Visualizzazione post con etichetta Fallimento. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Fallimento. Mostra tutti i post

venerdì 29 luglio 2016

Sartori “Siamo al disastro perché ci siamo illusi di integrare l’Islam”.

Su questo equivoco si è scatenata la guerra in cui siamo». 
Perché?
«Perché l’Islam che negli ultimi venti trent'anni si è risvegliato in forma acuta - infiammato, pronto a farsi esplodere e assistito da nuove tecnologie sempre più pericolose - è un Islam incapace di evolversi. È un monoteismo teocratico fermo al nostro Medioevo. Ed è un Islam incompatibile con il monoteismo occidentale. Per molto tempo, dalla battaglia di Vienna in poi, queste due realtà si sono ignorate. Ora si scontrano di nuovo». 
Perché non possono convivere?
«Perché le società libere, come l’Occidente, sono fondate sulla democrazia, cioè sulla sovranità popolare. L’Islam invece si fonda sulla sovranità di Allah. E se i musulmani pretendono di applicare tale principio nei Paesi occidentali il conflitto è inevitabile». 
Sta dicendo che l’integrazione per l’islamico è impossibile?
«Sto dicendo che dal 630 d.C. in avanti la Storia non ricorda casi in cui l’integrazione di islamici all'interno di società non-islamiche sia riuscita.
Pensi all’India o all’Indonesia».
Quindi se nei loro Paesi i musulmani vivono sotto la sovranità di Allah va tutto bene, se invece…
«…se invece l’immigrato arriva da noi e continua ad accettare tale principio e a rifiutare i nostri valori etico-politici significa che non potrà mai integrarsi. Infatti in Inghilterra e Francia ci ritroviamo una terza generazione di giovani islamici più fanatici e incattiviti che mai». 

Qui l'Articolo Completo !

www.studiostampa.com

sabato 1 marzo 2014

Dai graffitari alla monnezza: il magnifico fallimento di una Capitale in svendita !

Viaggio nel declino inarrestabile della Città Eterna. 
CARLO Verdone mi dice che dal suo balcone al Gianicolo vede già "il buio del magnifico fallimento della mia città, una nuvola di depressione". È la stessa che io respiro a Termini già alle 6 del mattino con il puzzo d'orina che si sprigiona dall'ultima uscita della metropolitana e si diffonde, unica fragranza in mancanza di ponentino, sul piazzale dove si staglia l'orrenda statua di Papa Wojtyla che è romanissima arte per amicizia e non per valore estetico. Verdone nota con dolore che "mentre a Los Angeles si celebra la Roma metafisica di Sorrentino, qui fallisce quella fisica". E prevede che, alla fine, "quando saranno finiti anche i 750 milioni che sono stati stanziati adesso, venderanno Roma ai cinesi come hanno fatto in Kenya". "Venderanno Roma agli asiatici e Pompei ai tedeschi. Quelli sanno come intervenire. Noi facciamo solo eventi e niente interventi". 


sabato 4 gennaio 2014

ALIVISION: UNA SINGOLARE RICHIESTA DI FALLIMENTO - Nota del Vice Presidente

Grazie per aver cliccato su questo sito.
Riteniamo la Tua opinione estremamente utile per la tutela dei valori fondamentali di competitività, innovazione e libera concorrenza, per fare in modo che le imprese straniere possano continuare ad investire in Italia creando benessere ed opportunità occupazionali.
Ti invitiamo quindi a cercare di aiutarci a capire cosa possa aver spinto la Procura della Repubblica di Roma a presentare una singolare istanza di fallimento nei confronti di Alivision Transport scarl, società controllata dall'azienda britannica Terravision, leader europeo del transfer aeroportuale.
Riportiamo il più sinteticamente possibile le circostanze che possono aiutare a comprendere questa singolare ed abnorme situazione, attendiamo di conoscere la Tua opinione.

Grazie
Yakuta Rajabali
Vice Presidente Terravision 

martedì 24 gennaio 2012

Boom di fallimenti aziendali: le società a rischio insolvenza.

Procedure fallimentari in aumento tra le aziende italiane colpite dalla crisi, Pmi in testa: le società a rischio insolvenza e le cause di default, ritardo nei pagamenti in primis. 

Barbara Weisz - 

Il 2011 è stato un anno di seria crisi economica, anzi serissima, per le PMI: il numero di fallimenti è stato il più alto dal 2006, anno in cui è stata riformata la disciplina fallimentare.
E analizzando i dati in relazione alle dimensioni di impresa, si vede come le imprese di minore dimensione siano state in assoluto fra le più colpite dai default.
Lo rileva l’analisi del Cerved, secondo cui nel dettaglio il 2011 ha visto il fallimento di oltre 12mila aziende, con un incremento rispetto al 2010 pari al 7,4%. E c’è poi un’altra analisi, questa volta della Cgia di Mestre, secondo cui il motivo numero uno che spinge gli imprenditori a portare i libri in tribunale è rappresentato dai ritardi nei pagamenti dalla PA

lunedì 9 novembre 2009

Lavoratori di Serie "B"

Comunicato appena pervenuto che, in nome del "GIORNALISMO",
và verificato e poi diffuso col massimo impegno !

AGILE (ex EUTELIA)
COME LICENZIARE 9000 PERSONE SENZA CHE NESSUNO SE NE ACCORGA !!!
E' iniziato il licenziamento dei primi 1200 lavoratori di :
OLIVETTI-GETRONICS-BULL-EUTELIA-NOICOM-EDISONTEL TUTTI CONFLUITI IN:
AGILE s.r.l. ora Gruppo Omega

Agile ex Eutelia è stata consegnata a professionisti del FALLIMENTO.
Agile ex Eutelia è stata svuotata di ogni bene mobile ed immobile.
Agile ex Eutelia è stata condotta con maestria alla perdita di commesse e clienti .

Il gruppo Omega continua la sua opera di killer di aziende in crisi, l'ultima è Phonemedia 6600 dipendenti che subirà a breve la stessa sorte.

Questo l'appello dei lavoratori !!!

"Siamo una realtà di quasi 10.000 dipendenti e considerando che ognuno di noi ha una famiglia, le persone coinvolte sono circa 40.000 eppure nessuno parla di noi. Abbiamo bisogno di visibilità Mediatica, malgrado le nostre manifestazioni nelle maggiori città italiane (Roma - Siena Montepaschi - Milano - Torino - Ivrea - Bari - Napoli - Arezzo) e che alcuni di noi sono saliti sui TETTI, altri si sono INCATENATI a Roma in piazza Barberini, nessun Giornale a tiratura NAZIONALE si è occupato di noi ad eccezione dei TG REGIONALI e GIORNALI LOCALI.
NON siamo mai stati nominati in nessun TELEGIORNALE NAZIONALE perchè la parola d'ordine è che se non siamo visibili all'opinione pubblica il PROBLEMA NON ESISTE.
Dal 4 Novembre 2009 le nostre principali sedi sono PRESIDIATE con assemblee permanenti.
Se sei solidale con noi INOLTRA QUESTA MAIL ad almeno 10 amici nei prossimi 30 minuti, non ti costa nulla, ma avrai il ringraziamento di tutti i lavoratori e le Lavoratrici di Agile ex Eutelia che da mesi sono senza stipendio. Altrimenti questa azienda morirà !

Le Lavoratrici e i Lavoratori di Agile s.r.l. - ex Eutelia.

Eccellenza a Roma - Post in Evidenza

Bando urgente: Finanziamenti a Fondo Perduto.

l'ADE Consulting è lieta di comunicarvi  un'importante opportunità per la Vostra azienda: l'apertura del “ Bando Transizione Dig...

I POST PIU' SEGUITI