Visualizzazione post con etichetta Olimpiadi. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Olimpiadi. Mostra tutti i post

domenica 3 aprile 2022

IL KARATE-DO ALLE OLIMPIADI DI TOKYO 2021

I giochi olimpici sono il sogno per qualsiasi atleta, per qualsiasi agonista, alla fine degli anni sessanta, vestendo la divisa della nazionale, lo è stato anche per me. 
Nella mia ignoranza e ingenuità pensavo che qualsiasi sport agonistico venisse rappresentato alle Olimpiadi, niente di più sbagliato, le discipline erano e sono  limitate nel numero, per accedervi bisognava fare una trafila legata ai parametri di merito del regolamento C.O.N.I.. Uno di questi parametri è sempre stato, la esibizione promossa dalla nazione ospitante, così è avvenuto per il Judo a Tokyo nel 1964, per i Taekwondo a Seul 1988 e il Karate-Do a Tokyo 2021. Da quando sognavo Olimpiadi a quando il sogno si è realizzato sono trascorsi all’incirca sessanta anni, io come moltissimi altri, siamo partiti troppo presto e il sogno è rimasto tale. Da quando ho iniziato nel 1962 la pratica del Karate-Do ad oggi per assecondare i parametri “sportivi del C.O.N.I.” le trasformazioni della disciplina sono state tante e tali che, per fare un esempio calzate, si era partiti con una partita di Rugby e si è finiti per fare buzzico rampichino. La così detta pratica sportiva del Karate-Do ha certamente dato la possibilità di diffusione e notorietà in tutto il mondo ed è stata l’apripista di altre discipline orientali e non, che esaltandone la loro parte cruenta, nel confronto, hanno relegato il Karate-Do che celebra il controllo delle tecniche, ad una disciplina di fricchettoni. Scusatemi lo sfogo, una volta quando si mandavano in onda immagini di Karate davano l’idea di massima efficacia, oggigiorno, un tizio che litiga con un carrello del super mercato o altri che ancheggiano avanti e indietro con gestualità che in certi ambienti sarebbe considerato gesto osceno. Cari dirigenti e maestri, non credete sia il caso di  ripensare e riflettere su che tipo di messaggio stanno dando le così dette Federazioni ufficiali nazionali e internazionali con i loro assurdi regolamenti che, spero inconsciamente, hanno traghettato la disciplina in un baratro senza fondo? Se questo è il prezzo da pagare per essere alle Olimpiadi dobbiamo uscirne fuori per ricominciare tutto da capo. Una disciplina così particolare come il Karate-Do che richiede anni ed anni e quando dico anni intendo cinquanta e oltre di pratica per impadronirsi delle sue tecniche, deve riappropriarsi delle sue radici, non basta vestire l’abito, la cintura alzare un gamba in cielo e fare la recita orientale per essere e saper fare, pubblicizzare una cosa e poi all’atto pratico venderne un’altra, mi domando, e non credo di esagerare, si chiama raggiro? 

                                M° Aurelio Bonafede 

www.studiostampa.com

mercoledì 9 settembre 2015

Grazie BBC ! W L'ITALIA W TORINO !


Torino Chi dice che Torino non è capitale d'Italia...? Questo video è stato realizzato dalla NBC e trasmesso nei telegiornali di tutto il mondo per publicizzare le olimpiadi invernali di questa grandiosa città, che è casa nostra!!!
Posted by Giacomo Dorigo on Martedì 2 dicembre 2008
www.studiostampa.com

domenica 22 febbraio 2015

La mia meravigliosa Roma al tempo delle Olimpiadi 1960


www.studiostampa.com

sabato 23 novembre 2013

OLIMPIADI 2024, LA CANDIDATURA DI ROMA DIVENTA SEMPRE PIU’ CONCRETA

Potrebbe non essere più soltanto un’ipotesi la candidatura dell’Italia, o meglio di Roma, per i Giochi Olimpici del 2024. Non c’è ancora l’ufficialità, ma dopo l’incontro di ieri a Palazzo Chigi tra il Premier Enrico Letta, il Presidente del Coni Giovanni Malagò e quello del Cio Thomas Bach la possibilità si fa davvero concreta.  Thomas Bach ha “benedetto” Roma come candidata per le Olimpiadi 2024, esortando a modo suo Letta a firmare la candidatura. Il Presidente del Consiglio ha infatti ricevuto in dono una penna su cui sono incisi i cinque cerchi olimpici, il dono è stato accompagnato dalle incoraggianti parole del presidente del Cio "Credo che - Letta ndr - sappia come usarla”.
A fine incontro sia Bach che Malagò si sbilanciano, il primo ha dichiarato: ”Il premier Letta ha espresso chiaramente l’interesse dell’Italia per una candidatura ai Giochi del 2024. Sarebbe una candidatura forte e apprezzata che al Cio verrebbe accolta con simpatia perché l’Italia è un grande Paese di sport ed atleti di livello”. Il Presidente del Coni invece si spinge ancora più in la: ”Abbiamo acceso almeno le luci di posizione in vista di una candidatura italiana? Assolutamente sì, anche qualcosa di più”. 

Fonte: Roma Capitale NEWS

www.studiostampa.com

giovedì 14 novembre 2013

OLIMPIADI 2014, SFIDA ROMA E MILANO. CONI: SERVE CANDIDATURA UNICA

Roma non vuole mollare e torna a puntare alle Olimpiadi. Se per i Giochi del 2020 la candidatura della Capitale, caldeggiata da Gianni Alemanno, era stata bocciata da Mario Monti, questa volta il governo sembrerebbe invece ben disposto in vista della competizione del 2024.
Il punto però è che all'evento è fortemente interessata anche Milano, che nel 2015 avrà già un primo banco di prova con l’Expo. 

Fonte: Roma Capitale NEWS - Articolo Completo QUI !

www.studiostampa.com

mercoledì 23 febbraio 2011

Roma Capitale: Berlusconi, esemplare percorso di Alemanno.

Ha costituito commissione guidata da grande economista, Marzano
23 febbraio, 13:29
(ANSA) - ROMA, 23 FEB -"Il percorso del Sindaco Alemanno per progettare il futuro di Roma Capitale mi sembra esemplare". Lo ha detto il Presidente del Consiglio dei Ministri Silvio Berlusconi intervenendo agli Stati Generali di Roma. Berlusconi ha elencato i passi compiuti dal primo cittadino che è partito dalla costituzione "di un'apposita commissione con una scelta accurata di professionalità dell'imprenditoria, del sindacato, delle comunità religiose e guidata da un economista di grande prestigio che è il mio amico Antonio Marzano". (ANSA).

IL VOSTRO UFFICIO STAMPA

Eccellenza a Roma - Post in Evidenza

Rassegna Stampa di Venerdì 20 maggio 2022

ACCREDITAMENTO IL SOLE 24 ORE   Pag. 7 ITS, RIFOR...

I POST PIU' SEGUITI