giovedì 6 ottobre 2011

Addio a Steve Jobs, il più grande innovatore dell'era digitale.

Tutta l'America oggi è in lutto per la perdita di un dei suoi più grandi uomini.
Washington - (Adnkronos/Aki) - Il padre di Apple è morto a soli 56 anni, stroncato da un cancro al pancreas, la malattia contro cui lottava dal 2004. Conosciuto nel mondo come il più grande innovatore dei nostri tempi, a lui si devono l’iPod, l’iTunes, l’iPhone e l’iPad, strumenti che hanno rivoluzionato un’industria intera. Il suo motto: ''Siate folli, siate affamati''. L'omaggio di Apple sul suo sito: ''Abbiamo perso un genio visionario''. In una lettera dell'agosto scorso la rinuncia al comando di Apple. Obama: ''Ha trasformato le nostre vite, ha cambiato il modo in cui ognuno di noi vede il mondo''. Il mondo rende omaggio a Steve Jobs: ''Era l'Edison del nostro tempo''. Zuckerberg: ''Sei stato stato un mentore e un amico''. Bill Gates: ''Mi mancherà immensamente''. La notizia sulle prime pagine. Il saluto su Twitter. Il web ricorda il 'profeta' Steve. Apple, la mela che ha cambiato il mondo. Il parallelo con Olivetti (VIDEO).

IL VOSTRO UFFICIO STAMPA

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento costruttivo è gradito, ovviamente tutto quello che, a nostro insindacabile giudizio, verrà ritenuto non in linea col dovuto rispetto per gli altri, sarà eliminato.