Visualizzazione post con etichetta INAIL. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta INAIL. Mostra tutti i post

mercoledì 13 maggio 2020

Ristorazione e Balneazione: come potete constatare le nostre istituzioni non sono più in grado di esprimersi in ITALIANO !

LA FRUIZIONE DELLA RISTORAZIONE IN ITALIA
Nell’ambito del già citato Rapporto FIPE, i consumatori di pasti fuori casa sono classificati, in base alla frequenza di consumo, nelle seguenti tre classi:
• Heavy consumer: Consumatori che nel corso di un mese “tipo” hanno consumato almeno quattro o cinque pasti fuori casa alla settimana (frequenza alta di consumo).
• Average consumer: Consumatori che nel corso di un mese “tipo” hanno consumato almeno due o tre pasti fuori casa alla settimana (frequenza media di consumo).
• Low consumer: Consumatori che nel corso di un mese “tipo” hanno consumato almeno due o tre pasti fuori casa nel mese (frequenza bassa di consumo).
Gli heavy consumer sono in prevalenza uomini (51,9%), di età compresa tra i 35 e i 44 anni (26,3%) e residenti al Nord Ovest (32,2%). Nel 2018 hanno fatto registrare un aumento dello 0,4%.
Gli average consumer sono in prevalenza uomini (51,0%), di età compresa tra i 25 e i 34 anni (21,3%), residenti al Centro Italia (28,1%), in aumento rispetto al 2017 dello 0,3%.
I low consumer sono in prevalenza donne (52,1%), di età superiore ai 64 anni (23,0%), residenti nelle regioni del Nord Italia (Nord Ovest 28,3%) con un aumento di 0,1% rispetto all'anno precedente. 

IL SETTORE BALNEARE


giovedì 27 dicembre 2018

L'ADE Consulting S.r.l. è lieta di comunicarvi la pubblicazione da parte dell'INAIL (Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro) dell'Avviso Pubblico Quadro ISI 2018.

"Incentivi alle Imprese per la realizzazione di interventi in materia di Salute e Sicurezza sul Lavoro".
Sono finanziati gli interventi delle imprese volti a migliorare la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro, offrendo un importante sostegno a:
a. Progetti di Investimento (Asse di finanziamento 1.1);
b. Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale  (Asse di finanziamento 1.2);
c. Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC) (Asse di finanziamento 2);
d. Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto (Asse di finanziamento 3);
e. Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività (Asse di finanziamento 4);
f. Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli  (Asse di finanziamento 5).


Si tratta di un'importante opportunità per le aziende, soprattutto per quante devono rimuovere l'amianto.  I soggetti destinatari dei finanziamenti sono le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di commercio industria, artigianato ed agricoltura e, per l’asse 2 di finanziamento anche gli Enti del terzo settore, purché iscritti nel Registro unico nazionale del Terzo settore.

Il bando offre contributi a fondo perduto, in regime de minimis, fino al 65 % dell’investimento, con un importo massimo di € 130.000,00, per gli assi di finanziamento 1, 2 e 3; mentre l'asse di finanziamento 4 ammette un importo massimo di € 50.000,00.

Infine, l'asse di finanziamento 5 prevede contributi a fondo perduto fino al 50% dell'investimento, con un importo massimo di € 60.000,00.

Ogni impresa può presentare una sola domanda, con un solo progetto, di un unico tipo e per una sola unità produttiva (aperta al momento della domanda).
Sono escluse le imprese che hanno ottenuto un provvedimento di ammissione al contributo per i bandi ISI 2015, ISI 2016, ISI 2017 e FIPIT 2017 o altre tipologie di finanziamento sullo stesso progetto. 

Sono stati stanziati € 369.726.206,00, suddivisi in budget per ogni asse di finanziamento e per le diverse regioni italiane. Tale somma è la più alta stanziata in tutte le passate edizioni del Bando ISI.

Scusandoci dell'errore, specifichiamo che il bando ISI 2018 è aperto, e si chiuderà il giorno 30 maggio 2019, le domande potranno essere caricate a partire 
dal giorno 11 aprile 2019. 

Si suggerisce di partecipare il prima possibile.
Il referente aziendale per tale bando è il 
dott. Andrea Dell'Era
Per maggiori informazioni vi invitiamo a contattarci. 

Potete scrivere a: info@studioservice.com 
o chiamare il n. 06.3972.1551

www.studiostampa.com

martedì 17 gennaio 2017

FINANZIAMENTI: un Comunicato Importante !

Sono stati prorogati i termini delle scadenze relative al bando Isi Agricoltura 2016, con il quale Inail, come disposto dall'ultima legge di stabilità (208/2015), mette a disposizione 45 milioni di Euro a fondo perduto per l'acquisto di trattori e macchine agricole o forestali nelle micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli.
Il termine di scadenza della chiusura del bando è prorogato al giorno 28 aprile 2017. Si suggerisce di partecipare il prima possibile.
Il referente aziendale per tale bando è il dott. Andrea Dell'Era.
Per maggiori informazioni vi invitiamo a contattarci all'indirizzo info@studioservice.com e restiamo a disposizione per qualsiasi chiarimento in merito. 

www.studiostampa.com

giovedì 29 dicembre 2016

Siamo lieti di comunicarvi la pubblicazione da parte dell'INAIL (Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro) dell'Avviso Pubblico Quadro ISI 2016 "Incentivi alle Imprese per la realizzazione di interventi in materia di Salute e Sicurezza sul Lavoro".

Sono finanziati gli interventi delle imprese volti a migliorare la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro, offrendo un importante sostegno a:
a. progetti di investimento;
b. bonifica da materiali contenenti amianto; 
c. adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
d. progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività.

Si tratta di un'importante opportunità per le aziende, soprattutto per quante devono adottare soluzioni per la costruzione di un efficace sistema di prevenzione dei rischi. Sono ammesse tutte le tipologie di impresa, anche quelle di tipo individuale, situate su tutto il territorio nazionale, purché iscritte alla CCIAA e in regola con i versamenti INAIL.

Si possono ottenere contributi a fondo perduto, che assicureranno una copertura fino al 65 per cento dell’investimento, per un importo massimo di € 130.000,00 (€ 50.000,00 per gli interventi di tipo d.), in regime de minimis.

Ogni impresa può presentare una sola domanda, con un solo progetto, di un unico tipo e per una sola unità produttiva (aperta al momento della domanda). Sono escluse le imprese che hanno ottenuto un provvedimento di ammissione al contributo per i bandi ISI 2013, ISI 2014, ISI 2015 e FIPIT 2014. Inoltre sono escluse le micro e piccole imprese agricole operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli.
Sono stati stanziati 244.507.756,00 Euro, suddivisi in budget per le varie regioni.

Il bando sarà aperto dal 19 aprile 2017, sino al giorno 5 giugno 2017. Si suggerisce di partecipare il prima possibile. 
Il referente aziendale per tale bando è il dott. Andrea Dell'Era. 
Per maggiori informazioni vi invitiamo a chiamarci. 
Studio Service di G.Bertollini 
TeleFax e Segreteria: 06.3972.1551
e-Mail: info@studioservice.com
Rimaniamo a disposizione per qualsiasi chiarimento in merito.

www.studiostampa.com

sabato 11 febbraio 2012

Bando Inail Scadenza 7 marzo 2012

L'Inail definisce le modalità di partecipazione per le Imprese che vogliano migliorare in materia di 81/2008
Bando Inail - Incentivi alle imprese per la sicurezza sul lavoro 26/01/2012 Per incentivare le imprese a realizzare interventi per il miglioramento della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro. INAIL concede contributi per progetti di investimento e per l'adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.
Tipologia dei progetti A. Progetti di investimento (es. installazione e/o sostituzione di macchine, dispositivi e/o attrezzature). B. Progetti per l'adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (es. adozione ed eventuale certificazione di un Sistema di Gestione per la Salute e Sicurezza sul Lavoro).
Destinatari Imprese, anche individuali, iscritte alla C.C.I.A.A. Contributi In conto capitale, pari al 50% del costo del progetto. Contributo massimo: 100.000 euro. Contributo minimo: 5.000 euro.
N.B. Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l'adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale non è fissato il limite minimo di spesa. Scadenza 7 marzo 2012
Modalità di presentazione delle domande:
La domanda deve essere presentata on line sul sito www.inail.it tramite procedura informatica.

IL VOSTRO UFFICIO STAMPA

martedì 31 gennaio 2012

Incentivi alle imprese per la sicurezza sul lavoro

E' stato pubblicato l'avviso pubblico INAIL 2011 perrichiedere gli incentivi alle imprese per la sicurezza sul lavoro. L'obiettivo è sensibilizzare le imprese ad attuareinterventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro presentando progetti di investimento per l'adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.

Si tratta di un contributo in conto capitale nella misura del 50% dei costi del progetto per un minino di 5.000 euro fino ad un massimo di 100.000 euro. Possono presentare la domanda le  imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura. Per l'anno 2011 l'INAIL ha stanziato 205 milioni di euro ripartiti in budget regionali.

La domanda va inviata tramite una procedura informatica sul sito INAIL sezione Punto Cliente entro il 7 marzo 2012 . E' possibile consultare un manuale per l'utilizzo della procedura on line.

A partire dal 14 marzo 2012 sarà pubblicato sul sito INAIL l’elenco in ordine cronologico di tutte le domande inoltrate. 

Eccellenza a Roma - Post in Evidenza

Una notizia che MAI avremmo voluto dare !

Col cuore affranto comunico la perdita del più grande divulgatore culturale della nostra epoca. Piero Angela ci ha lasciati e il vuoto è inc...

I POST PIU' SEGUITI