Visualizzazione post con etichetta Papa. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Papa. Mostra tutti i post

domenica 22 settembre 2013

Papa: collaborazione leale di tutti per societa' piu' fraterna e solidale

Roma, 22 set. (Adnkronos) - Collaborazione leale a tutti i livelli per assicurare i diritti fondamentali. E' il richiamo che Papa Francesco fa nel corso dell'omelia al santuario di Nostra Signora Bonaria di Cagliari. "Oggi - confida il Papa - si realizza quel desiderio che avevo annunciato in Piazza San Pietro, prima dell'estate, di poter visitare il Santuario".
Papa Francesco - Repertorio
Il Pontefice spiega la ragione della visita pastorale: "sono venuto per condividere con voi gioie e speranze, fatiche e impegni, ideali e aspirazioni della vostra Isola, e per confermarvi nella fede. Anche qui a Cagliari, come in tutta la Sardegna, non mancano difficolta', ce ne sono tante; problemi e preoccupazioni: penso, in particolare, alla mancanza del lavoro e alla sua precarietà, e quindi all'incertezza per il futuro. La Sardegna, questa vostra bella regione, soffre da lungo tempo molte situazioni di povertà, accentuate anche dalla sua condizione insulare". Da qui l'appello: "E' necessaria la collaborazione leale di tutti, con l'impegno dei responsabili delle istituzioni. Anche della Chiesa, per assicurare alle persone e alle famiglie i diritti fondamentali, e far crescere una società più fraterna e solidale". 

www.studiostampa.com

mercoledì 24 luglio 2013

IL VIAGGIO DEL PAPA IN BRASILE

Rio abbraccia il Papa   versione testuale

È stato un calorosissimo benvenuto quello che Rio ha riservato a Papa Francesco arrivato, lunedì 22 luglio, in terra carioca per la Gmg. “Il Papa è molto contento dell’accoglienza e del modo in cui la città gli ha manifestato il suo entusiasmo e il suo affetto”, ha detto padre Federico Lombardi, direttore della Sala Stampa della Santa Sede in una conferenza stampa al termine della giornata. Sceso dall’aereo, dopo il saluto alla presidente Dilma Rousseff e alle autorità, il Pontefice ha percorso vari chilometri a bordo di un’utilitaria grigia – una Fiat Idea - che più volte è stata fermata dalla folla che tentava di salutarlo. “Papa Francesco era sorridente e molto contento, non aveva nessun timore. È stata una straordinaria esperienza di entusiasmo dei giovani e del popolo”, ha commentato ancora padre Lombardi secondo il quale “non ci sono problemi e preoccupazioni particolari per la sicurezza”. Neppure per la notizia diffusasi in serata del ritrovamento, domenica 21, di un ordigno rudimentale in un bagno pubblico vicino al Santuario di Aparecida dove il Papa si recherà Mercoledì.
L’ultima parte del tragitto verso il Palazzo di Guanabara – dopo che il corteo aveva imboccato per errore una strada chiusa – è stata percorsa a bordo di un elicottero “anche per evitare – ha detto Lombardi – le manifestazioni che si svolgevano nei pressi del Palazzo”. Nell’incontro privato con la presidente Rousseff il Papa ha affrontato “il tema della cultura dell’incontro contro quella dell’emarginazione” mentre il Capo di Stato ha sottolineato il grande impatto della recente visita a Lampedusa e ha espresso l’auspicio che “il viaggio del Papa possa incoraggiare la fede in Brasile”.
“Nel suo discorso – ha rilevato Lombardi – il Papa ha parlato del cuore immenso del Brasile e ha indicato molto bene la sua visione del popolo brasiliano e dei giovani”. Anche durante il volo, parlando con i giornalisti al seguito, il Pontefice aveva rimarcato la necessità di vedere la gioventù come parte integrante della società: “I giovani – ha detto Lombardi riassumendo il pensiero del Papa – hanno la forza del futuro, ma gli anziani sono la saggezza e per questo non bisogna separare le generazioni”.


lunedì 1 luglio 2013

Un orologio a Papa Francesco

Mercoledì 26 giugno, in occasione dell'Udienza Generale del Santo Padre, Donatello Stabile, ex allievo del corso in orologeria della Scuola Professionale ELIS,  ha regalato a Papa Francesco un orologio da tasca interamente lavorato e assemblato a mano (nella foto accanto).
Per una felice coincidenza il 26 giugno è la festa di San Josemaría Escrivá, fondatore dell’Opus Dei, che fu il primo promotore della Scuola ELIS in cui Donatello ha studiato. 
L’orologio ha la particolarità di non avere il quadrante di sfondo in modo da mostrare il movimento di ogni singolo ingranaggio. La cassa dell'orologio è personalizzata con la seguente iscrizione: "Jorge Mario Bergoglio 17-12-1936. Proclamato Papa il 13-3-2013 con il nome di Francesco".
La Scuola Professionale ELIS: http://scuola.elis.org

www.studiostampa.com

lunedì 11 febbraio 2013

Il Papa lascia il Pontificato per “l’età avanzata”

“Lascio per il bene della Chiesa”. Con queste parole, Benedetto XVI ha annunciato l’intenzione di mettere fine al proprio pontificato a partire dal prossimo 28 febbraio. L’annuncio è stato fatto personalmente dal Papa in latino, durante il concistoro per le nuove canonizzazioni.

Il Papa ha spiegato di sentire il peso dell’incarico di pontefice e di aver a lungo meditato su questa decisione. La forza, ha detto il Papa, “per l’età avanzata negli ultimi mesi, in me è diminuita in modo tale da dover riconoscere la mia incapacità di amministrare bene il ministero a me affidato”. 

La decisione, una prima assoluta in epoca moderna, è stata come “un fulmine a ciel sereno”, secondo le parole del cardinale Angelo Sodano. Svariate le attestazioni di stima e di solidarietà da parte del mondo politico e istituzionale, in Italia e nel mondo.

Fonte: EURONEWS

(Audio – Latin)

sabato 21 maggio 2011

STATUA DEL PAPA ALLA STAZIONE TERMINI

Fabio Sabbatani Schiuma.


WOJTYLA: BLITZ DI 'RIVA DESTRA' ALLA STATUA DEL PAPA ALLA STAZIONE TERMINI = L'EX CONSIGLIERE COMUNALE SCHIUMA, STRISCIONI E SLOGAN PER CHIEDERNE LA RIMOZIONE -
Roma, 21 mag. - (Adnkronos) - Blitz alla statua del Papa Giovanni Paolo II alla stazione Termini, questa mattina, da parte del movimento 'Riva Destra', con l'ex consigliere comunale capitolino Fabio Sabbatani Schiuma, che con uno striscione, 'Damose da fa, per farla cambia' «, ne ha chiesto l'immediata rimozione. » La politica qui non centra niente, centra il buon gusto. Questa statua è un obbrobrio «, ha dichiarato Schiuma, l'unico esponente del movimento presente, che alle dodici, sotto un sole africano e dinanzi alle macchine fotografiche di turisti e giornalisti, ha effettuato il suo solitario blitz con tanto di striscione e cartelli, per protestare contro la statua di Giovanni Paolo II, che tanto sta facendo irritare i romani. «Ringraziamo Alemanno per il pensiero che ha avuto - ha proseguito Schiuma - ma questa statua sarà nella migliore delle ipotesi un ricovero per senza tetto, nella peggiore delle ipotesi un luogo per dare sfogo funzioni fisiologiche». «Il sindaco ha avuto la delicatezza di pensare di ascoltare le persone - ha concluso - e quindi il popolo romano in una sorta di consultazione popolare. Noi auspichiamo che al più presto venga sostituita con un'altra statua. Ci domandiamo però chi della soprintendenza l'ha autorizzata». (Lip/Pn/Adnkronos) 21-MAG-11 13:51 NNN

IL VOSRO UFFICIO STAMPA

Eccellenza a Roma - Post in Evidenza

Rassegna Stampa di Mercoledì 7 dicembre 2022

ACCREDITAMENTO IL SOLE 24 ORE   Pag. 28 FORMAZIONE, DOTE DA 1 MILIARDO AL CENTRO LE COMPET...

I POST PIU' SEGUITI