lunedì 17 giugno 2013

Croce Rossa: un evento da non perdere !

Giovedì 27 Giugno 2013 alle ore 18.30 in Roma, presso la terrazza dell’Unar - Unione delle Associazioni Regionali di Roma e del Lazio in via Aldovrandi,16 si terrà la presentazione del libro di Matteo Cannonero “Neutralità e Croce Rossa - Alle origini dell’idea del soccorso umanitario in tempo di guerra 
(Messina 1848 - Solferino 1859 - Ginevra 1864)”. 
Il concetto di “neutralità”, storicamente inteso come estraneità di uno Stato ai conflitti tra altri Stati, durante il Risorgimento e grazie all'opera di alcuni grandi personaggi del XIX secolo quali Ferdinando Palasciano, Henry Arrault, Florence Nightingale e Jean Henri Dunant, assume un significato più specifico, divenendo anche neutralità dei singoli individui. Personalità profondamente diverse e lontane tra loro, ma accomunate da una formazione illuminista, che privilegia la centralità dell’individuo rispetto agli interessi della collettività, prestando soccorso ai feriti sui campi di battaglia indipendentemente dal loro colore di appartenenza, introdussero di fatto il principio della "neutralità del combattente ferito", il quale, a causa della necessità di soccorso, perde lo status di militare per assumere quello di essere umano bisognoso di cure. Fu indubbiamente un atteggiamento rivoluzionario, dato che fino a quel momento i feriti dell’esercito soccombente venivano abbandonati sul campo tra le più atroci sofferenze. Dall'attività di questi illustri personaggi, che non furono dei teorici, ma sperimentarono personalmente gli orrori della guerra, prese vita un cambiamento di prospettiva che sfociò nel 1864 nella Convenzione di Ginevra, con la quale si introdusse il primo corpus normativo a protezione della persona umana e la nascita della Croce Rossa quale ente benefico a servizio dell’Umanità.
Matteo Cannonero è laureato in Scienze Internazionali e Diplomatiche. Insegna Diritto Internazionale Umanitario e ha pubblicato nel 2012 il libro “Italia nella guerra di Corea”

Info e contatti:
Studio Scopelliti-Ugolini

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento costruttivo è gradito, ovviamente tutto quello che, a nostro insindacabile giudizio, verrà ritenuto non in linea col dovuto rispetto per gli altri, sarà eliminato.