Visualizzazione post con etichetta Istituzioni. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Istituzioni. Mostra tutti i post

lunedì 26 ottobre 2020

Malattie e spunti di riflessione.

Le istituzioni torneranno ad essere credibili e supportate appena smetteranno di dare gli inutili numeri di positivi e inizieranno a dare i numeri reali di malati e morti mensili raffrontati a quelli degli ultimi 5 anni.
Condivisioni: 72
Mi piace
Commenta
Condividi

Commenti

  • Fonte Prof. Matteo Bassetti- Infettivologo.
    "Ho chiesto per mesi di attrezzarci.
    Il mio timore era che la gente, allarmata da una comunicazione schizofrenica fatta di terrorismo e di sensazionalismo, in autunno/inverno potesse riversarsi negli ospedali al primo sintomo influenzale per la paura che gli era stata trasmessa.
    Sapevo che questo avrebbe comportato un grave rischio ai fini della propagazione del virus e del sovraccarico per gli ospedali.
    Oltre ad attrezzarsi, infatti nei mesi estivi andava spiegato alla gente che l'infezione da Covid, nella stragrande maggioranza dei casi, decorre in maniera lieve e si poteva gestire a casa. Questo non è stato fatto e i risultati si vedono nei nostri ospedali. Si è detto alle persone che il Covid era sempre una malattia devastante, che dava sempre complicazioni perpetue e che buona parte dei contagiati sarebbe finito intubato o morto, così, non appena qualcuno ha un sintomo, corre in ospedale a farsi curare e ricoverare per paura di non avere cure adeguate a casa.
    Altro che dirmi (come fa qualcuno in malafede...e sono tanti) che non dovevo dire che la malattia era più gestibile.
    Che siano loro a farsi un esame di coscienza e a pensare che disastro hanno combinato.
    I danni rischiano di essere devastanti.
    La politica della paura non serve a nessuno.
    13
    • Mi piace
    • Rispondi
    • 2 g
  • Gli ospedali vanno in crisi perché la popolazione viene terrorizzata e, al minimo malessere, invece di parlare col proprio medico, si precipitano al Pronto Soccorso chiedendo di fare il tampone e se hanno il raffreddore di essere ricoverati per patologie che potrebbero essere curate a casa, seguiti dal medico.
    Quando ci faranno vedere i dati con gli attuali malati e morti raffrontati a quelli degli ultimi 5 anni potranno anche essere credibili. Ora gli unici dati che "urlano" su tutti i mezzi sono il numero di tamponi e il numero di positivi, CHE NON SONO MALATI, Infine ci dicono che muoiono circa 150/200 persone al giorno, senza mai specificare di cosa muoiono.
    LA NORMALITÀ DEGLI ULTIMI ANNI, NEL PERIODO INFLUENZALE, È DI OLTRE 300 MORTI AL GIORNO PER UN TOTALE DI CIRCA 60.000 MORTI. Su una media totale Italia di 700.000 morti anno. 

 www.studiostampa.com

martedì 20 maggio 2014

CI PERVIENE QUESTO APPELLO DISPERATO (del quale non siamo in grado di accertarne l'autenticità). CHI PUÒ' FACCIA QUALCOSA, NON RIMANIAMO INDIFFERENTI !

17 MAGGIO - Buongiorno, scrivo anche a VOI PER AVERE RISPOSTE E AIUTO, per quanto di seguito scritto, IL 15/05/2014 un assessore comunale mi ha detto che alle famiglie, le quali avevano occupato delle case di proprietà di enti privati, il Comune di Roma ha assegnato degli alloggi addirittura villette a schiera ed io che sono disperato??? (documenti disponibili), solo risposte evasive, sono veramente esausto e, come più volte già detto, pronto ad uccidermi al Campidoglio. Vi prego di rispondermi o di darmi un appuntamento personale magari col Sindaco in persona.
QUANTO DA ME SCRITTO A TUTTI, COME AL SINDACO MARINO AL DOTT. TOPPOLI ROBERTO, ALL'ASSESSORE ADDETTA AI SERVIZI SOCIALI DEL MUNICIPIO, ALLA PRESIDENTE DEL MUNICIPIO SUSANA FANTINO E TANTI, TANTI ALTRI, ANCHE AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. HO SCRITTO: NON LO SAPEVO, MA UN MIO AMICO CONSIGLIERE AL VII MUNICIPIO (CINECITTA’) , MI HA CONFIDATO CHE A TUTTI I MUNICIPI DI ROMA PER LE FESTE NATALIZIE TUTTE LE PRESIDENZE HANNO RICEVUTO DAL COMUNE DI ROMA BEN 40000 EURO COME SONO STATI SPESI QUESTI SOLDI ???
MI HA DETTO CHE AL VII MUNICIPIO CINECITTA’ LA PRESIDENTE SUSI FANTINO HA COMPRATO UN ALBERO DI NATALE DI CIRCA 1,5 METRI CHIAMATO ALBERO ECOLOGICO PER UNA CIFRA DI BEN 7000,00 EURO E IL RESTO ??? INOLTRE MI HA DETTO DI UNO ZINGARO CHE SOSTA SPESSO NON LONTANO DA DOVE IO ABITO, CHE HA 7 FIGLI I QUALI NON SONO STATI DA LUI RICONOSCIUTI. IN QUESTO MODO LA SUA COMPAGNA RISULTA RAGAZZA MADRE E PERCEPISCE MENSILMENTE 300,00 EURO PER OGNI FIGLIO, QUESTO SIGNIFICA CHE PRENDE 2100,00 AL MESE E CHE VIVENDO IN UN CAMPER PRESTO AVRA’ LA CASA POPOLARE.
DI TUTTO QUESTO CHI MI RISPONDE ???
Roberto ILLIANO 340.5121.052 
P.S.
CONFERMA DEI 40000 EURO DATI A TUTTI I MUNICIPI PER LE FESTE NATALIZIE.
LEGGETE COSA MI DETTO LA CONSIGLIERE Monica Lozzi, Portavoce Consigliere M5S del Municipio VII "L’albero è costato 3900 euro non 7000 ma sempre troppo. Abbiamo già fatto la commissione controllo e garanzia. I 40000 sono stati spesi per alberi di natale, bande natalizie e fuochi di artificio purtroppo a questo erano stati destinati dal Comune". Comunque le abbiamo fatto pesare il fatto che avrebbero potuto destinarli ad altro.
DA UN ANNO CHE VADO IN GIRO PARLANDO E SPIEGANDO LE MIE ENORMI DIFFICOLTA’ ( DAL SINDACO AI VARI ASSESSORI ) CHE SCRIVO E-MAIL, FAX E R/R A TUTTI MA IL NULLA PIU’ ASSOLUTO ORA BASTA DA QUI A POCHI GIORNI PRENDERO’ DELLA MORFINA PER PERMETTERMI DI NON SENTIRE TROPPO DOLORE PER RAGGIUNGERE IL CAMPIDOGLIO E SE NON RIUSCIRO’ PER L’ENNESIMA VOLA A PARLARE CON IL SINDACO ED OTTENERE QUANTO E’ NEI MIEI DIRITTI IO MI TAGLIERO' LA GOLA. 
VI PREGO NON FATEMI ARRIVARE A QUESTO. 
Roberto ILLIANO 340.5121.052 

Dalla Pagina di Roberto Boffi

www.studiostampa.com

giovedì 19 agosto 2010

Roma Capitale :-(

Roma, ore 4 del mattino, torno a casa al termine di una piacevole serata passata con gli amici e vedo, su Viale degli Ammiragli, all'altezza del civico 103, che gli innaffiatoi delle aiuole centrali che non hanno mai funzionato dal 1969 (avete letto bene da 41 anni) improvvisamente sono partiti con getti d'acqua di circa un metro che allagano la strada, da corretto cittadino, quale credo di essere e nonostante il sonno, chiamo il numero ACEA 800130335 per segnalare il problema, risposta "non sono di nostra competenza chiami lo 060606" chiamo il numero indicato, risposta "non ce ne occupiamo noi chiami la polizia municipale". Mi sono arreso ed ho pensato ad una famosa frase di Mussolini : "Governare gli Italiani non è difficile è INUTILE". Il viale si sta allagando di acqua potabile, l'ACEA spende in pubblicità sul doveroso risparmio di Acqua ed io vado a dormire. Viva le Istituzioni !

Eccellenza a Roma - Post in Evidenza

Persone e Cose

www.studioservice.com

I POST PIU' SEGUITI