venerdì 1 febbraio 2013

BANDI OPPORTUNITA'


Agenda Digitale e PMI: Unioncamere e Google insieme per "Distretti sul web"
L'Italia è pronta per azzerare il gap digitale esistente tra le varie regioni? Un progetto prova a risolvere concretamente il problema, sfruttando le competenze sul web dei giovani laureati italiani.
E' aperto il bando per l'assegnazione di 20 borse di studio per un valore totale di 120 mila euro, destinate a giovani laureandi o neolaureati fino a 28 anni, presentato da Unioncamere e Google.
Il progetto "Distretti sul web" è patrocinato dal Ministero dello Sviluppo Economico ed è volto a formare giovani laureandi o neolaureati, che dovranno contribuire alla riduzione del gap digitale tra le diverse aree dell'Italia e le diverse tipologie di impresa.
Dovranno, in poche parole, farsi portavoce dell'importanza del processo di digitalizzazione nel nostro paese e portare avanti la bandiera dell'informatizzazione.
A usufruire dei progressi del progetto saranno 20 distretti, dislocati tra Verbania, Cuneo, Lecco, Rovigo, Verona, Pordenone, Udine, Forlì Cesena, Modena, Pisa, Arezzo, Macerata, Perugia, Viterbo, Chieti, Avellino, Benevento, Salerno, Lecce e Sassari.
Possono partecipare al bando, i giovani residenti o domiciliati nel distretto di riferimento o nelle regioni limitrofe, che non hanno superato i 28 anni di età e che sono in possesso di una laurea di primo o secondo livello, di un diploma accademico di primo o secondo livello o di un titolo equipollente.
Saranno accettati, inoltre, anche quei laureandi che hanno già sostenuto tutti gli esami.
Sono fondamentali le competenze informatiche, l'esperienza sul web e i social media, nonché le conoscenze in materia di marketing, economia e sviluppo locale.
La scadenza è prevista per il 18 febbraio 2013.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al bando ufficiale, pubblicato sul sito Universitas Mercatorum

www.studiostampa.com

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento costruttivo è gradito, ovviamente tutto quello che, a nostro insindacabile giudizio, verrà ritenuto non in linea col dovuto rispetto per gli altri, sarà eliminato.