Visualizzazione post con etichetta Facebook. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Facebook. Mostra tutti i post

martedì 9 aprile 2019

Giancarlo Bertollini ... Blocchi Ingiustificati da parte di Facebook !

Facebook ha nuovamente bloccato il mio profilo principale. Ovviamente senza specificare il perché. Gli ho scritto: 
"Se voi indicaste il Post incriminato potrei anche contestarlo ma come faccio a sapere quello che nel vostro cervello non va bene ?" 
Mi auguro che subiscano un blocco che li metta sul lastrico, sicuramente recupereremmo sorriso e qualità della vita.
Giancarlo Bertollini

www.studiostampa.com

mercoledì 8 gennaio 2014

MARO': Un invito a TUTTO il Popolo di Facebook !




giovedì 2 gennaio 2014

MARO': INIZIA L'ASSEDIO SU FACEBOOK




venerdì 27 dicembre 2013

MARO':SU FACEBOOK MANIFESTAZIONI VIRTUALI SOTTO AMBASCIATE INDIANE NEL MONDO.




martedì 14 maggio 2013

Arriva la prima condanna in Italia per istigazione a delinquere a carico del gestore di una pagina Facebook

Arriva in Italia la prima condanna
per i commenti postati su Facebook
Ecco le responsabilità di legge dei gestori dei blog aziendali.
Francesca Vinciarelli - 14 maggio 2013 - Fonte PMI
Arriva la prima condanna in Italia per “istigazione a delinquere e apologia di reato” causata da commenti postati su un blog e a carico del gestore della pagina.
La sentenza risale ad un paio di mesi fa: ad essere condannato, il responsabile della pagina Facebook Cartellopoli (volta a combattere il degrado urbano di Roma), per non aver moderato commenti di utenti che invitavano a compiere reati. 

=> Approfondisci l’uso del Blog Aziendale in Italia

Massima attenzione deve quindi essere prestata ai commenti pubblicati sulla pagina Facebook di cui si è responsabili o gestori.
Le conseguenze non sono infatti indifferente: il Tribunale di Roma ha condannato a ben nove mesi di reclusione il responsabile del sito che si proclama come il “Comitato online contro lo stupro, la svendita e la consegna della città di Roma alla lobby cartellonara”.
Sotto accusa i commenti che invitavano ad agire contro i cartelloni abusivi e ad organizzare iniziative di protesta, ma anche altri contenuti dello stesso tipo presi da altri siti web e linkati nella pagina Facebook, nonostante siano stati postati da terzi, ovviamente anonimi. 

www.studiostampa.com

martedì 22 gennaio 2013

Facebook logora chi (già) ce l'ha. Studio rivela: ''Genera frustrazione e invidia''

       Rabbia sul PC !
Ultimo aggiornamento: 22 gennaio, ore 13:44
Berlino - (Ign) - Ricerca condotta dal professor Buxmann dell'Università di Darmstadt e da Hanna Krasnova dell'Università Humboldt: più di un terzo degli intervistati prova prevalentemente sentimenti negativi. Navigare sul profilo di un amico che prova - vera o falsa - felicità stimola a offrire un'immagine di sé più positiva che diventa, a sua volta, fonte di invidia per altri. 

www.studiostampa.com

mercoledì 10 febbraio 2010

Google lancia la nuova sfida ai social network su Gmail

Nel servizio di posta sarebbero pronte funzioni tipiche di Twitter o di Facebook
NEW YORK (9 febbraio 2010) - Google sul web intraprende la strada di una nuova strategia. Il motore di ricerca più cliccato al mondo non lascia nulla al caso, e oggi il colosso della rete ha deciso di lanciare la sua sfida ai social network. Nel servizio di posta di Gmail compariranno funzioni che sono tipiche delle elaborazioni di Twitter o di Facebook, cioè i clienti potranno aggiornare il loro status e condividere tra loro delle informazioni. La stampa specializzata riporta che le novità saranno disponibili nei prossimi giorni, tuttavia Google non ha ancora confermato le indiscrezioni. Il motore di ricerca si starebbe dunque muovendo nella stessa direzione intrapresa da Yahoo che tempo fa che aveva già offerto agli utenti servizi simili a quelli dei social network, come quello di potere scambiare foto con i propri contatti di posta.

Eccellenza a Roma - Post in Evidenza

ANSA: Ultime Notizie

- 28 GIU. - 16:24 Caput Mundi, 335 interventi per Roma e territorio Ultima ora. Progetto da 500 mln euro. Garavaglia, da tutela siti a città...

I POST PIU' SEGUITI