Visualizzazione post con etichetta Occidente. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Occidente. Mostra tutti i post

giovedì 21 marzo 2024

Occidente: Ci stiamo suicidando ? di Giancarlo Bertollini

Una domanda angosciante che mi martella la mente. 
Ho partecipato con grande attenzione alla quarta edizione di "Economia Pulita" e ringrazio sentitamente la professionale ed efficiente Chiara Lattanzi per il cortese invito che ha voluto riservarmi. 
I relatori, tutti di altissimo livello, hanno disegnato un particolare momento carico di urgenze per la Logistica e per l'Energia, evidenziando la necessaria e non più rinviabile armonizzazione del Quadro Normativo Monomodale con quello INTERMODALE. 
La copertura per la perdita, il danneggiamento e/o il deperimento sia parziale che totale del trasportato (oggi genericamente fissato ad un Euro al chilo che sta per essere portato a tre Euro, senza distinzioni). 

La Catena composta da: 
Commerciale 
Organizzazione 
Manifattura 
Logistica 
Amministrazione

deve prevedere una flessibilità normativa ed amministrativa che tenga conto delle immense possibilità delle "Zone Franche". 

La Logistica

L'Energia 
Oggi l'Occidente, in nome della sostenibilità sta "strangolando" le produzioni interne, in Italia le aziende segnano il passo quando non programmano la chiusura. Crescono i distributori di prodotti dei Paesi privi di regole ferree antinquinamento, che producono Energia senza curarsi dei danni creati e che creano, anche a lungo termine. 

Le Plastiche 
ho assistito personalmente ai disastri in atto, fiumi di media-grande portata, paragonabili al Tevere, dove non è possibile vedere l'acqua. Tutta la superfice coperta TOTALMENTE da rifiuti plastici (bottiglie di tutti i formati, taniche ecc.) che scorrono tranquillamente verso il mare per decine di chilometri senza alcun intervento. 

Navi (Mercantili e da Crociera) - Trasporti Stradali - Porta Container 
Pensarli elettrici porterebbe alla NON Sostenibilità ambientale. 

Risulta pertanto FONDAMENTALE procedere ad uno sviluppo che tenga sempre presente il FRAZIONAMENTO DEL RISCHIO, non facendosi illusioni di poter produrre energia senza rischi ma riducendoli al minimo, non consentendo a nessun tipo di produzione di superare il 15 max 20% del fabbisogno energetico. 





www.studioservice.com

domenica 27 marzo 2016

La profezia inascoltata di Oriana Fallaci: "Colpiranno anche noi". Aprite bene le orecchie e ascoltate cosa disse ben 15 anni fa.

La profezia inascoltata di Oriana Fallaci: "Colpiranno anche noi".Aprite bene le orecchie e ascoltate cosa disse ben 15 anni fa.
Pubblicato da Tommaso Longobardi su Giovedì 24 marzo 2016
www.studiostampa.com

lunedì 21 dicembre 2015

Come possiamo perdere contro gli Oscurantisti !?!

yt
Posted by Yorgo Teodoridis on Mercoledì 27 agosto 2014
www.studiostampa.com

sabato 14 novembre 2015

Una Tragedia ancora senza Reazione Occidentale !


lunedì 16 giugno 2014

Gheddafi e Berlusconi AVEVANO RAGIONE ! La Conferenza Stampa del defunto Presidente del Venezuela Chavez sulle crisi provocate in Siria e in Libia, le Corporations, Le Banche e il Nuovo Imperialismo.


lunedì 26 agosto 2013

Qualcuno fermi l'attacco alla Siria: sarebbe il suicidio dell'Occidente

Il sonno dei "pacifinti": nessuno si oppone a questa guerra. 
Ma l'America sta sbagliando bersaglio.
Speriamo che non succeda mai. Più che una guerra sarebbe il suicidio dell'Occidente in Siria. Quali paradossi, ipocrisie e assurdità! A cominciare dal fatto che a scatenarla sarebbe il primo Premio Nobel alle intenzioni, un attestato di uomo della pace conferito a Obama a soli 9 mesi dalla sua elezione a prescindere dalle sue azioni.
Poi la motivazione alquanto dubbia, visto che esistono le prove che le testate chimiche sarebbero state lanciate dai terroristi islamici e non dall'Esercito che, piaccia o meno, rappresenta la legalità e ha il dovere di difendere lo Stato. Infine lo scopo: come è possibile che dopo aver toccato con mano in Tunisia, Libia e Egitto le conseguenze tragiche dell'avvento al potere dei Fratelli Musulmani sostenuti dai Salafiti e fiancheggiati da Al Qaida, l'Occidente in Siria si ostini a voler portare al potere la stessa triade di fanatici islamici che in due anni hanno provocato la distruzione del Paese, oltre 80 mila morti (di cui la metà soldati) e 2 milioni di sfollati (di cui la metà bambini)?
Per fortuna che c'è la Russia di Putin che, a differenza dei governanti liquidatori della civiltà occidentale, ha chiaro in testa che la priorità deve essere la sconfitta del terrorismo islamico ovunque nel mondo, così come ha una ferma concezione sulla stabilità e la sicurezza della Siria e del Medio Oriente. Persino Israele tentenna sul da farsi presa nella morsa tra il nemico storico, la dittatura laica di Assad che ha partecipato alle guerre anche se successivamente ha garantito la tregua alla frontiera, e il nemico dichiarato, il terrorismo islamico che proclama pubblicamente la volontà di cancellare lo Stato ebraico dalla carta geografica. 

di Magdi Cristiano Allam - Fonte: IL GIORNALE - Articolo Completo QUI

www.studiostampa.com

domenica 3 gennaio 2010

Pensieri & Politica.

Noi riteniamo che oggi l'occidente cattolico sia moralmente superiore all'oriente musulmano; perché l'occidente accetta i Musulmani e le loro Moschee (addirittura contribuendo), mentre in quei Paesi non si riesce ad avere la libertà di Religione e di Pensiero (in alcuni non è possibile costruire Chiese) pertanto difenderemo sempre l'odierna Libertà di Pensiero (ho precisato odierna altrimenti trovo subito chi passa a ricordarmi le Crociate ed i cattolici cannibali), MAI difenderemo la libertà di odiare, l'odio distrugge e il Mondo ha bisogno di persone che costruiscano. Ovviamente il pensiero non cambia all'interno della nostra Patria, TUTTI debbono essere rappresentati e difesi e TUTTI debbono potersi esprimere liberamente ma senza infrangere le Leggi e senza incitamento all'odio. I cortei, le manifestazioni, i raduni, ci vedrebbero sempre in prima fila, se fossero propositivi, organizzati PER qualcosa, per costruire la Pace ed il Benessere, nel rispetto dell'ambiente e delle persone, mentre siamo costretti a vedere sempre e solo cortei CONTRO, infarciti di bandiere rosse e tesi all'abbattimento degli altri, considerati sempre un nemico da distruggere e mai un avversario che la pensa diversamente.
Nella Democrazia il Popolo Sovrano (se lo fanno votare) elegge i suoi rappresentanti, per formare un governo, e li cambia con le elezioni, se non si ritiene soddisfatto, non li abbatte con i cortei, gli attacchi personali ed i magistrati di opposizione. 

Eccellenza a Roma - Post in Evidenza

Natale di Roma

Cliccate sull'Immagine ! www.studioservice.com

I POST PIU' SEGUITI