Visualizzazione post con etichetta Movimento. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Movimento. Mostra tutti i post

mercoledì 25 febbraio 2015

SALVINI: RIVA DESTRA IN PIAZZA SABATO PER UN UNICO FRONTE NAZIONALE E SOCIALE.

"La mattina anche al convegno 'Mille Patrie per l'Italia', con Salvini". 

ROMA, 25 feb - "Sabato in Piazza del Popolo ci saremo anche noi: guardiamo alla nascita di un unico fronte nazionale e sociale per salvare la nostra Patria dal renzismo e da un'Europa che non è quella che per decenni abbiamo sognato". 
Lo dichiara in una nota il portavoce nazionale del Movimento Riva Destra, Alfio Bosco. 
"Riva Destra - continua la nota - sarà presente con delegazioni da varie regioni (Sicilia, Puglia, Calabria, Umbria, Marche ed Emilia Romagna), oltre che con il Comitato Romano, con il suo Segretario Nazionale Fabio Sabbatani Schiuma e il Presidente onorario Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio.
La mattina - prosegue la nota - sempre di sabato, parteciperemo al convegno Mille Patrie per l'Italia, organizzato dal Il Talebano, che avrà come relatori il segretario federale delle Lega Matteo Salvini, il capogruppo della Lega al Parlamento europeo Lorenzo Fontana, il capogruppo della Lega alla Camera dei deputati Raffaele Volpi,Vincenzo Sofo, presidente del circolo culturale Il Talebano, il giornalista Pietrangelo Buttafuoco, il sociologo leghista Fabrizio Fratus e i rappresentanti di diversi movimenti italiani interessati dal progetto patriottico europeo che in quella sede verrà inaugurato. 
Riva Destra - conclude la nota - sta guardando sempre più da vicino la parabola ascendente di Matteo Salvini, come una speranza per chi ha avuto la propria casa bombardata dai fallimenti di Fini e della sua classe dirigente di vecchi colonnelli. Una speranza per chi da tempo lavora con enormi difficoltà per ricostruirla, nuova, pulita e proprio senza mobili vecchi e tarlati". 

www.studiostampa.com

sabato 25 gennaio 2014

RIVA DESTRA APRE 10 COORDINAMENTI IN 5 REGIONI E UNA SEZIONE PER L'ESTERO

Comunicato Stampa :

"Lavoriamo per destra unita dalla base: servono facce nuove, non vecchi colonnelli".
ROMA, 25 gen - "Da oggi il movimento Riva Destra e' ufficialmente presente anche in Sicilia, Piemonte, Campania, Emilia Romagna, Toscana e con un coordinamento anche per l'estero. I responsabili provinciali sono stati eletti on line all'unanimità dei votanti, che sono stati l'81% degli aventi diritto: la nostra Pagina Facebook ormai raggiunge circa 750.000 persone settimanalmente".
Lo comunica una nota del movimento Riva Destra, "nato nel 1994 come primo circolo di Alleanza Nazionale".
"Lavoriamo - continua la nota - per unire dal basso la destra, dai movimenti di base, di altri militanti come noi, e puntiamo tutto su nuovi volti, su giovani politici, onesti, coraggiosi, leali e capaci, che possano ricostruire sulle macerie: sui territori ce ne sono tanti altri, che non aspettano altro di essere valutati sulla meritocrazia e quindi rafforzati, per ridare con nuove energie una nuova destra all'Italia.
I colonnelli della ex Alleanza Nazionale? - conclude la nota - Non ascoltiamo il canto di queste sirene e della loro minestra ripassata, avariata e andata a male: quando hanno avuto le loro occasioni di governo, si sono dimenticati di essere di destra, non hanno lasciato alcuna traccia positiva, sono stati sonoramente bocciati a ogni rielezione e oggi si scoprono nostalgici della destra? Con loro si torna indietro e male".

Riva Destra comunica "l'elenco dei nuovi coordinatori: Francesca Salvagno (Cuneo), Monica Ricci Garotti (Bologna), Sergio Bruschi (Arezzo), Salvatore Troise (Napoli), Andrea Castellino (Agrigento), Giancarmelo Gangemi (Catania), Elsie Uraken Virzì (Enna), Roberto Macula (Messina), Maurizio La Micela (Ragusa), Francesco Finocchiaro (Siracusa) e Vanda Servidei (sezione Esteri)". 

Sul Sito: www.rivadestra.it  Organigramma e Funzionigramma.

Fabio Sabbatani Schiuma

www.studiostampa.com

venerdì 10 gennaio 2014

FONDAZIONE ALLEANZA NAZIONALE:VERSO IL CONGRESSO PER UN PARTITO UNITARIO E PER L'UTILIZZO DEL SIMBOLO DI AN ALLE EUROPEE.

di Adriano Napoli
Giorni fa sono stato a Roma ed ho incontrato la commissione del C.d.A. della Fondazione che ha il compito di selezionare i componenti della segreteria del congresso per la costituzione del nuovo partito unitario e per l'utilizzo del simbolo di AN.
Alle 15,30 di venerdì 3 gennaio 2014 sono stato introdotto nella sala delle riunioni della sede della Fondazione dove c'erano il presidente sen. Mugnai, il vicepresidente, on. Biava, e alcuni componenti del C.d.A. tra cui l'ex presidente on. Lamorte.
A loro ho illustrato alcune proposte sui modi e sui metodi per gestire al meglio questo delicatissimo momento storico della Fondazione e ho chiesto espressamente che vengano attuate senza indugi e senza timori tutte le garanzie di partecipazione e pari dignità che sono stata più volte assicurate negli interventi che tutti i cosidetti "ex colonnelli" hanno fatto durante i lavori dell'assemblea nazionale del 14 dicembre scorso.
Ho ribadito che sarebbe un errore escludere dagli organismi gestionali della Fondazione e del congresso la nostra presenza poiché oltre a rappresentare l'unica organizzazione militante presente nella Fondazione e scollegata dai vertici, noi rappresentiamo anche altri gruppi, singoli e associazioni di ex aennini con i quali da mesi collaboriamo per creare un unico coordinamento nazionale che nei primi giorni di febbraio sarà ufficializzato con un incontro programmatico già fissato a Roma.
In ultimo ho sottolineato che solo attraverso un vero segnale di rinnovamento si puo' sperare di chiamare a raccolta il popolo e gli elettori di AN, che in larga parte non hanno aderito e nemmeno votato per nessuno dei partiti guidati da ex colonnelli e sono dispersi ovunque.
Sono fermamente convinto che questa, sia per la Meloni, per Larussa e per Alemanno l'ultima occasione per recuperare la credibilità perduta e per fare qualcosa di buono e di utile per il rilancio definitivo della destra italiana.
Se sapranno coglierla noi di Destra di Base ci saremo... anche con nostri candidati ...altrimenti i nostri "ex colonnelli" resteranno da soli, a decidere, a gestire...a candidarsi...e... a votarsi.
In attesa di conoscere l'esito dell'incontro, l'impegno per rappresentare e radicare i nostri valori e per organizzare e tutelare i nostri militanti...continua. 
Adriano Napoli - Coordinatore Destra di Base

www.studiostampa.com

martedì 17 dicembre 2013

Messaggio al “Coordinamento Nazionale 9 Dicembre”, siamo lo stesso popolo !

Siete parte viva e integrante del popolo Italiano, siete nel cuore della gente comune e di ogni cittadino responsabile che si oppone allo scioglimento dell’Italia, voluto dalla cupola dei grandi burattinai. Perciò condividiamo  le ragioni della vostra e della nostra indignazione civile. Moltissimi di noi, parte dello stesso popolo, sarebbero scesi in piazza con voi, fianco a fianco, per testimoniare a gran voce la protesta, se non ci fosse stato lo sbandamento verso proclami e minacce di rovesciamenti istituzionali, di sfratti ed epurazioni con i toni tipici della sommossa che sono più adatti al clima di ignoranza fondamentalista e di terrore delle primavere arabe.
Siamo in Italia, siamo un popolo che ha illuminato la civiltà del mondo, non possiamo lasciarci sopraffare da chi vuole la nostra distruzione puntando proprio sulle contrapposizioni, gli egoismi e le ambizioni. Voi stessi avete toccato con mano le lacerazioni interne, giusto alla vigilia di quello che volevate fosse il giorno della “liberazione”: da una parte la paura dell’infiltrazione violenta e ottusa, dall'altra l’orgoglio di chi pretende di andare fino in fondo, ma senza idee chiare e senza programmi.
Come potete pensare che decenni di malapolitica e di blindatura dei gruppi d’affari che gestiscono i partiti, possano arrendersi ad una manifestazione di piazza al grido di “fuori tutti”? Nessun parlamentare si dimetterà, nessun politico farà un passo indietro, nessun sindacalista farà da cassa di risonanza alla sacrosanta protesta. Godranno tutti della vostra spaccatura e della confusione, ma quel che è peggio, saranno gli Italiani che avevano acceso la speranza a subire l’ulteriore sconfitta.  
Questo non è il tempo delle sommosse, l’unica vera “Rivoluzione” può e deve essere solo politica, con le regole della democrazia, l’unico patrimonio di libertà che non dobbiamo perdere. Gli obiettivi fondamentali ci trovano uniti: no a questa Europa dei banchieri e della grande truffa, no all'euro, no al sistema bancario del signoraggio, ricostituzione della sovranità nazionale e monetaria, riforma e riorganizzazione dell’impianto statale, no al sistema fiscale predatorio e rivolto contro l’impresa, la tassazione non deve essere mai superiore al 25%, no alle caste dei privilegi sulla pelle del popolo, no ad una burocrazia elefantiaca e scarsamente produttiva che non possiamo più sostenere, no ad un’immigrazione incontrollata che sta minando la sicurezza fisica e persino la salute degli Italiani.
Per tradurre tutto questo in azione politica e di governo, bisogna portare l’indignazione di ogni Italiano nelle urne, attraverso la vera arma di libertà che spazzi via i vecchi partiti e i furbacchioni di turno. Noi e tanti altri Movimenti sappiamo bene che, restando isolati, non entreremo mai in Parlamento con una ondata travolgente. Perciò abbiamo creato uno spazio comune, di libero accesso a tutti, volutamente senza capi sottocapi e caporali, con l’unico scopo di aggregare, formare una lista nazionale con il programma e gli obiettivi condivisi, secondo regole di garanzia e competenza nei vari settori strategici. Una lista in cui ogni cittadino responsabile si riconosca e possa votare, finalmente spezzando le catene di un sistema partitocratico che ha solo ingannato e lacerato il nostro popolo.
Questo spazio si chiama “COSTITUENTE POPOLARE NAZIONALE” e può diventare, con l’unione di tutti, la vera grande RIVOLUZIONE!
Aggreghiamoci. Cittadini Movimenti Associazioni Gruppi… pur mantenendo integre le nostre identità ed autonomie nel territorio, diventiamo forza guerriera contro lo stesso nemico, per essere finalmente popolo unito e Nazione !  Viva l’ITALIA !

17 Dicembre 2013

LA NUOVA ITALIA
Coordinamento Politico Nazionale
www.lanuovaitalia.eu
—————–
Aderenti alla Costituente Popolare Nazionale - CPN
su Facebook con la stessa denominazione
su Internet: http://costituente-popolare-nazionale.webnode.it/

www.studiostampa.com

mercoledì 11 dicembre 2013

FORCONI, ROMA: Ora a Montecitorio !

LA NUOVA ITALIA - Movimento politico indipendente - Comunicato Ufficiale

Il Movimento politico “LA NUOVA ITALIA” ha espresso da principio e conferma la piena solidarietà ai tanti cittadini, lavoratori, agricoltori, imprenditori, autotrasportatori, commercianti, impiegati, precari ed alle famiglie sempre più in difficoltà che in questi giorni sono nelle piazze italiane per manifestare la profonda indignazione contro chi ci governa.
Due governi uno di seguito all'altro, imposti dai grandi burattinai d’oltralpe e confezionati dalle caste nostrane all'insegna del compromesso, degli affarismi e della vigliaccheria, hanno messo in ginocchio l’Italia, provocando danni irreversibili al nostro sistema-paese. Dieci milioni di Italiani sono già sulla soglia della povertà, in questo ultimo anno sono raddoppiati i bambini che non hanno più garanzia di cibo, la disoccupazione è da pieno regime bellico, ogni giorno chiudono 30 imprese (900 al mese) e sono stati bruciati tre milioni di posti di lavoro in questo biennio. Il tutto in un clima politico saturo di veleni e falsità e con un livello di pressione fiscale predatorio, indegno di un paese civile.
Il nostro Movimento indipendente conduce la sua battaglia  contro questo declino dell’Italia, orchestrato dai poteri forti e dalla casta; lo fa ogni giorno da quando si è costituito. Solidarietà,  non compartecipazione, perché al di là delle ragioni della protesta ampiamente condivise, il nostro Movimento non vede chiarezza nell'obiettivo politico del coordinamento nazionale della “Manifestazione del 9 Dicembre”, non vede un programma di costruzione dell’alternativa, non vede quale sia il risultato atteso di questa che viene chiamata da molti degli organizzatori “Rivoluzione”, usando persino toni di minaccia tipici delle sommosse, non già delle manifestazioni pacifiche.
Le rivoluzioni portano sempre i popoli alla deriva, cioè verso scenari diametralmente opposti a quelli auspicati per l’Italia. C’è solo una rivoluzione possibile: quella culturale-politica, l’unica in grado di sostituire una classe politica incapace ed anacronistica, riconfigurando la struttura istituzionale del nostro paese ed avviandoci verso la crescita economica. Occorre un nuovo Parlamento che abbia la capacità di compiere scelte coraggiose ed epocali: sospendere questa Europa dei banchieri, sospendere i Trattati, tornare alla propria sovranità nazionale e monetaria, promuovere l’immediata abolizione dell’euro, ribaltare l’attuale assetto del sistema bancario, regolamentare rigidamente l’immigrazione, riformare la nostra Costituzione, fissare un tetto non superiore al 25-30% di imposizione fiscale e garantire la governabilità del Paese, secondo le regole della democrazia. In questo senso è stata recentemente istituita la 

spazio aperto a tutti i cittadini, Movimenti, Associazioni, Imprese, volutamente priva di capi e caporali di giornata, con l’unico obiettivo di realizzare una sola convergenza nazionale, su una lista da creare con l’apporto democratico di tutti i partecipanti.
Noi auspichiamo che anche i Forconi e le altre componenti della Manifestazione in corso, convergano in questa direzione concreta.

Che Dio aiuti l’ITALIA - QUI la Pagina della CPN ! 

www.studiostampa.com

SCHIUMA: la Rassegna Stampa di Libero - Aggiornamenti !

Rassegna Stampa - Cliccate QUI !
www.studiostampa.com

FORCONI: SANTORI-RIVA DESTRA, SOLIDARIETÀ E SOSTEGNO A PROTESTE

(AGENPARL) - Roma, 11 dic - "Esprimiamo solidarietà e pieno sostegno alla protesta dei Forconi, nella quale l'unico vessillo che sta emergendo è quello del popolo italiano che si ribella al declino politico, finanziario e morale della propria Nazione”, così dichiarano in una nota congiunta Fabrizio Santori, Fabio Sabbatani Schiuma e Alfio Bosco, rispettivamente Presidente onorario, coordinatore nazionale e portavoce del movimento Riva Destra, facendo seguito a un referendum virtuale indetto via web sulla pagina 'Energia Plurale', che ha registrato il 90% di voti favorevoli all'adesione alla protesta. "Di fronte all'inerzia e all'immobilismo di un governo che ignora la sovranità popolare e che vessa i cittadini su ordine di un'Europa che è sempre più contro i suoi popoli, troviamo non solo sacrosanta, ma di grande rilevanza, la voglia di scendere in piazza degli italiani. Anche oggi in occasione del voto di fiducia all'esecutivo di Letta: noi ci saremo, solo con il tricolore. Perché a differenza di Grillo esprimiamo vicinanza, ma non vogliamo mettere il cappello su una protesta nata spontaneamente e cresciuta grazie all'impegno di comuni cittadini". 

www.studiostampa.com

martedì 10 dicembre 2013

Presidi in tutta Italia fino a Venerdì: stop a questa dittatura fiscale




venerdì 6 dicembre 2013

Slavina a… destra, gran fermento in atto

C’è voglia di destra in Italia, ma non di quella parruccona nata nelle segrete stanze piuttosto che ad opera dei soliti vecchi scarponi che non hanno lasciato un bel ricordo di sé. Il vuoto va colmato ma il rimedio rischia di essere peggiore del male e di affossare definitivamente un’area politica che in Italia è in perfetta controtendenza rispetto a buona parte del mondo civilizzato. È per questo che martedì 3 dicembre i movimenti di base appartenenti all’arcipelago della destra hanno deciso di incontrarsi e cominciare a discutere di federazione, di programmi, di territorio, di network e di strutture organizzative pensate in modo tale da consentire ai gruppi piccoli ma radicati di avere un loro peso politico.
Si tratta (per ora) di Primavera Nazionale, di Riva Destra e di una serie di contenitori nati sul web (tra tutti La Destra 2.0, Energia Plurale, ecc.) con sullo sfondo una serie di dialoghi già avviati con alcuni gruppi attivi nel nord Italia. Partitini di illusi? Spontaneismo dilettantesco ed estremista? Chi pensa una cosa del genere è fuori strada perché si tratta soltanto (si fa per dire) di gente giovane ma navigata che non ci sta a metterci la faccia in operazioni nostalgia buone solo per tentare di dare un calcio alla crisi di poltrone che a destra comincia a farsi sentire con annesso esubero di “personale politico” in cerca di grottesche collocazioni.
C’è nervosismo in quest’area politica ed un gran fermento che portano più d’uno a fare passi azzardati trasmigrando a volte nel partitino di Alfano, a volte nella costituenda Alleanza Nazionale, passando per le varie officine e disperazioni simili. Operazioni che si intrecciano con i fatti di più stretta attualità (la morte del Porcellum), ma anche con i pasticciacci brutti della Fondazione Alleanza Nazionale con annessi strascichi giudiziari che sbattono in faccia a più di un ex colonnello di An la prova provata che si sta tentando di resuscitare un partito (An) che a livello elettorale ha rappresentato il momento più alto mentre a livello politico e morale è forse il simbolo del frangente peggiore della destra italiana.
Fabrizio Santori (Consigliere regionale del Lazio) e Fabio Sabbatani Schiuma (anima della storica Riva Destra) hanno invece convocato un’assemblea tutt'altro che nervosa ed hanno parlato di cose rivoluzionarie (di questi tempi) come valori, programmi, difesa dei cittadini, significato del termine destra in chiave moderna. Consigliamo ai lettori di osservare con curiosità questo fenomeno ed ai politicanti tromboni di evitare risatine perché siamo pronti a scommettere che, prima o poi, a destra ci sarà una qualche slavina: da una parte i vecchi apparati e dall'altra i movimenti che vivono tra la gente, cioè i voti. Potrebbero piovere pernacchie. 

Fonte: L'OPINIONE

www.studiostampa.com

martedì 30 ottobre 2012

La Nuova Italia in Conferenza

www.lanuovaitalia.eu
INVITO ALLA CONFERENZA STAMPA
7 Novembre 2012, ore 11:30
Sala Casa Bonus Pastor (Vicariato di Roma), Via Aurelia n. 208
LA NUOVA ITALIA promuove alleanze con Movimenti e Associazioni indipendenti che si battono per questa rivoluzione di idee e di politica.
Alla conferenza stampa interverrà l'Europarlamentare Magdi Cristiano Allam, Presidente del Movimento "IO AMO L'ITALIA", con il quale "LA NUOVA ITALIA" ha stretto alleanza.

Ufficio Stampa "La Nuova Italia": a.p. 334.1937231 - Addetto stampa Rita Tola 389.1533233

LA NUOVA ITALIA
Movimento Politico Indipendente costituito a Roma con atto pubblico del 21/6/2012
Segreteria: Via Gregorio VII, n.466 (00165) ROMA - Telefono 06. 45553826 - fax 06.6638818

venerdì 19 ottobre 2012

LA NUOVA ITALIA, Movimento Popolare Politico Indipendente

Gli Italiani si stanno muovendo !
INVITO CONFERENZA STAMPA
Il 7 Novembre 2012, alle ore 11,00, presso la Casa Bonus Pastor (Vicariato di Roma), in via Aurelia n. 208, avrà luogo la conferenza stampa per la presentazione ufficiale de LA NUOVA ITALIA, Movimento Popolare Politico Indipendente. Il progetto politico de LA NUOVA ITALIA è finalizzato a riaffermare la consapevolezza dei cittadini a far valere i diritti inalienabili garantiti dalla nostra Costituzione di cui sono stati lentamente espropriati negli ultimi anni da una classe politica e dai loro accoliti che hanno messo in essere abusi e vessazioni di ogni sorta che la gente comune, quella che lavora veramente, è costretta a subire quotidianamente. A ciò si aggiunge l’ormai palese disegno dei poteri forti che condizionano la politica e la vita del Paese:
- dalla BCE che si è appropriata della sovranità monetaria dei cittadini; dal sistema bancario il cui obbiettivo si appalesa in espropriazioni immobiliari di massa;
- da Equitalia, i cui abusi e le cui ingiustificate pretese hanno inciso profondamente la vita di oltre 10 milioni di italiani;
- dalle incalcolabili sperequazioni tra compensi ai manager e remunerazioni ai lavoratori sottoposti, sia nella Pubblica Amministrazione, che nelle aziende private;
- dalle ruberie gestionali e dagli sprechi delle regioni, delle Province e della Pubblica Amministrazione;
- dall’iniquità del sistema giudiziario, annualmente criticato perfino dalla Procura Generale della Cassazione;
- dalla incertezza del diritto che pervade gli investitori italiani e stranieri;
- dalla disoccupazione imperante, conseguenza anche della chiusura e del fallimento di decine di migliaia di imprese sopraffatte dalla crisi generale i cui responsabili hanno lucrato ricchezze incalcolabili.
Per LA NUOVA ITALIA è improcrastinabile la necessità di rimettere ordine in tutti i comparti in cui negli ultimi decenni è stata fatta man bassa e grande spreco di denaro pubblico, sia da parte di politici senza scrupoli, che di pubbliche amministrazioni, soggetti tutti da incriminare e mandare a casa o in galera, ma soprattutto da espropriare dei patrimoni propri e dei famigliari per le acquisizioni coincidenti con le rispettive ascese politiche.
Moderatore: il giornalista Antonio Parisi, che presenterà gli esponenti del Coordinamento Centrale del Movimento: dr. Francesco Venerando Mantegna, prof. Francesco Petrino, prof. Annalisa Frigenti, prof. Roberto Palmieri, ammir. Giovanni Galatolo, dr. Massimo Mastrangelo, Francesca Briganti, dr. Giorgio Terzo Catalano, dott. Sergio Giubilei, ing. Carlo Donati, avv. Ivo Varcaccio Garofalo, dr. Paolo Majolino, prof. Giancarlo Bertollini, Eleonora Usai, dott. Mauro Grimolizzi, dott. Domenico Impagnatiello, arch. Lorena Nocilla, Andrea Quartini, Roberto Tiberi, ins. Carla E.Pisano, Carlo Pacini, dott. Pietro Marcianò, dott.ssa Cecilia G. Ravenda e altri.

Roma,
Ufficio Stampa La Nuova Italia: a.p. tel. 334.1937.231 - f.v. tel. 345.4319.553

LA NUOVA ITALIA - Movimento Politico Indipendente
Segreteria: Via Gregorio VII, n.466 (00165) ROMA - Telefono 06. 45553826 - fax 06.6638818

lunedì 2 luglio 2012

Aiutiamo Mamma Coraggio !

Appello dell’Associazione Donne per la Sicurezza onlus ai nostri ragazzi giocatori della Nazionale Italiana e al sensibile Commissario Tecnico Cesare Prandelli che oggi incontreranno il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano: AIUTATECI A LIBERARE BEATRICE, una bambina di 7 anni, rinchiusa inutilmente e ingiustamente da 7 mesi in una casa famiglia di Roma a seguito di un provvedimento del Tribunale per i Minorenni di Roma, con la motivazione di “conflittualità di coppia”. La bimba è sempre vissuta serenamente con la mamma fin dalla nascita, come descritto nella prima sentenza del Tribunale per i Minorenni di Milano e che attesta che la mamma è idonea ad occuparsi della sua bambina. Sentenza che viene inspiegabilmente ribaltata dal Tribunale per i Minorenni di Roma, città dove Federica Puma si è trasferita da Milano nel 2010 per agevolare gli incontri protetti della sua bambina con il padre, medico pediatra che non la vuole per se ma vuole darla in adozione a terzi. La bambina continua dal 14.12.2011 giorno dell’inizio del suo calvario, ad IMPLORARE DISPERATAMENTE DI TORNARE A CASA dalla sua mamma, dai suoi affetti, dal suo cagnolino, nella sua scuola con le sue amichette di gioco, con i suoi adorati nonni materni.
“SECONDI AGLI EUROPEI DI CALCIO 2012, AIUTATECI A LIBERARE BEATRICE E SARETE CAMPIONI DEL MONDO SUBITO!!!”

ASSOCIAZIONE DONNE PER LA SICUREZZA ONLUS
CELL.: 388.1797.411

IL VOSTRO UFFICIO STAMPA

Eccellenza a Roma - Post in Evidenza

Bando urgente: Finanziamenti a Fondo Perduto.

l'ADE Consulting è lieta di comunicarvi  un'importante opportunità per la Vostra azienda: l'apertura del “ Bando Transizione Dig...

I POST PIU' SEGUITI