Visualizzazione post con etichetta Ristorazione. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Ristorazione. Mostra tutti i post

mercoledì 13 maggio 2020

Ristorazione e Balneazione: come potete constatare le nostre istituzioni non sono più in grado di esprimersi in ITALIANO !

LA FRUIZIONE DELLA RISTORAZIONE IN ITALIA
Nell’ambito del già citato Rapporto FIPE, i consumatori di pasti fuori casa sono classificati, in base alla frequenza di consumo, nelle seguenti tre classi:
• Heavy consumer: Consumatori che nel corso di un mese “tipo” hanno consumato almeno quattro o cinque pasti fuori casa alla settimana (frequenza alta di consumo).
• Average consumer: Consumatori che nel corso di un mese “tipo” hanno consumato almeno due o tre pasti fuori casa alla settimana (frequenza media di consumo).
• Low consumer: Consumatori che nel corso di un mese “tipo” hanno consumato almeno due o tre pasti fuori casa nel mese (frequenza bassa di consumo).
Gli heavy consumer sono in prevalenza uomini (51,9%), di età compresa tra i 35 e i 44 anni (26,3%) e residenti al Nord Ovest (32,2%). Nel 2018 hanno fatto registrare un aumento dello 0,4%.
Gli average consumer sono in prevalenza uomini (51,0%), di età compresa tra i 25 e i 34 anni (21,3%), residenti al Centro Italia (28,1%), in aumento rispetto al 2017 dello 0,3%.
I low consumer sono in prevalenza donne (52,1%), di età superiore ai 64 anni (23,0%), residenti nelle regioni del Nord Italia (Nord Ovest 28,3%) con un aumento di 0,1% rispetto all'anno precedente. 

IL SETTORE BALNEARE


Eccellenza a Roma - Post in Evidenza

“L’urlo”, il docufilm di Severgnini, getta nuove ombre sul traffico di migranti in Libia.

QUI L'INTERVISTA ! Mentre lo scandalo legato alle coop dell’accoglienza in mano alla famiglia del deputato Aboubaka Soumahoro si allarga...

I POST PIU' SEGUITI