Visualizzazione post con etichetta Brasile. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Brasile. Mostra tutti i post

lunedì 9 marzo 2015

Roma:l’iniziativa di Riva Destra

Domani sit-in all’ambasciata brasiliana per chiedere l’estradizione di Battisti.
Un sit-in sotto l’ambasciata del Brasile per chiedere l’estradizione del terrorista Cesare Battisti. È l’iniziativa lanciata da Riva Destra e subito raccolta da altri esponenti politici. «Al sit in di domani, martedì 10 alle 18.30, sotto l’ambasciata brasiliana di piazza Navona a Roma hanno già dato l’adesione i parlamentari Gian Marco Centinaio, presidente dei senatori della Lega Nord, e Fabrizio Di Stefano, deputato di Forza Italia, oltre a Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio e Fabio Schiuma Sabbatani, segretario nazionale di Riva Destra» spiegano Lorenzo Loiacono e Alfio Bosco, rispettivamente commissario romano e portavoce nazionale di Riva Destra, insieme ad Augusto Santori di Difendiamo l'Italia. «Vogliamo l’estradizione di questo criminale - continuano - che deve tornare a scontare la pena in un carcere italiano». «Abbiamo esteso l'invito anche ad altri parlamentari, compresi FdI. Saremo - di nuovo in piazza, come tante altre volte - concludono - per testimoniare la nostra solidarietà alle vittime di questo assassino e per ribadire la nostra richiesta di giustizia al governo brasiliano».
Una settimana fa la Giustizia federale brasiliana ha deciso di annullare l’atto del Governo federale che consentiva la permanenza nel Paese sudamericano a Cesare Battisti. Pertanto il condannato italiano per omicidio potrebbe essere estradato in Francia o in Messico, Paesi nei quali Battisti visse dopo la fuga dall’Italia e prima di arrivare in Brasile. Battisti è in Brasile dal 2004. La sentenza non è stata ancora pubblicata, ma, dopo la pubblicazione, sarà' possibile presentare ricorso.
Nei giorni scorsi il ministro della Giustizia Andrea Orlando aveva esternato la posizione del governo sul caso: «L’esecutivo è fermo nell’intenzione di chiedere l'estradizione di Cesare Battisti». «Abbiamo avviato i canali diplomatici. Il ministero - aveva spiegato - si è attivato per capire le conseguenze di una sentenza che ancora non è definitiva. Se il provvedimento sarà confermato non porterebbe all'estradizione ma all'espulsione verso altri paesi». 

Fabio Sabbatani Schiuma

www.studiostampa.com

mercoledì 24 luglio 2013

IL VIAGGIO DEL PAPA IN BRASILE

Rio abbraccia il Papa   versione testuale

È stato un calorosissimo benvenuto quello che Rio ha riservato a Papa Francesco arrivato, lunedì 22 luglio, in terra carioca per la Gmg. “Il Papa è molto contento dell’accoglienza e del modo in cui la città gli ha manifestato il suo entusiasmo e il suo affetto”, ha detto padre Federico Lombardi, direttore della Sala Stampa della Santa Sede in una conferenza stampa al termine della giornata. Sceso dall’aereo, dopo il saluto alla presidente Dilma Rousseff e alle autorità, il Pontefice ha percorso vari chilometri a bordo di un’utilitaria grigia – una Fiat Idea - che più volte è stata fermata dalla folla che tentava di salutarlo. “Papa Francesco era sorridente e molto contento, non aveva nessun timore. È stata una straordinaria esperienza di entusiasmo dei giovani e del popolo”, ha commentato ancora padre Lombardi secondo il quale “non ci sono problemi e preoccupazioni particolari per la sicurezza”. Neppure per la notizia diffusasi in serata del ritrovamento, domenica 21, di un ordigno rudimentale in un bagno pubblico vicino al Santuario di Aparecida dove il Papa si recherà Mercoledì.
L’ultima parte del tragitto verso il Palazzo di Guanabara – dopo che il corteo aveva imboccato per errore una strada chiusa – è stata percorsa a bordo di un elicottero “anche per evitare – ha detto Lombardi – le manifestazioni che si svolgevano nei pressi del Palazzo”. Nell’incontro privato con la presidente Rousseff il Papa ha affrontato “il tema della cultura dell’incontro contro quella dell’emarginazione” mentre il Capo di Stato ha sottolineato il grande impatto della recente visita a Lampedusa e ha espresso l’auspicio che “il viaggio del Papa possa incoraggiare la fede in Brasile”.
“Nel suo discorso – ha rilevato Lombardi – il Papa ha parlato del cuore immenso del Brasile e ha indicato molto bene la sua visione del popolo brasiliano e dei giovani”. Anche durante il volo, parlando con i giornalisti al seguito, il Pontefice aveva rimarcato la necessità di vedere la gioventù come parte integrante della società: “I giovani – ha detto Lombardi riassumendo il pensiero del Papa – hanno la forza del futuro, ma gli anziani sono la saggezza e per questo non bisogna separare le generazioni”.


mercoledì 5 gennaio 2011

Al Presidente del Brasile

Chi vuole può scrivere al Presidente del Brasile cliccando su questo Link

IL VOSTRO UFFICIO STAMPA

Dilma Rousseff, Presidente del Brasile

Dilma Rousseff ha vinto al ballottaggio con il 55,5 percento dei voti.
Era la candidata scelta da Lula, che l'ha sostenuta durante tutta la campagna elettorale.
Figlia di un esule, poeta e militante comunista bulgaro, nacque a Belo Horizonte nel 1947 e durante gli anni della dittatura militare in Brasile - quando aveva soltanto diciassette anni - si unì alla resistenza dandosi alla macchia e diventando una guerrigliera della Vanguarda Armada Revolucionária Palmares. Catturata dai militari, fu imprigionata e torturata per tre anni. Quando uscì di prigione riprese l’attività politica e completò i suoi studi in economia. Il suo impegno politico per il Partido Trabalhista Brasileiro la portò a diventare segretaria delle Risorse Energetiche e Minerarie dello stato di Rio Grande nel 1993.
Oltre alla passione da guerrigliera si è dedicata anche a vari assalti di banche con annessi omicidi.
Ora deve esprimersi sul caso di Cesare Battisti condannato quale rapinatore pluriomicida. Sotto trovate chi lo difende.

IL VOSTRO UFFICIO STAMPA

Eccellenza a Roma - Post in Evidenza

ANSA: Ultime Notizie

- 28 GIU. - 16:24 Caput Mundi, 335 interventi per Roma e territorio Ultima ora. Progetto da 500 mln euro. Garavaglia, da tutela siti a città...

I POST PIU' SEGUITI