Visualizzazione post con etichetta StudioStampa. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta StudioStampa. Mostra tutti i post

domenica 12 novembre 2023

Massoneria: Origini e Leggende

Uno dei problemi più discussi nel campo della ricerca storica è quello che riguarda le origini della Massoneria. Tali origini sono avvolte nella leggenda e risultano tuttora avvolte in un fitto mistero. Gli esperti, ancora non sono riusciti a dimostrare con precisione quali possono essere state le origini della massoneria, limitandosi ad esporre varie teorie ed ipotesi spesso convergenti ma talvolta contraddittorie. 

E' stata ipotizzata una continuità tra i collegia fabrorum romani, o corporazioni di mestiere istituite già nella Roma arcaica, e le corporazioni medioevali di muratori, per il tramite di maestranze bizantine o italiche operanti nell'alto Medioevo, nessuna prova documentaria è ancora emersa al riguardo. Negli ultimi tre secoli l'impegno messo nella ricerca delle origini è stato notevole, sono state proposte varie teorie ed ipotesi che partendo dal simbolismo massonico chiamano in causa: il sacerdozio egiziano, i misteri eleusini, i pitagorici, gli esseni, le sette gnostiche e zoroastriane, il mitraismo, i druidi, il sufismo persiano e arabo, la qabbalah ebraica, i Templari, i Catari, i Fedeli d'Amore, gli Alchimisti, l'Ermetismo Rinascimentale, i Rosa Croce: in breve, l'intero retroterra esoterico della civiltà occidentale e del vicino oriente.
Nonostante le sorprendenti affinità e coincidenze, nessuna vera prova sussiste in merito ad eventuali rapporti di identità o di continuità tra qualcuno di questi supposti antecedenti e la massoneria. Diverso è il discorso per quanto concerne l'influenza che alcuni di essi possano aver esercitato nel processo di formazione della Massoneria e dei suoi rituali. Sicuramente un forte impulso allo sviluppo della Massoneria è stato dato dalle teorie che ne fanno risalire le origini alla costruzione del Tempio di Salomone; quella che la riconduce ai Templari e quella che la attribuisce al Frate Christian Rosenkreuz. Evidenti innesti da talune eredità sapienziali, anche remote, sono ben attestati nella storia della Massoneria ed emergono nitidamente dall'esame dei suoi rituali, in particolare per quanto concerne i diversi “sistemi ad alti gradi” che fin dalla prima metà del XVIII secolo vennero a stratificarsi sopra i gradi originari della Massoneria di mestiere. 
Alle radici della Massoneria.

In un mondo che sta cominciando a prendere consapevolezza della mancanza di solide certezze per il domani, ecco riaffiorare antiche domande: 
“Chi siamo?  Da dove veniamo?  Dove stiamo andando”?
Obiettivamente, c'è una gran ‘fame’ di quelle risposte che potremmo racchiudere nelle parole: Conoscenza, Ricerca, Verità, Gnosi. L’approccio è passato alla Storia ed alla letteratura con l’aggettivo esoterico, ovvero un approccio che va alla ricerca delle radici profonde della nostra cultura e civiltà. Per approccio esoterico intendiamo, ovviamente, quello che si occupa dello studio e dell’approfondimento del simbolismo che ci circonda che è giunto a noi dalle antiche civiltà che ci hanno preceduto e che hanno forgiato l’umanità così come si presenta oggi. Per ricercare le radici di questo approccio dobbiamo dunque andare molto indietro nel tempo: sino almeno all'antica Grecia, ovvero, allorquando i Greci ereditarono i misteri gnostici dagli Egizi. 
I culti misterici, tanto in Egitto che nell'antica Grecia, erano riservati a pochi iniziati e miravano “all'estasi Divina” o “unione con il Divino”. Si veda bene che fra questi culti, praticati anche in Occidente, vi è una significativa analogia e similitudine con la spiritualità Vedica e Buddhista d’Oriente. 
Fu così che la conoscenza permise lo sviluppo e la piena espansione della civiltà greca, prima e, successivamente, dell’Impero Romano. Ciò almeno sino al Concilio di Nicea del 325 d.C. proclamato dall'Imperatore Costantino, il quale dichiarò eretica la Gnosi e decretò la fede Cristiana quale unica religione dell'Impero. 

Necessariamente gli gnostici 
entrarono in clandestinità.

E così fecero anche le famiglie che si richiamavano agli insegnamenti iniziatici di Gesù - l’Esseno - da loro detto - “Il Cristo”, le quali probabilmente presero il nome di Rex Deus - dei Rex Deus - che all’apparenza continuarono a praticare il cattolicesimo; ne fecero parte le più grandi famiglie nobiliari del Medioevo, fra cui i reali Sassoni d’Inghilterra, i Capetingi di Francia (che continuarono nella numerazione portata da Luigi Carolingi) ed i St. Clair di Roslin (la stirpe che fece edificare la misteriosa Cappella di Rosslyn). Non fu dunque un caso che i Cavalieri Templari dell’alto Medioevo furono un ordine cavalleresco-militare sorto con l’appoggio dei Rex Deus che divennero, quindi, i custodi della gnosi cristiana, mantenendo comunque su ciò - ufficialmente - un assoluto riserbo. 
Significativamente ricca di simbolismo esoterico, la Cappella di Rosslyn, in Scozia: “fatta costruire nel XV secolo dal Conte William St. Clair di Roslin (si noti bene che Roslin, in antica lingua gallica significa: “antica conoscenza tramandata di generazione in generazione”. La lingua gallica è una lingua celtica/gaelica estinta, parlata anche nelle antiche Gallie, odierne Francia ed Italia settentrionale, prima del latino volgare del tardo Impero Romano), un mecenate proveniente da una fra le più influenti famiglie Rex Deus dell’epoca”; Rosslyn pullula letteralmente di simboli ed allegorie gnostiche, rosacrociane e libero muratorie;  pensiamo ad esempio alla testa scolpita di Ermete Trimegisto, considerato dagli Egizi il Dio Toth, così come l’arco all’esterno della cappella, decorato da numerosi compassi simboli della Massoneria; ma anche la scultura di Baphomet - idolo gnostico più o meno caro ai Templari - e finanche un cavaliere templare che conduce un uomo bendato tirandolo con una fune a rappresentare un’iniziazione massonica ante litteram. E potremmo continuare citando i tre pilastri interni alla cappella, che indicano rispettivamente il pilastro dei tre gradi della Massoneria azzurra: quello dell'Apprendista, del Compagno d’Arte e del Maestro. 
 

Invero, i riferimenti al cristianesimo, nella Cappella di Rosslyn, non sono molti e la cosa ci dovrebbe far riflettere. Forse, una delle curiosità di Rosslyn è la presenza di sculture raffiguranti piante conosciute solo nelle Americhe, come il granoturco e forse l’aloe; questo a commemorare i viaggi dell’antenato di William St. Clair, il conte Henry, il quale, quasi sicuramente, approdò nelle coste del Nord America cento anni prima di Cristoforo Colombo, sbarcandovi, stando alle prove documentali del volume “Il segreto dei Templari” scritto dallo studioso William F. Mann, molto probabilmente, con una flotta di Cavalieri Templari.
La Massoneria pare dunque essere la depositaria principale della tradizione gnostica tramandata, di generazione in generazione, dalle famiglie Rex Deus. E possiamo inoltre affermare che le origini di questa Confraternita sono ben più antiche rispetto a quelle ufficiali, che la fanno risalire al 1717, allorquando fu fondata la Gran Loggia d’Inghilterra presso la “Taverna dell’Oca e della Graticola”. 
Questa commistione fra Rex Deus e Massoneria è fortemente sostenuta specialmente dagli studiosi e massoni Christopher Knight e Robert Lomas, i quali teorizzano che la leggenda di Hiram Abif, costruttore del mitico Tempio di Re Salomone, alla quale si rifanno, praticamente, tutti i Liberi Muratori, potrebbe essere un’allegoria dell’omicidio di Giacomo il Giusto, forse fratello di Gesù, custode degli insegnamenti misterici degli Esseni ed uno fra i primi membri storici dei Rex Deus. Gli studiosi portano a sostegno di ciò numerose tesi nel loro libro: “Il secondo Messia” edito in Italia da Mondadori. 
 

E’ grazie ai Rex Deus e, dunque, ai primi massoni, se si è progressivamente usciti dall’oscurantismo medievale per approdare al Rinascimento, con la sua rinnovata estetica nelle arti e con una rinnovata ricerca del progresso scientifico e della conoscenza. Pensiamo, ad esempio, all’opera dei massoni Elias Ashmole e Sir Isaak Newton, noti alchimisti e uomini di scienza e cultura, nel fondare la Royal Society per la promozione della scienza scevra da dogmi. Vi furono influenze massoniche e non, come per la Costituzione degli - Stati Uniti d'America - che è la più antica Costituzione statuale esistente - fondata su principi inequivocabilmente massonici, a partire dal concetto secondo cui tutti gli uomini nascono eguali e che un Governo ha autorità solo con il consenso del popolo. I Padri fondatori degli Stati Uniti d’America erano, infatti, inequivocabilmente massoni che vollero imprimere quanto di buono la tradizione gnostica dei Rex Deus aveva loro trasmesso. 
E’ invece probabilmente da sfatare il mito relativo alla Rivoluzione Francese quale motto popolare sorto da volontà massoniche: si veda bene come i massoni - in Francia - fossero allora, per la maggior parte, fra le fila aristocratiche e medio - borghesi, molti fra i quali ci rimisero la testa sulla celebre ghigliottina. 
Abbiamo dunque tentato testè di illustrare le radici della principale e forse più antica Istituzione che, nel mondo occidentale, si occupa di tradizione esoterica. Abbiamo infatti potuto scoprire come la sua millenaria storia si fondi e, a tratti, si confonda con le tradizioni, egizia, greco-romana e giudaico-cristiana, alla luce delle loro conoscenze gnostiche e misteriche. Un viaggio in piena regola, ricchissimo di spunti per una rinnovata ricerca storica e introspettiva che è, come vedremo più avanti, forse l’unica e più autentica ricerca, da proseguire, sulla strada del mitologico Santo Graal



www.studioservice.com

giovedì 9 novembre 2023

Lo Studio Service si presenta !

Vision/Visione

Un Mondo migliore dal Nord al Sud, dall’Oriente all’Occidente, dallo Zenit al Nadir, con EcoManager impegnati verso uno sviluppo sostenibile.

Mission/Missione

Collaborare al miglioramento, tenendo continuamente presente che:
le Aziende non esistono, ma esistono gli Uomini che le compongono.

Il fattore Umano è tornato ad essere determinante !

Behavior/Comportamento

Muoversi sempre con correttezza, ricordando che tutte le DIFFICOLTÀ sono benvenute, esaltano le QUALITÀ di chi le affronta e si chiamano OPPORTUNITÀ. 

Una breve nota.

Giancarlo Bertollini è nato a Roma il 17 maggio 1945, dove risiede,  ed è il titolare dello “Studio” specializzato in Organizzazione d’Impresa; è l’autore di “Pocket Vendere” una vera piccola “Bibbia” sulle tecniche di vendita, ha fatto Formazione, specializzandosi in EnoMarketing e Telecomunicazioni.

Bertollini si presenta con oltre 50 anni di documentati successi, nella cura del settore commerciale e marketing di società, sia piccole che multinazionali, dove ha svolto anche le Pubbliche Relazioni delegate, in occasione di sponsorizzazioni e convegni internazionali. (Vinitaly Verona - Fancy Food Chicago e New York - SIAL Parigi - Festival dei Due Mondi Spoleto, Sponsorizzazione di Azzurra 1983 America's Cup Newport - Internazionali di Tennis Foro Italico Roma - Concorso Ippico Internazionale di Piazza di Siena Roma - Borsa Vini Dusseldorf - Cibus Parma) 

Prima di avviare  lo Studio è stato: Organizzatore di Viaggi (incentive e non), Governatore  dell’Accademia Europea Sommelier, Presidente del Consorzio Telematico, 

In precedenza Bertollini ha svolto la sua attività per 16 anni in CINZANO dove è cresciuto fino a ricoprire la carica, prima di Capo Area e poi di Responsabile Rete Vendite Italia; ha inoltre operato come Direttore Commerciale di due Fattorie in Campania e come Direttore Generale di società aderenti alla Confcooperative.

E' stato Docente a contratto per i Master in programma presso la Facoltà di Ingegneria Gestionale dell’Università di Tor Vergata (Roma2) materie: Comunicazione d’Impresa e Marketing.

Come Studio, tiene corsi di Enologia, Organizzazione d’Impresa e Marketing, si occupa personalmente di Copyright e di gestione di Uffici Stampa On-Line


www.studioservice.com

venerdì 27 ottobre 2023

Regione Lazio: aggiornamenti da "Area Comunicazione Lazio Innova SpA"

Regione Lazio: la nuova strategia per l’internazionalizzazione delle PMI
Primo bando da 5 milioni del nuovo Programma per consolidare l’export delle Pmi laziali e attrarre 
capitali e investimenti esteri sul territorio
continua a leggere
Aperto il Tavolo di Partenariato tra Regione Lazio e Associazioni di categoria
La Regione Lazio e Lazio Innova sono impegnati nel tradurre in fatti concreti le indicazioni emerse degli incontri con le Associazioni di Imprese. Iniziando con le politiche di Internazionalizzazione e continuando con la pubblicazione entro il 2023 di bandi Fesr per oltre cento milioni dedicati alla Digitalizzazione, alla Green Economy e al Credito Agevolato
continua a leggere
I vincitori della 9a edizione della Finale di Start Cup Lazio 2023
La Business Plan Competition regionale che sostiene e premia i migliori progetti di startup innovative ad elevato contenuto di conoscenza provenienti dalle Università e dagli Enti di Ricerca del Lazio
continua a leggere
Moacasa, dal 28 ottobre al 5 novembre alla Fiera di Roma
La Regione Lazio sarà presente alla manifestazione insieme a Lazio Innova e alla Camera di Commercio 
di Roma con una collettiva di imprese del Lazio
continua a leggere
Regione Lazio, pubblicata la nuova call di “Food Innovation Hub”
Il Laboratorio di micro-innovazione per le imprese del Lazio interessate a sviluppare nuove tecnologie nel settore agroalimentare
continua a leggere
FabLab Lazio: al via un ciclo di Workshop nello Spazio Attivo LOIC di Zagarolo
Dal 9 novembre al 5 dicembre protagonista a Zagarolo l’innovazione, nei Laboratori digitali del FabLab 
di Lazio Innova
continua a leggere
Regione Lazio, al via la challenge “Packaging 4.0”
Lazio Innova ed EMEC cercano soluzioni innovative di packaging per i prodotti dell’azienda reatina. Possono partecipare startup, imprese e team imprenditoriali
continua a leggere
Al via una nuova edizione del LIVING LAB Logistica
Il Laboratorio di micro-innovazione di Lazio Innova che sostiene l’innovazione nei processi logistici delle imprese del Lazio attraverso una attività formativa, mentoring e progettazione partecipata
continua a leggere
ESA BIC Lazio, quattro finestre nel 2023
La call supporta l’avvio di imprese che intendono applicare conoscenze e tecnologie di derivazione 
spaziale in altri settori di attività
continua a leggere
La Rete Spazio Attivo è anche digitale: scopri tutti i servizi
Prosegue il lavoro a sostegno di imprese e cittadini: seminari di informazione e formazione per team, startup e imprese, azioni di social Innovation, Challenge per le Imprese, laboratori di microinnovazione aperta
continua a leggere
DA LAZIO EUROPA
La Cultura fa Sistema 2023
Domande online entro il 24 novembre 2023
continua a leggere
OCM Vino, Misura Investimenti: nuova scadenza
Il 31 ottobre 2023 scade il termine ultimo nazionale per la presentazione delle domande di aiuto a valere sulla campagna 2023/2024
continua a leggere
Graduatoria finale percorsi ammessi alla programmazione ITS 2023
Il bando punta a innalzare il livello dell’offerta in aree tecnologiche strategiche per la competitività e l’occupabilità dei giovani
continua a leggere
PSR FEASR 2014/2020: prorogato all’11 dicembre il termine delle domande di sostegno per la tipologia di operazione 4.4.1
Il bando stanzia oltre 8 milioni di euro per la salvaguardia, il ripristino e il miglioramento della biodiversità 
e del paesaggio
continua a leggere
Aree Interne: al via la strategia di sviluppo e promozione dei Monti Lepini e delle “Terre di Pregio”
Le aree selezionate stanno lavorando alla definizione della governance degli interventi per la crescita economica e sociale delle comunità
continua a leggere
Bandi aperti
Opportunità e agevolazioni gestite da Lazio Innova e altre istituzioni a favore di imprese, cittadini, amministrazioni e altri organismi pubblici e privati
continua a leggere
DALLO SPORTELLO EEN LAZIO INNOVA
SMARTCITY Expo World Congress
Lazio Innova co-organizza due giorni di incontri (B2B) all’interno della manifestazione. 
Dal 2 al 3 novembre esclusivamente online
continua a leggere
Bando sui sistemi spaziali per la Sicurezza e la Protezione
Iniziativa dell’Agenzia Spaziale Europea, c’è tempo fino all’11 dicembre 2023 per presentare le proposte progettuali
continua a leggere
Sanità digitale, bando DESIRE per progetti innovativi
L’iniziativa è rivolta alle piccole e medie imprese; la scadenza per inviare le proposte è 
il 13 novembre 2023
continua a leggere
Al via la prima call del progetto aerOS per creare un meta sistema operativo
Promuove l’uso di tecnologie come l’intelligenza artificiale, il machine learning e l’analisi dei big data; 
la scadenza è il 31 gennaio 2024
continua a leggere
DEICy 2023
Dal 20 al 24 novembre 2023, evento di brokerage online dedicato a economia digitale, 
internet delle cose e cybersicurezza
continua a leggere
APPUNTAMENTI
Presentazione Rapporto GreenItaly 2023
Il 31 ottobre 2023 presso Unioncamere, per partecipare è necessario registrarsi
continua a leggere
Stati generali della green economy 2023
Dal 7 all’8 novembre 2023 a Italian Exhibition Group – Ecomondo, Quartiere Fieristico di Rimini
continua a leggere
DALLA REGIONE
Approvata la prima legge regionale sull’eno-oleoturismo
Tra i punti qualificanti della nuova normativa la promozione del turismo enogastronomico e la formazione degli operatori
continua a leggere
Estendere la Zona Economica Speciale a Latina e Frosinone
Il presidente Rocca scrive al ministro per gli Affari europei, il Sud Italia, le Politiche di Coesione e il PNRR, Raffele Fitto
continua a leggere
DALL’UNIONE EUROPEA
Al via ImagineEU, un concorso per studenti della scuola secondaria
L’obiettivo è incoraggiare i giovani a svolgere un ruolo attivo nell’influenzare le politiche europee. 
La scadenza è il 13 dicembre 2023
continua a leggere
Nuove norme in materia di trasparenza fiscale
Applicabili ai prestatori di servizi che agevolano le operazioni in cripto-attività, aiuteranno gli Stati membri 
a fare luce sul settore
continua a leggere

www.studioservice.com

martedì 27 giugno 2023

ProLoco: Infiorata Storica Romana




COMUNICATO STAMPA

Maestri infioratori e volontari all’opera dal tramonto di domani

GIOVEDÌ TORNA L’APPUNTAMENTO CON L’INFIORATA DELLE PRO LOCO D’ITALIA E L’INFIORATA STORICA DI ROMA, L'INAUGURAZIONE ALLE 10

Coinvolti otto gruppi regionali, complessivamente nove i quadri che saranno realizzati con petali di fiori e con  tecniche miste

 **************************

Roma, 27 giugno) Torna l’appuntamento con l' "Infiorata delle Pro Loco d’Italia" e  l’ "Infiorata Storica di Roma” che si svolgeranno, come da tradizione, il 29 giugno in onore del Santo Padre e in occasione della festa patronale dei SS. Pietro e Paolo.  

Le opere d’arte sacra saranno realizzate con petali di fiori e con  tecniche miste, derivanti dalle tradizioni regionali,  su piazza Pio XII (piazza San Pietro) e lungo via della Conciliazione: nove complessivamente le raffigurazioni  composte coniugando tradizione e devozioneQuest’anno il tema che ispirerà l'evento è “La pace”. 

Dal tramonto di domani, 28 giugno, maestri infioratori provenienti da tutta Italia, insieme a squadre di volontari, lavoreranno, notte compresa, disegnando  le opere: fedeli e visitatori potranno così ammirare l'avanzare delle lavorazioni che il 29 mattina si mostreranno nel pieno della loro bellezza, in un tripudio di colori; i quadri avranno una dimensione di  50 metri quadri. L’inaugurazione è fissata per le ore 10.  

"Siamo felici di poter tornare ad offrire un evento unico nel suo genere che unisce la secolare tradizione romana dell'infiorata a quelle delle altre regioni d'Italia, iniziative che da un lato costituiscono momenti di attrazione turistica e dall'altro testimoniano l'opera svolta dall'Unpli e dalle Pro Loco per la salvaguardia e valorizzazione del patrimonio culturale immateriale"  afferma il presidente dell'Unione Pro Loco d'Italia, Antonino La Spina.

"Dal 2011 abbiamo recuperato e valorizzato l’antica usanza della realizzazione di quadri floreali, proprio in occasione della festa dei Santi Patroni e del Santo Padre", sottolinea Lucia Rosi, Presidente della Pro Loco di Roma Capitale. "La tradizione dell’Infiorata di Roma risale al 1625 ed è stata avviata dal fiorista Benedetto Drei, proseguita da Gian Lorenzo Bernini, maestro delle feste barocche. Diffusa tra i Castelli Romani e altre località del Lazio, era scomparsa proprio a Roma prima di essere riscoperta e valorizzata dalla Pro Loco di Roma Capitale", aggiunge Mauro Abbondanza, Direttore della Pro loco di Roma Capitale.  

I DETTAGLI DELLE INFIORATE.

L’ “Infiorata Storica di Roma” festeggia la decima edizione, la prima risale al 2011, ed è ideata e promossa dalla Pro Loco Roma Capitale con il patrocinio di Regione Lazio, Municipio Roma I Centro e  da Infioritalia (Associazione Nazionale Infiorate Artistiche).  L’evento riprende e valorizza un’antica tradizione della cultura romana che si fa risalire al 1625, con il fiorista Benedetto Drei. Il quadro sarà realizzato, come da tradizione, su Piazza Pio XII (piazza San Pietro), seguito da tutti gli altri. 

L’ “Infiorata delle Pro Loco d’Italia”  promossa dall’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia e giunta alla terza edizione, si affianca all’ ’”Infiorata Storica di Roma” portando nella capitale, l’eccellenza delle rappresentazioni dei maestri infioratori di tutta la penisola.

Sarà così possibile ammirare le tradizioni delle singole località con opere realizzate anche in vari materiali.

Sono otto i gruppi coinvolti in questa edizione dell' “Infiorata delle Pro Loco d’Italia”, in rappresentanza di sette regioni: 

Pro Loco Fucecchio (Firenze, Toscana); 

Pro Loco Serracapriola (Foggia, Puglia ); 

Pro Loco Rotonda (Potenza, Basilicata); 

Pro Loco Pontelongo (Padova, Veneto); 

Pro Loco San Salvo (Chieti, Abruzzo); 

Pro Loco “Rocce Rosse” di Tortorì (Nuoro, Sardegna); 

Pro Loco Fermignano (Pesaro Urbino, Marche)  

Pro Loco Castelraimondo (Macerata, Marche).

Le infiorate sono eventi sentiti e rievocati in molte regioni d’Italia, legati in alcuni casi alla celebrazione del Corpus Domini, in altre al solstizio di primavera. I due eventi tornano a svolgersi dopo lo stop causato dall'emergenza pandemica.


Ludovico Licciardello Addetto Stampa Unpli

 tessera Odg 75356 - giornalista professionista

mail: ufficiostampa@unpli.info  - 3346109534  


Ringraziamenti del Papa: 

https://www.rainews.it/tgr/lazio/video/2023/06/papa-francesco-29-giugno-santi-pietro-e-paolo-angelus-ucraina--3698fe6e-96da-442f-a274-fe69bbdb381b.html 


Servizio del TG1: 


www.studioservice.com  -  www.studiostampa.com

venerdì 12 maggio 2023

Sommario Rassegna Stampa di Venerdì 12 maggio 2023


ACCREDIA
SETTEGIORNI 
Pag. 71
CASO FAGIOLI, TUTTO IL CIBO «CONFORME»12/05/2023
TXT

ACCREDITAMENTO
IL GAZZETTINO (ED. PADOVA) 
Pag. 35
WELFARE E AZIENDE, SE NE PARLA A PALAZZO BO12/05/2023
TXT

CERTIFICAZIONE
IL SOLE 24 ORE 
Pag. 33
FORMAZIONE 4.0, ULTIMI CHECK IN VISTA DELLA DICHIARAZIONE (EDOARDO BELLI CONTARINI)12/05/2023
TXT

LA PROVINCIA DI COMO 
Pag. 42
I QUESTIONARI E I CONTROLLI IN PRESA DIRETTA12/05/2023
TXT

SISTEMA DI GESTIONE AZIENDALE
IL GIORNO (ED. MONZA BRIANZA) 
Pag. 31
DOPO LAUREA E MASTER DIECI ANNI DI GAVETTA CONTRO TUTTI I PREGIUDIZI12/05/2023
TXT

AMBIENTE
IL TEMPO 
Pag. 12
OPEN FIBER PIÙ SOSTENIBILE12/05/2023TXT

LA STAMPA 
Pag. 25
STOCCAGGI SNAM A LIVELLI RECORD L'AD: "NESSUNO COME L'ITALIA"12/05/2023TXT

IL SOLE 24 ORE 
Pag. 31
IREN, PIÙ INVESTIMENTI PER EFFICIENZA E RIFIUTI12/05/2023TXT

ITALIA OGGI 
Pag. 38
PUGLIA, CONTRIBUTI PER LA VIABILITÀ SECONDARIA12/05/2023TXT

ITALIA OGGI 
Pag. 9
IL TRENO SUPERSONICO DI ZAIA (CARLO VALENTINI)12/05/2023TXT

ITALIA OGGI 
Pag. 30
IL LAMELLARE È BIOMASSA COMBUSTIBILE12/05/2023TXT

ITALIA OGGI 
Pag. 30
ECO-INCENTIVI ALLE AZIENDE (BRUNO PAGAMICI)12/05/2023TXT

IL MATTINO 
Pag. 26
LE SOLUZIONI IN DIFESA DELL'AMBIENTE12/05/2023TXT

LA REPUBBLICA 
Pag. 22
UN PARTNER AFFIDABILE NELLA TRANSIZIONE 4.012/05/2023TXT

AGROALIMENTARE
LA NUOVA SARDEGNA 
Pag. 25
PUDDU LANCIA LA BIRRA INCLUSIVA (ROBERTO SANNA)12/05/2023TXT

LA PROVINCIA PAVESE 
Pag. 20
IL DISTRETTO DEL VINO: «RETE DI RISTORATORI E PROMOZIONE PER RILANCIARE LA BONARDA» (OLIVIERO MAGGI)12/05/2023TXT

IL GIORNALE 
Pag. 19
VIAGGIO TRA I PROSCIUTTI PIÙ BUONI DEL MONDO12/05/2023TXT

IL GIORNO (ED. LEGNANO-VARESE) 
Pag. 35
È TEMPO DI SEMINA I PAESI IN RIVA AL NAVIGLIO FANNO LA FESTA AL RISO (PAOLO GALLIANI)12/05/2023TXT

LA SICILIA 
Pag. 29
L'ACQUACOLTURA, RISORSA ANCHE IN ZONE LACUSTRI12/05/2023TXT

SAFETY - SECURITY - SICUREZZA
IL GIORNO 
Pag. 19
RETE E SICUREZZA SNAM INVESTE 313 MILIONI12/05/2023TXT

IL GIORNO 
Pag. 20
INDUSTRIALI E SINDACATI: PREMIO PER LA SICUREZZA12/05/2023TXT

IL PICCOLO ALESSANDRIA 
Pag. 7
SALUTE INQUINAMENTO AMBIENTALE, ANCHE I BAMBINI NE SONO VITTIME (GIORDANO PANARO)12/05/2023TXT

IL TEMPO 
Pag. 17
«AUMENTO DEI SALARI E PIÙ SICUREZZA»12/05/2023TXT

SANITÀ - SALUTE
CRONACHE DI NAPOLI 
Pag. 8
TAGLI AGLI INFERMIERI, DIALIZZATI CONTRO DE LUCA11/05/2023TXT

CRONACHE DI SALERNO 
Pag. 6
DIALISI, "PAZIENTI FRAGILI PENALIZZATI, C'È UN'INTERROGAZIONE A DE LUCA"11/05/2023TXT

IL CITTADINO 
Pag. 18
LA PROPOSTA DI SEGALA PER "SALVARE" GLI AMBULATORI11/05/2023TXT

LA VOCE DI MANTOVA 
Pag. 10
FALSE CERTIFICAZIONI, SOTTO ACCUSA DIPENDENTE ASST E TRE MEDICI11/05/2023TXT

LA NAZIONE (ED. FIRENZE) 
Pag. 47
SVOLTA EX SAN FRANCESCO IN PAESE UN POLO SANITARIO12/05/2023TXT

GAZZETTA DEL SUD 
Pag. 29
L'OSPEDALE RESTA UNA SCATOLA VUOTA12/05/2023TXT

PROFESSIONI
IL FATTO QUOTIDIANO 
Pag. 1
LA BANDA DEL BUCO (MARCO TRAVAGLIO)12/05/2023TXT

IL SOLE 24 ORE 
Pag. 2
SAVONA FUORI DAL CORO, IL LAVORO CRESCE DEL 27%12/05/2023TXT

IL SOLE 24 ORE 
Pag. 11
I COMMERCIALISTI CI CREDONO: DIALOGO POSITIVO (A.GAL.)12/05/2023TXT

IL SOLE 24 ORE 
Pag. 34
ACQUISTO PERSONALITÀ GIURIDICA CON MAGGIORANZE DA MODIFICHE STATUTARIE (ENRICO MARIA SIRONI)12/05/2023TXT

IL SOLE 24 ORE 
Pag. 34
LO SGRAVIO CONTRIBUTIVO ASPETTA I FINANZIAMENTI (FEDERICA MICARDI)12/05/2023TXT

ITALIA OGGI 
Pag. 31
TECNICI UNITI PER IL PNRR (MICHELE DAMIANI)12/05/2023TXT

ITALIA OGGI 
Pag. 31
AVVOCATI SPECIALISTI, OK DALLE SIGLE12/05/2023TXT

ITALIA OGGI 
Pag. 33
L'ANCL PUNTA SULLE NUOVE GENERAZIONI12/05/2023TXT

LA REPUBBLICA 
Pag. 18
L'APPORTO DEGLI INFERMIERI ALLA GESTIONE EMERGENZIALE12/05/2023TXT

SOCIETÀ E IMPRESE
AVVENIRE 
Pag. 21
L'EUROPARLAMENTO VUOLE LA STRETTA SULL'AI12/05/2023TXT

CORRIERE DELLA SERA 
Pag. 5
«IL CONFRONTO CONTINUA CON IMPRESE E SINDACATI» (S. CHIA.)12/05/2023TXT

IL RESTO DEL CARLINO 
Pag. 22
CRESCONO I LAVORATORI NELLE IMPRESE12/05/2023TXT

IL SOLE 24 ORE 
Pag. 6
BONOMI: «GLI EXTRAPROFITTI NON RIGUARDANO LA MANIFATTURA» (NICOLETTA PICCHIO)12/05/2023TXT

IL SOLE 24 ORE 
Pag. 8
SOSTENIBILITÀ, MANUALE ESG PER LE IMPRESE DEL TERRITORIO (CLAUDIO ANDREA KLUN)12/05/2023TXT

IL SOLE 24 ORE 
Pag. 9
RUOLO SOCIALE DELLE IMPRESE E GOVERNANCE PER LA SOSTENIBILITÀ (VITALIANO D'ANGERIO, ELEONORA ANGELINI)12/05/2023TXT

ITALIA OGGI 
Pag. 30
SOVVENZIONI FINO AL 70% ALLE IMPRESE ROSA MONTANE12/05/2023TXT

ITALIA OGGI 
Pag. 33
DIFFICILE TRATTENERE I LAVORATORI (DARIO MONTANARO)12/05/2023TXT

LA REPUBBLICA 
Pag. 9
PNRR, LAZIO IN RITARDO ENTRO L'ANNO VANNO SPESI ALTRI 2,5 MILIARDI (DANIELE AUTIERI)12/05/2023TXT

MF 
Pag. 3
PRIMO VIA LIBERA DEL PARLAMENTO UE ALLA STRETTA SULL'AI (MARCO CAPPONI)12/05/2023TXT


www.studioservice.com

Eccellenza a Roma - Post in Evidenza

Informatore Agrario: Aggiornamenti e News

N°  20   -  mag.   2024 IN PRIMO PIANO Pac 2023: ecco i saldi per Ecoschemi e aiuti accoppiati. Pagamenti in arrivo Tutto è pronto per compl...

I POST PIU' SEGUITI