpli Lombardia (Curtatone, Guidizzolo, Casalmaiocco) e dalla Pro Loco Guspini - Ass. Culturale Infioratori Santa Maria (Sardegna).

L’iniziativa, patrocinata dalla Regione Lazio e dal I Municipio di Roma Capitale, ha l’intento di mostrare le diversificate esperienze artistiche di tappeti di Arte Effimera, di difenderne la secolare tradizione e promuoverne la peculiarità nel mondo. Una meravigliosa kermesse da non perdere.

www.studiostampa.com

Corriere delle Comunicazioni: Aggiornamenti e News.






ALTRE NEWS














WHITE PAPER


www.studiostampa.com