Visualizzazione post con etichetta Stati Uniti. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Stati Uniti. Mostra tutti i post

lunedì 13 gennaio 2020

Un Minuto dal Confine: Venti di Guerra.

Non è iniziato bene il 2020. La guerra Stati Uniti-Iran è solo rimandata. Lo scontro continuerà tra strategie, razzi e omicidi.
Qui l'audio di Fausto Biloslavo
Il governo iracheno vuole che i Marines lascino il paese e lo faranno capire in tutti i modi, anche con la forza.

Noi, invece, stiamo perdendo la Libia per colpa di un Ministro degli Esteri incapace di porre condizioni geopolitiche serie e far valere la propria diplomazia, anche con qualche colpo basso.

A non aver timore dei colpi sono la Turchia e la Russia che, anzi, non hanno problemi a usare la forza delle armi e a guadagnarci da un punto di vista geopolitico ed economico. 
L’Italia rimane, ancora una volta, con il cerino in mano.

www.studiostampa.com

lunedì 23 luglio 2012

Euro, Unione Europea e Stati Uniti d'Europa.

Mi fa piacere constatare che, dopo 2 anni che lo scrivo, se ne sia accorto anche l'Ex Ministro Brunetta.
Un saluto a tutti, come potete leggere sotto, sul mio articolo, la speranza era quella di fondare in 4 o 5 gli Stati Uniti d'Europa con un Euro Pesante ed accettare singolarmente gli altri dell'Unione man mano che si rendevano disponibili a perdere la sovranità nazionale (quello che hanno fatto gli Stati Uniti d'America aggiungendo Stelle alla Bandiera) ma l'attuale "Mostruosità" di avere Stati Sovrani che prendono i Soldi a "strozzo" da una Banca Privata che li stampa, con la garanzia di non poter mai ripianare il debito (più soldi ci facciamo stampare più il debito cresce) mi fa pensare che staccandoci non saremmo noi a "colare a picco" ma gli "altri"; è vero che inizialmente avremmo un forte svalutazione con inflazione e perderemmo circa il 30% ma lo perderemmo, parzialmente, anche del nostro debito e le nostre aziende riprenderebbero "fiato". Vorrei tornare ad uno Stato Sovrano con una Moneta Sovrana; in estrema sintesi o ci Uniamo o ci Dividiamo, lo stare a metà è "Folle". 
http://www.studiostampa.com/2010/03/unione-europea-e-stati-uniti-deuropa.html#comment-form

venerdì 19 marzo 2010

EURO: Unione Europea e Stati Uniti d'Europa

L'implosione dell'Europa dell'Est (particolarmente nel 1989/1991) ha portato all'accelerazione dell'afflusso di masse, sia dal Sud che dall'Est, in cerca di futuro, contemporaneamente all'emersione delle nuove grandi potenze, India e Cina, alle quali si sono aggiunte Russia e Brasile, che hanno dato vita all'ormai conosciuto B.R.I.C. divenuto poi B.R.I.C.S. con l'inserimento del Sud Africa (ora in una gravissima situazione) e probabilmente presto della Malaysia
Per l'Unione Europea la gestione degli Stati Confederali risulta debole e di difficile controllo, mentre, uno Stato Federale (con un EURO pesante) si prefigurava essere la soluzione, se solo si fosse riusciti a superare la resistenza al cambiamento col declassamento di potere delle classi dirigenti dei singoli Stati. 
A nostro parere la possibile soluzione poteva essere quella di far nascere rapidamente gli Stati Uniti d'Europa con: Spagna, Italia, Francia?(dubito), Germania?(dubito) e Portogallo, e usare l'attuale Unione Europea quale futuro polmone per l'ingresso di singoli Stati. Credevamo che solo con la doppia gestione, sia Politica che Monetaria, si sarebbe potuto sperare in un nuovo Rinascimento. 
Resta il detto che forse è: 
"meglio soli che male accompagnati".

IL VOSTRO UFFICIO STAMPA





Eccellenza a Roma - Post in Evidenza

Giorgia Meloni: Le ultime Notizie dal Nostro Presidente del Consiglio.

EDIZIONE DEL 25 NOVEMBRE 2022 Nonostante la crisi il governo guarda oltre e mette insieme una manovra di prospettiva. Giorgia Meloni: “Abbia...

I POST PIU' SEGUITI