Visualizzazione post con etichetta Auto. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Auto. Mostra tutti i post

lunedì 14 luglio 2014

L'uomo che ha inventato l'Auto che va ad Acqua. In TV non ne parlano, diffondiamolo con ogni mezzo !!!

Suo è il Brevetto che potrebbe salvare il futuro del mondo. 
Ecco l'Elettronico che pensa in grande, per amore del figlio. Lorenzo Errico l'inventore dell'Auto capace di abbattere consumi e inquinanti del 90% Incontro e intervista a Festella, la festa 5 Stelle a Milano. Le vetture in Test sono.... IBRIDE.... Benzina, Gasolio, Metano, GPL, Etanolo + Ossidrogeno. La quantità del carburante originale, variabile dal 30 % al 70 % viene sostituita con la medesima quantità di Ossidrogeno prodotto On-Board e iniettata On-Demand direttamente in camera di combustione. 
Tutto il processo è controllato da N° 2 centraline elettroniche a MicroP. HYDROMOVING 
Telefono: +39.339.7835.888 
Cellulare: +39.334.2204.315 

lunedì 30 giugno 2014

ROMA: una giornata particolare a Vallelunga

con il "Mitico" Pilota Alfa Gian Luigi Picchi
LA 500 ESCE DAL BOX

LA 500 IN PISTA CON PICCHI

Gian Luigi Picchi controlla la 500

Picchi prova la Mercedes


un pezzo di storia Abarth e Giannini - Antonio Buttarazzi 
Antonio Buttarazzi e la 500 Steering Giannini
e l'amato ingegnere di tanti successi Vincenzo Marchionne
Tutti con la fantastica 500 Steering Giannini 
e Pierluigi Mancini di Elaborare che ha donato 
uno storico volante De Sanctis avuto dal babbo a Picchi.

sabato 14 dicembre 2013

Folli in circolazione ! Automobilista contromano sull'autostrada A7: 2.650 euro di multa




venerdì 15 febbraio 2013

Eco-incentivi per auto aziendali dal 14 marzo

Le domande per gli eco-incentivi 2013 sui veicoli di imprese e liberi professionisti scatta a marzo: guida ai requisiti e alle istruzioni per accedere al contributo statale, svolgendo la pratica direttamente dal concessionario.

Eco incentivi
per auto aziendali
al via dal 14 marzo
Gli eco-incentivi 2013 per imprese e professionisti partiranno il 14 marzo, 30 giorni dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto attuativo. Per quest’anno sono disponibili 40 milioni di euro.
L’incentivo 2013 è pari al 20% del costo del veicolo: tetto massimo 2mila, 4mila o 5mila euro a seconda delle emissioni di CO2. Si calcola che le risorse saranno sufficienti per appena 25-30mila veicoli: precedenza a chi acquista prima, quindi è bene affrettarsi. 
Fonte PMI - Articolo Completo

www.studiostampa.com

mercoledì 5 gennaio 2011

F1: Gp a Roma, c'e' l'ok della Commissione Sportiva.

Ultimo aggiornamento: 05 gennaio, ore 19:08
Roma, 5 gen. - (Adnkronos) - Semaforo verde per il Gran premio di Roma di Formula 1 da parte del comitato esecutivo della Commissione sportiva automobilistica italiana (Csai), l'organo dell'Automobile club d'Italia (Aci) che si occupa delle gare automobilistiche. Lo scrive il sito del settimanale Panorama (http://www.panorama.it/).
Riunito ieri, il comitato all'unanimita' ha dato parere favorevole alla organizzazione di un secondo Gp d'Italia a Roma, oltre a quello di Monza, a partire dal 2013. Ha votato a favore anche il rappresentante dell'Aci di Milano, competente per il Gp di Monza. Ora Maurizio Flammini, ex pilota e promotore del Gp di Roma, attende il rinnovo del contratto preliminare con Bernie Ecclestone, proprietario del mondiale di Formula 1, per l'organizzazione del gran premio nella capitale nel 2013 e la definizione degli accordi di programma con il Comune di Roma.

mercoledì 4 agosto 2010

Liberalizzazione AutoMotoRiparatori e Ricambi

Il nuovo Regolamento UE 461/2010 interviene nel settore automobilistico, piu' precisamente nell'ambito degli accordi commerciali tra le imprese all'interno delle reti di distribuzione, liberalizzando, di fatto, il mercato dei pezzi di ricambio e dei servizi di riparazione post-vendita.

In vigore dal 1/6/2010, vieta di fatto gli accordi tra imprese che fanno parte di una determinata rete di produzione e distribuzione (legata ad un determinato marchio di autoveicoli) inerenti:
- restrizioni nella vendita di pezzi di ricambio a distributori indipendenti, ovvero non convenzionati e/o autorizzati dall'impresa produttrice;
- restrizioni nella vendita di pezzi di ricambio, attrezzature di riparazione e diagnostica o altre apparecchiature a distributori e riparatori autorizzati e/o indipendenti, nonche' agli utilizzatori finali, derivate da accordi tra fornitori di tali beni e venditori di autoveicoli.
- restrizioni alla possibilita' per il produttore di componenti auto di apporre il proprio marchio o logo sui componenti stessi o sui pezzi di ricambio originali.
Cio' significa che gia' dal 1/6/2010 dovrebbe essere possibile, per le officine non convenzionate con alcun produttore e non legate quindi ad uno o piu' marchi, accedere ai pezzi di ricambio originali fin'ora riservati alle officine autorizzate.
Conseguentemente le imprese produttrici non dovrebbero piu' poter condizionare la resa della garanzia post vendita all'utilizzo di officine convenzionate per i vari interventi di manutenzione e riparazione, compresi i tagliandi.
Non dovrebbe inoltre piu' esistere differenziazione tra i ricambi originali e quelli alternativi, magari con altro marchio, che siano comunque di qualita' equivalente (certificati tali da chi li produce).
Il cliente finale, quindi, dovrebbe sempre poter rivolgersi liberamente alle officine di sua scelta, senza vincoli contrattuali, usufruendo per i pezzi di ricambio di prezzi decisi dal mercato e non dai produttori.
Cio' anche nel periodo di validita' della garanzia contrattuale del produttore, senza che questa decada. Ci si riferisce ad interventi a pagamento, ovviamente, e quindi fuori-garanzia, perche' per usufruire di quelli gratuiti coperti dalla garanzia contrattuale sara' comunque necessario continuare a rivolgersi ai centri convenzionati col produttore.
Resta da verificare l'impatto che il nuovo Regolamento avra' sul mercato, le risposte dei produttori di auto, essenzialmente, e di tutte le imprese facenti parte della rete di distribuzione sottostante. Il tema e' aperto, al momento, ed ogni eventuale evoluzione sara' seguita e segnalata.

Fonte ADUC

martedì 23 marzo 2010

I Vantaggi del noleggio a lungo termine

Sono tanti i motivi per scegliere la formula del noleggio a lungo termine in alternativa alla proprietà. Avere un consulente che pensa alle vostre auto dall’inizio alla fine del ciclo di vita significa risparmio, di tempo, di lavoro e di capitali; significa ottimizzazione della vostra attività, pianificazione e trasformazione dei costi variabili in costi fissi. 

Il noleggio a lungo termine risulta il sistema più economico e semplice di utilizzo e gestione di un'Auto, sotto tutti gli aspetti:
FINANZIARIO: non c'è anticipazione di capitali per l'acquisto né per il pagamento anticipato di bollo e assicurazione; consente di tagliare tutti i “costi occulti” legati alla gestione di un parco automobilistico di proprietà dell’azienda.
AMMINISTRATIVO: tutti i compiti amministrativi sono in outsourcing (delegati all’esterno), cioè affidati alla professionalità e alla competenza della società noleggiatrice che si occuperà di tutti gli aspetti relativi alla gestione del vostro parco auto.
ECONOMICO: i canoni di noleggio possono essere estremamente competitivi rispetto all'acquisto e alla manutenzione di un'auto, oltre al considerevole risparmio sull’RC Auto.
Inoltre, si aggira il problema di rivendere l’usato poiché la società noleggiatrice si fa carico del ritiro e della rivendita dell’usato.

www.automotive-italia.it

Eccellenza a Roma - Post in Evidenza

ANSA: Ultime Notizie

- 28 GIU. - 16:24 Caput Mundi, 335 interventi per Roma e territorio Ultima ora. Progetto da 500 mln euro. Garavaglia, da tutela siti a città...

I POST PIU' SEGUITI