Visualizzazione post con etichetta Pericolo. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Pericolo. Mostra tutti i post

martedì 28 gennaio 2020

Egitto, 1953: quando a Nasser l'idea dell'imposizione del velo risultava comica.

È il 1953 quando il presidente egiziano Gamal Abd el-Nasser pronuncia questo discorso davanti ad una platea numerosa. Nasser, che governò l’Egitto dal 1956 al 1970, racconta il suo incontro con il consigliere generale dei Fratelli Musulmani, al quale aveva chiesto quali fossero le sue richieste.

Nel video si vede che la richiesta di «imporre il velo a tutte le donne» da parte dei Fratelli Musulmani provoca grandi risate e battute da parte di tutti i presenti. 

Questo video ci deve far riflettere, perché ci fa capire che il più grosso errore che si possa fare con l’islam e le organizzazioni che si impegnano per diffonderlo, è quello della sottovalutazione.

www.studiostampa.com

giovedì 16 novembre 2017

Il Ministero: ”circolano falsi richiami di prodotti alimentari”.

Comunicato n. 110
Data del comunicato 15 novembre 2017

Il Ministero: ”circolano falsi richiami di prodotti alimentari”

In relazione ad alcune recenti segnalazioni pervenute a questo Ministero si comunica che su vari social network (facebook, whatsapp) circolano dei falsi richiami dal mercato di prodotti alimentari, tra gli ultimi quella della ditta Mutti S.p.A. relativa ad un lotto di passata di pomodoro per presenza di arsenico.
Il Ministero della Salute smentisce la veridicità di tali documenti pubblicati  in rete.
Si ricorda che i richiami dei prodotti alimentari predisposti dagli Operatori del Settore Alimentare (OSA) a seguito di non conformità a controlli ufficiali sono quelli pubblicati nell’apposita pagina del Portale del Ministero al link:
16 novembre 2017 - LAZAR & SOHNE - SLANINA AFUMATA - PANCETTA AFFUMICATA
Motivo della segnalazione: Rischio presenza di allergeni
14 novembre 2017 - azienda agricola eredi franco vitali s.s. - farina di mais marano e rostrato rosso farina di mais arcenero
Motivo della segnalazione: Rischio chimico
10 novembre 2017 - MACELLERIA PERUCHETTI - SALAME NOSTRANO
Motivo della segnalazione: Rischio microbiologico
9 novembre 2017 - Azienda Agricola Le Curti - Formaggi ovicaprini freschi,stagionati e speziati
Motivo della segnalazione: Rischio microbiologico
8 novembre 2017 - Sol&Mar - Totano gigante in olio di semi di girasole assortito, aglio e paprika
Motivo della segnalazione: Rischio fisico
8 novembre 2017 - ATHENA - Filetti di Acciughe in Olio di Oliva - 80g
Motivo della segnalazione: Rischio chimico
25 ottobre 2017 - Casa Modena - Tacchino Arrosto Liberamente
Motivo della segnalazione: Revoca richiamo
25 ottobre 2017 - Pittalis srls - yogurt cremoso cereali pittalis
Motivo della segnalazione: Rischio presenza di allergeni
19 ottobre 2017 - Bonduelle - Spinaci millefoglie surgelati
Motivo della segnalazione: Revoca richiamo
19 ottobre 2017 - Antica Norcineria F.lli Ansuini snc - Coppa di testa sv
Motivo della segnalazione: Rischio microbiologico 

www.studiostampa.com

martedì 3 ottobre 2017

Vecchio allarme della Coldiretti da tenere sempre presente !

“Una classifica che - sottolinea la Coldiretti - dovrebbe far riflettere i quasi 35 milioni di italiani, di cui 9,7 milioni regolarmente abbinano ingredienti italiani con prodotti provenienti da altri paesi, come ad esempio la curcuma originaria dell’India o le bacche di goji, i fagioli azuchi e lo zenzero che sono in gran parte di provenienza cinese”.

I 15 alimenti nocivi

  1) Frutta secca proveniente dalla Turchia (nocciole) aflatossine oltre i limiti.
  2) Frutta secca proveniente dalla Cina (arachidi) aflatossine oltre i limiti.
  3) Erbe officinali e spezie dall’India (peperoncino) microbiologici/pesticidi oltre i limiti.
  4) Pesce proveniente dalla Spagna (tonno/pesce spada) metalli pesanti in eccesso.
  5) Frutta e verdura dalla Turchia (fichi secchi/peperoni) aflatossine e pesticidi oltre i limiti.
  6) Frutta secca proveniente dall’India (semi di sesamo) contaminazione salmonella.
  7) Frutta secca proveniente dall’Iran (pistacchi) aflatossine oltre i limiti.
  8) Frutta e verdura da Egitto (olive e fragole) pesticidi oltre i limiti.
  9) Frutta secca proveniente dagli Stati Uniti (pistacchi) aflatossine oltre i limiti.
10) Pesce proveniente dal Vietnam (pangasio) metalli pesanti in eccesso.
11) Erbe e spezie dalla Cina (paprika/peperoncino) microbiologici/pesticidi oltre i limiti.
12) Latte proveniente dalla Francia (formaggi) contaminazioni microbiologiche.
13) Novel food proveniente dagli Stati Uniti sostanze non autorizzate.
14) Pollame proveniente dalla Polonia contaminazioni microbiologiche.
15) Frutta e verdura proveniente dalla Cina (broccoli/funghi) pesticidi oltre i limiti.

www.studiostampa.com

mercoledì 16 novembre 2016

Medico del S.Giovanni Roma, cos'è il botulismo e come difendersi.

Pubblicato il: 16/11/2016 16:44
"Un bacillo che vive anche senza aria, sporigeno, pericoloso soprattutto perché produce una tossina neurotossica, dall'azione paralizzante sulla muscolatura periferica". A descrivere all'AdnKronos Salute le caratteristiche e gli effetti del Clostridium botulinum, che ha portato a Roma al ricovero di 5 persone dopo aver mangiato panini con ciauscolo in un locale del Pigneto, è Giuseppe Rando, responsabile dell'Unità operativa di Scienza dell'alimentazione dell'ospedale San Giovanni-Addolorata, struttura dove è stato ricoverato - in Neurologia - uno dei pazienti coinvolti nell'episodio di botulismo.
Il botulismo "è provocato dall'ingestione di alimenti in cui è presente la tossina bolulinica. Il nome viene da 'botulus', in latino salsiccia. Non è un caso - dice Rando - che nell'episodio romano le attenzioni si siano rivolte al ciauscolo. La tossina infatti si può trovare negli insaccati, come le salsicce, ma anche in carni affumicate. E ancora: nelle verdure sott'olio, nelle conserve di pomodoro, negli inscatolati magari fatti in casa e prodotti senza il rispetto delle corrette norme igieniche e di conservazione".
Come si manifesta? "La pericolosità - sottolinea Rando - è in relazione alla dose assunta. I primi sintomi dell'intossicazione possono arrivare dopo poche ore dal consumo dell'alimento contaminato, ma anche a distanza di qualche giorno. Vertigini, nausea, vomito e astenia, annebbiamento e sdoppiamento della vista, rallentamento e difficoltà di espressione, fatica nell'ingerire, secchezza della bocca, debolezza muscolare sono fra i primi sintomi, ai quali segue la paralisi dei muscoli del volto e della gola. L'effetto si estende poi al tronco, per arrivare a coinvolgere polmoni e cuore".
Nei casi più gravi, la paralisi dei muscoli coinvolti nella respirazione porta a ricorrere all'ausilio di una respirazione assistita. I rischi sono "mortali, ecco perché è fondamentale intervenire rapidamente. Il trattamento è possibile con la somministrazione di un'antitossina nelle prime ore dalla comparsa dei sintomi - continua Rando - Il recupero è molto lento".
La maggior parte dei pazienti, ricorda l'Istituto superiore di sanità, va incontro a guarigione dopo settimane o mesi di terapia di supporto. A seconda della dose di tossina ingerita, le manifestazioni cliniche variano da una sintomatologia sfumata a casi molto severi, che possono concludersi anche con un esito fatale (circa il 5% secondo l'Iss).
Ma allora, come difendersi? "La tossina - ricorda Rando - fa gonfiare il tappo e i contenitori, che in questi casi vanno eliminati. Occhio anche se le scatole dei pelati all'apertura fanno 'puff' ed emettono sostanze, a 'bollicine' insolite presenti nelle conserve, e a prodotti che all'apertura siano maleodoranti. Nel caso degli insaccati, evitare quelli con muffe, cattivo odore, segni di putrefazione e consistenza insolita, tutti indizi sospetti". Per fortuna "gli episodi di botulismo sono abbastanza rari", conclude l'esperto che mette in guarda da preparazioni 'casalinghe': "Un tempo venivano eseguite con attenzione, oggi si è persa quella conoscenza che vuol dire sicurezza".

Fonte: AdnKronos - QUI l'articolo !

www.studiostampa.com

lunedì 18 luglio 2016

La Svizzera costringe McDonald a svelare gli Additivi usati in Europa - Ecco la lista.

Tempi duri per McDonald che deve farei conti con Putin. Adesso si ci mette anche la Svizzera.

MCDONALD’S e' stata costretta a svelare, la lista integrale degli ingredienti contenuti nelle sue preparazioni in Svizzera. . A causa delle diverse legislazioni alimentari, i prodotti McDonald’s non sono fabbricati allo stesso modo in ogni paese.


La situazione peggiore è in Canada e negli Stati Uniti, dove la legislazione alimentare permette l’utilizzo di additivi proibiti in Europa. Quindi siamo curiosi di vedere gli ingredienti usati anche qui in Europa. Una lista in cui figurano ingredienti chimici cancerogeni, allergici, reprotossici e neurotossici. Malgrado norme europee più restrittive, basta guardare la lista dei prodotti tossici usati nei McDonald’s in Svizzera per rendersi conto che molto dovrebbe ancora essere migliorato. 


Polydimethylsiloxane (E900)

Questo additivo è presente nei croccanti filetti di pollo, nelle porzioni di filetto di pesce, nel MacPoulet, junior al pollo, nelle McCrocchette di carne bianca, nelle patate fritte, nella Coca cola light.Tossicità : Il E900 è un additivo la cui tossicità è stata dimostrata e che ha dato luogo a una DGA (dose giornaliera autorizzata). La prolungata assunzione provoca reazioni ipersensibili, immediate o ritardate, allergie ed è cancerogeno a causa di potenziali residui di formaldeide e amianto. Esiste il rischio di problemi epatici e renali e di problemi del sistema nervoso. Il polydimethylsiloxane puro, quale sostanza chimica, corrode numerosi metalli, irrita la pelle, gli occhi e le vie respiratorie. Se ingerito causa nausea, diarrea e vomito. 

Diossido di titanio (E171) – Topping M&M’s choco

Tossicità : Malgrado questo additivo sia comunemente usato nell’alimentazione, nei cosmetici e nei prodotti farmaceutici, la non pericolosità del diossido di titanio è sempre più dibattuta. Il prodotto è classificato come cancerogeno (gruppo 2B) presso il Centro internazionale di ricerche sul cancro (CIRC) ed effetti genotossici sono stati dimostrati. La possibile fabbricazione del diossido di titanio sottoforma di nanoparticelle complica il suo trattamento da parte dell’organismo, con rischio di accumulazione. Il prodotto finale contiene residui a rischio : ossido di alluminio e/o diossido di silicio (≤ 2%), materie solubili in HCl (≤ 0,5% / 1,5%), materie idrosolubili (≤ 0,5%), tracce di metalli pesanti, di piombo, di antimoniom di cadmio, di arsenico e mercurio. 

Ester glycerol, acido diacetyltartrico, acidi grassi (E472e) Pane Big Mac, Big Tasty, Big Tasty Bacon, Cheeseburger, Double Cheeseburger, Cheeseburger Royal, Bacon & Egg McMuffin. Tossicità : Prodotti chimici che contrastano la digestione e l’azione dei succhi digestivi. Studi degli elementi della famiglia dei gliceridi condotti su animali hanno mostrato un blocco della crescita, aumento del volume del fegato e dei reni, cattiva assimilazione degli acidi grassi essenziali, riduzione delle dimensioni dei testicoli, problemi all’utero. 

Blu brillante (E133) – Topping M&M’s choco

Come la maggior parte dei coloranti, il E133 è sospettato di causare iperattività nei bambini. Tossicità : L’assenza di pericolo cancerogeno e genotossico della sostanza non è provata. Alcuni test sui topi hanno permesso di osservare l’apparizione di sarcoma localizzati. Può provocare o amplificare orticaria, asma, sintomi cutanei e respiratori, eccezionalmente anafilassi. E’ un potenziale neurotossico, può bloccare la respirazione mitocodriale, provocare sintomi gastro-intestinali. La sostanza pura è classificata Xn (nociva e R33 (rischio di effetti cumulativi). 

DI SEGUITO INVECE UNA LISTA CONOSCIUTA ORMAI DA ALCUNI ANNI: 

E414: gomma arabica. Si trova nelle salse e nei donuts di McDonald’s: può provocare riniti e asma. E330/E331: acido citrico e citrato trisodico. Si trovano nel formaggio, nelle insalate, nei filetti di pollo, nei nuggets, nelle guarnizioni e negli sciroppi di McDonald’s: possono provocare macchie della pelle e disturbi renali. E450/E452: polifosfati. Si trovano nel formaggio, nei nuggets, nei milkshakes e nei donuts di McDonald’s: pericolosi, rendono il prodotto morbido e succoso, conferendo l’aspetto untuoso. Provocano problemi digestivi ed occlusioni intestinali. Sottraggono calcio all’organismo e favoriscono il rachitismo. Da evitare per i bambini (ma perché non anche gli adulti…). E322: lecitina. Si trova nel formaggio, negli sciroppi e nei donuts di McDonald’s: forti concentrazioni possono influire sull’assorbimento intestinale. E211: sodio benzoato. Si trova nei sottaceti di McDonald’s: pericoloso, causa allergie ed è cancerogeno. E338: acido ortofosforico. Si trova nello sciroppo di cioccolata di McDonald’s: pericoloso, provoca problemi digestivi. Sottrae calcio all’organismo e facilita il rachitismo. E339/E341: fosfato di sodio e fosfato di calcio. Si trovano nelle salse, nei nuggets e nei pancakes di McDonald’s: pericolosi, provocano problemi digestivi, stessi effetti del E338. E422: glicerolo. Si trova nelle salse di McDonald’s: pericoloso, provoca mal di testa, sete, nausea ed alta pressione. E1422: amido di mais modificato. Si trova nelle salse e nelle guarnizioni di McDonald’s. E307: tocoferolo. Si trova nel pollo di McDonald’s: in grandi quantità provoca macchie della pelle e disturbi renali. E220: anidride solforosa. Si trova nel pollo di McDonald’s: pericolosa, provoca perdita di calcio e distrugge la vitamina. E407: carragenine. Si trovano nel pollo, nelle creme di formaggio e nei gelati di McDonald’s: in forti dosi causa coliti ulceranti e cancro. E150: caramello. Si trova negli sciroppi, nelle insalate e nei donuts di McDonald’s: colorante ottenuto trattando gli zuccheri con il calore e sostanze chimiche come acido solforico o ammoniaca. E620: glutammato monosodico. Si trova negli hamburger e nei formaggi di McDonald’s: pericoloso, abbassa la soglia di eccitabilità dei neuroni e provoca reazioni nel sistema nervoso parasimpatico. È responsabile di allergie e del tipico mal di testa e senso di nausea che può manifestarsi dopo aver mangiato da McDonald’s.

Per quanto riguarda più specificamente la carne, proponiamo l’ormai celebre sfilza di componenti di un hamburger di 80 gr di McDonald’s riportata dagli attivisti inglesi che hanno dato inzio al famoso processo McLibel: 46gr. di carne bovina macinata, lingua, cuore, grasso, cartilagini, tendini, intestino; 10gr di carne recuperata meccanicamente dal resto della carcassa e poi tritata; 20 gr. d’acqua; 2 gr. di sale e spezie; 1 gr. di gluttammato monosodico (E620); 5 gr. di polifosfati, additivi e conservanti. 


Fonte: Terra Real Time

www.studiostampa.com

lunedì 4 aprile 2016

TORNATE IN VOI !!!

#TempiModerni - Il video virale dell'era smartphone.#TempiModerni - Il video virale dell'era smartphone.
Pubblicato da Informare Per Resistere su Lunedì 4 aprile 2016

www.studiostampa.com

lunedì 23 novembre 2015

Allarme terrorismo. Quanto è sicura la capitale? Lo svelano su La7 esperti e polizia.

Allarme terrorismo. Quanto è sicura la capitale? Lo svelano su La7 esperti e polizia.Renzi sveglia! Bisogna agire subito e ripristinare i fondi che il governo ha tagliato alle forze dell'ordine e dare maggiore sostegno all'intelligence. Inoltre bisogna rafforzare le nostre frontiere: siamo la porta di ingresso in Ue, l'Italia è sottoposta a rischi maggiori. Servono maggiori controlli, controlli efficaci!MoVimento 5 Stelle Camera Beppe Grillo
Posted by Michele Dell'Orco on Domenica 22 novembre 2015
www.studiostampa.com

venerdì 20 novembre 2015

ALLERTA 2 ?!?! GOVERNO TRAGICOMICO !

Incredibile questo servizio di La7! Contro l'Isis armi vecchie e auto a pezzi!La polizia non ha automobili, armi e dotazioni di sicurezza adeguate. Ringraziate Renzi e Alfano...  Il M5S invece sta chiedendo, nella legge di stabilità, di assumere agenti e dare più risorse alle forze dell’ordine.MoVimento 5 Stelle Camera Beppe Grillo
Posted by Michele Dell'Orco on Giovedì 19 novembre 2015

www.studiostampa.com

venerdì 11 luglio 2014

SE ERAVATE BAMBINI NEGLI ANNI ’50 ’60 e ’70 DOVETE LEGGERE !

 1.- Da bambini andavamo in auto che non avevano cinture di sicurezza né airbag…
 2.- Viaggiare nella parte posteriore di un furgone aperto era una passeggiata speciale e ancora ne serbiamo il ricordo…
 3.- Le nostre culle erano dipinte con colori vivacissimi, con vernici a base di piombo.
 4.- Non avevamo chiusure di sicurezza per i bambini nelle confezioni dei medicinali, nei bagni, alle porte.
 5.- Quando andavamo in bicicletta non portavamo il casco.
 6.- Bevevamo l’acqua dal tubo del giardino invece che dalla bottiglia dell’acqua minerale…
 7.- Trascorrevamo ore ed ore costruendoci carretti a rotelle ed i fortunati che avevano strade in discesa si lanciavano e, a metà corsa, ricordavano di non avere freni. Dopo vari scontri contro i cespugli, imparammo a risolvere il problema. Sì, noi ci scontravamo con cespugli, non con auto!
 8.- Uscivamo a giocare con l’unico obbligo di rientrare prima del tramonto. Non avevamo cellulari… cosicché nessuno poteva rintracciarci. Impensabile….
 9.- La scuola durava fino alla mezza, poi andavamo a casa per il pranzo con tutta la famiglia (si, anche con il papà).
10.- Ci tagliavamo, ci rompevamo un osso, perdevamo un dente, e nessuno faceva una denuncia per questi incidenti. La colpa non era di nessuno, se non di noi stessi.
11.- Mangiavamo biscotti, pane olio e sale, pane e burro, bevevamo bibite zuccherate e non avevamo mai problemi di sovrappeso, perché stavamo sempre in giro a giocare…
12.- Condividevamo una bibita in quattro… bevendo dalla stessa bottiglia e nessuno moriva per questo.
13.- Non avevamo Playstation, Nintendo 64, X box, Videogiochi , televisione via cavo con 99 canali, videoregistratori, dolby surround, cellulari personali, computer, chatroom su Internet … Avevamo invece tanti AMICI.
14.- Uscivamo, montavamo in bicicletta o camminavamo fino a casa dell’amico, suonavamo il campanello o semplicemente entravamo senza bussare e lui era lì e uscivamo a giocare.
15.- Si! Lì fuori! Nel mondo crudele! Senza un guardiano! Come abbiamo fatto? Facevamo giochi con bastoni e palline da tennis, si formavano delle squadre per giocare una partita; non tutti venivano scelti per giocare e gli scartati dopo non andavano dallo psicologo per il trauma.
16.- Alcuni studenti non erano brillanti come altri e quando perdevano un anno lo ripetevano. Nessuno andava dallo psicologo, dallo psicopedagogo, nessuno soffriva di dislessia né di problemi di attenzione né d’iperattività; semplicemente prendeva qualche scapaccione e ripeteva l’anno.
17.- Avevamo libertà, fallimenti, successi, responsabilità … e imparavamo a gestirli.

La grande domanda allora è questa:
Come abbiamo fatto a sopravvivere?
E a crescere e diventare grandi?

Se appartieni a questa generazione, condividi questo link con i tuoi conoscenti della tua stessa generazione…. e anche con gente più giovane perché sappiano come eravamo noi prima!

(Paulo Coelho

www.studiostampa.com

lunedì 9 giugno 2014

ATTENZIONE ! Batterio pericoloso in pomodorini provenienti dal Marocco

La Repubblica Ceca ha notificato attraverso il Sistema di Allerta Rapido Europeo il ritrovamento di tossine prodotte da Escherichia Coli in pomodori ciliegini, provenienti dal Marocco e importati dalla Francia. Sono venduti anche in Italia. Ma il Ministero tace. Come evitare rischi. 

Fonte: AltroConsumo - Articolo Completo QUI !

www.studiostampa.com

domenica 13 aprile 2014

EMERGENZE E DISASTRI NEL MONDO IN TEMPO REALE !




venerdì 21 marzo 2014

Tumori e cellulari, le associazioni fanno causa al governo.

La richiesta: imporre agli operatori telefonici l’obbligo di comunicare che i cellulari sono dannosi per la salute perché possono provocare il cancro.
Imporre agli operatori telefonici l’obbligo di comunicare che i cellulari «sono dannosi per la salute perché possono provocare il cancro», vietarne la pubblicità e impedirne l’uso ai minori. Come avviene per le sigarette. Perché a rischio ci sono 40 milioni di italiani, un numero ben superiore a quello dei fumatori. Sono alcune delle richieste di una causa depositata al Tar del Lazio - la prima in Italia di questo tipo - contro i ministeri dell’Ambiente, della Salute, dello Sviluppo economico e della Ricerca, «colpevoli» di non divulgare i rischi a cui sono sottoposti quotidianamente le persone che usano i telefonini senza auricolare o vivavoce. Nella causa, si chiede al governo di avviare subito una campagna pubblicitaria che divulghi i rischi di insorgenza dei tumori alla testa.Imporre agli operatori telefonici l’obbligo di comunicare che i cellulari «sono dannosi per la salute perché possono provocare il cancro», vietarne la pubblicità e impedirne l’uso ai minori. Come avviene per le sigarette. Perché a rischio ci sono 40 milioni di italiani, un numero ben superiore a quello dei fumatori. Sono alcune delle richieste di una causa depositata al Tar del Lazio - la prima in Italia di questo tipo - contro i ministeri dell’Ambiente, della Salute, dello Sviluppo economico e della Ricerca, «colpevoli» di non divulgare i rischi a cui sono sottoposti quotidianamente le persone che usano i telefonini senza auricolare o vivavoce. Nella causa, si chiede al governo di avviare subito una campagna pubblicitaria che divulghi i rischi di insorgenza dei tumori alla testa. 

Fonte: IL CORRIERE.IT - Articolo Completo QUI !

www.studiostampa.com

martedì 18 marzo 2014

Disostruzione bambino secondo nuove linee guida internazionali per la popolazione.

Finalmente il nuovo video per imparare a disostruire un bambino in caso di necessità secondo linee guida internazionali per la popolazione. Se ogni genitore imparasse queste semplici manovre si potrebbe salvare un bambino ogni settimana che per questo motivo cessa di vivere. in Italia circa un a bambino a settimana muore per ostruzione da corpo estraneo. 
Il dott. Marco Squicciarini ha fatto di questa battaglia la bandiera della sua vita. Ha realizzato e diffuso questo video in forma totalmente grauita. Salvare un bambino è patrimonio dell'Umanità. 

Eccellenza a Roma - Post in Evidenza

Bando urgente: Finanziamenti a Fondo Perduto.

l'ADE Consulting è lieta di comunicarvi  un'importante opportunità per la Vostra azienda: l'apertura del “ Bando Transizione Dig...

I POST PIU' SEGUITI