Visualizzazione post con etichetta Incendio. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Incendio. Mostra tutti i post

venerdì 20 maggio 2016

Ostia: incendio ristorante Mare in vista in piazza Gasparri: foto di Riva Destra NcS Ostia.

L'APPELLO - Su facebook è stato lanciato un appello da parte di Riva Destra NcS Ostia: "Un increscioso fatto ha "illuminato" la notte di Ostia. Il ristorante della nostra amica Maria ha "stranamente" preso fuoco distruggendo quasi totalmente strutture lavorative del locale. Noi come Riva Destra NcS Ostia abbiamo fatto sempre i nostri incontri presso questo locale e non solo per la bellissima vista ma per dare un segno della voglia di legalità che ha questo territorio. Sono consapevole che i nostri amici non molleranno e invito chiunque a venire a prendere un caffè in questo locale appena sarà ripristinato per dare anche noi un segnale forte. Chi ama il nostro territorio si faccia avanti"! 

Articolo Completo QUI ! 

www.rivadestra.it 

www.studiostampa.com

venerdì 17 gennaio 2014

Roma,incendio in centrale elettrica Bruciati circa 65mila litri di olio

00:34 - Un grosso incendio è scoppiato all'interno della centrale elettrica Terna a Roma, in via Laurentina, fuori dal Gra. Un trasformatore da 380 mila watt è andato in fiamme insieme a circa 65mila litri di olio contenuto in un serbatoio per il liquido di raffreddamento. Al momento non risultano persone intossicate, mentre in alcune zone della Capitale si segnalano black-out. I pompieri sono intervenuti con sei squadre e due mezzi aeroportuali. 

Fonte: TGCOM24

www.studiostampa.com

mercoledì 8 agosto 2012

L’INCENDIO DI MONTE CIOCCI

Ultimi aggiornamenti sull’incendio, sulla passeggiata notturna del 10 agosto e sul completamento dei lavori del Parco.
L’INCENDIO DI MONTE CIOCCI
Quella che vedete nella foto è la panchina utilizzata per appiccare fuoco al monte. Prima l’hanno ricoperta di frasche e canne secche, poi l’hanno cosparsa di alcol e gli hanno dato fuoco.
L’incendio è divampato rapidamente dall’area sovrastante il circolo anziani di Piazzale Ammiraglio Bergamini e ha distrutto quasi sei ettari di vegetazione.
Il Corpo Forestale dello Stato sta indagando per conto della Procura di Roma che ha aperto un fascicolo per incendio boschivo. I sospetti si concentrano sui ragazzini che normalmente frequentano la piazzetta.
Probabilmente hanno distrutto il Monte per una bravata, per riempire un pomeriggio, perchè non sapevano cosa fare.
Sono i nostri figli, i figli del nostro quartiere.
La portavoce del Comitato Monte Ciocci, Orchidea De Santis, sottolinea come “i nostri ragazzi sono talmente compressi dal nulla che si sfogano in questi modi barbari. E non sanno che alla fine pagheranno anche loro per questo vandalismo, perchè i soldi per spegnere l’incendio e salvare il monte sono soldi pubblici”.
LA PASSEGGIATA NOTTURNA
Il 10 agosto ci vediamo alle 20 davanti al benzinaio IP per salire sul Monte. E’ la Notte di san Lorenzo. Ognuno può portare da bere o da mangiare per un piccolo pic nic in attesa di vedere le stelle cadenti.
Con i cittadini della Balduina, l’appuntamento sarà al Belvedere intorno alle 20.30.
Portate anche delle torce per facilitare la discesa al buio ed evitare ruzzoloni!

IL VOSTRO UFFICIO STAMPA

lunedì 2 maggio 2011

Aruba: ecco cos'è successo Venerdì

Aruba ha diramato una nota stampa nella quale ha ricostruito passo per passo l'incidente di Venerdì.
L'incidente di Venerdì che ha provocato un incendio nella sala server di Aruba ha avuto serie ripercussioni sul mondo del web italiano, in quanto molti siti e caselle di posta elettronica sono state off-line per diverse ore.
In un comunicato stampa Aruba ha ricostruito ciò che è successo. In pratica alle 04:30 di Venerdì, un corto circuito avvenuto all'interno degli armadi batterie a servizio dei sistemi UPS della Server Farm aretina di Aruba ha causato un principio di incendio: è immediatamente entrato in funzione il sistema di rilevamento incendi che in sequenza spegne il condizionamento e attiva il sistema di estinzione. Poiché il fumo sprigionato dalla combustione della plastica delle batterie ha invaso completamente i locali della struttura, il sistema ha interpretato la persistenza di fumo come una prosecuzione dell'incendio e ha tolto automaticamente l'energia elettrica. Aruba ha tenuto a chiarire che "nessun danno è stato arrecato ai server e agli storage che ospitano i contenuti dei nostri clienti e alle persone presenti in azienda. Non si è verificata alcuna perdita di dati".
L'azienda ha risposto all'evento in collaborazione con i vigili del fuoco di Arezzo, ma e' stato possibile accedere ai locali solo dopo due ore dall'estinzione dell'incendio a causa del fumo presente. Solo a questo punto il personale tecnico ha potuto attivare la prevista procedura di emergenza che ha consentito il ripristino in breve tempo dell'alimentazione di due delle tre sale server del data center: precisamente, alle 10:30 la prima sala server è tornata attiva, la seconda è stata rimessa in funzione attorno a mezzogiorno.
Alle 15:30 è stata ripristinata l'alimentazione completa dell'intera Server Farm. Oltre cento persone hanno lavorato per ridurre al minimo il disservizio.
I tecnici della società Eaton, fornitrice dei gruppi UPS, delle relative batterie e del servizio di manutenzione, stanno svolgendo le indagini necessarie ad individuare l'esatta causa del guasto. Inoltre, nonostante sia consuetudine installare le batterie all'interno del data center, per evitare il ripetersi di quanto accaduto, le batterie del data center di Arezzo e di tutti gli altri data center del Gruppo Aruba saranno installate in appositi locali, esterni e separati dalla struttura principale.

IL VOSTRO UFFICIO STAMPA

venerdì 29 aprile 2011

Problemi con Aruba? A fuoco la Server Farm.

Venerdì 29 Aprile 2011 - 09:26 di Matteo Campofiorito.
Avete siti su Aruba? Allora armatevi di pazienza perché la mattinata si prevede lunga e difficoltosa. Nella sala server di Arezzo dove, come si dice su Twitter, mezzo Web italiano è ospitato è scoppiato un principio di incendio.
Ecco i dettagli della situazione riferiti direttamente da Aruba attraverso il proprio account Twitter:
Aruba:Causa principio di incendio nella serverfarm principale si è attivato l’energit poweroff togliendo energia alla struttura.
L’incendio ha riguardato le batterie degli UPS ma, come spiegato sempre da Aruba, non vi è stato alcun danno ai server e alle sale dati:
A seguito del principio di incendio sulle batterie degli UPS, confermiamo che le macchine server e le sale dati non hanno subito alcun danno.
Non è ancora noto quanto tempo occorrerà per il ripristino delle funzionalità e la riaccensione di tutti i server.
Tags: aruba
Categoria: Eventi e segnalazioni Permalink
Segnala ai tuoi amici su Facebook

IL VOSTRO UFFICIO STAMPA

Eccellenza a Roma - Post in Evidenza

Rassegna Stampa di Venerdì 20 maggio 2022

ACCREDITAMENTO IL SOLE 24 ORE   Pag. 7 ITS, RIFOR...

I POST PIU' SEGUITI