venerdì 15 aprile 2022

Vinitaly: sempre gigantesco e proiettato al futuro.



Echi dal 54° Vinitaly

In una breve carrellata alcuni dei temi più importanti e attuali emersi dalla fiera veronese, tornata in presenza dopo due anni di stop causa pandemia










Mercato americano alla prova del cambiamento generazionale

Stati Uniti e Canada amano ancora il vino italiano ma la trasformazione è in corso, come emerge dall'analisi presentata dall’Osservatorio Uiv-Vinitaly all'inaugurazione del 54° Vinitaly

Leggi tutto

Vino e salute, parola alla scienza

Il tema è al centro del dibattito mondiale, a Verona è stato protagonista dell'incontro organizzato da Uiv e Federvini mentre il Corriere Vinicolo ha intervistato il medico danese Erik Skovenborg per un approfondimento scientifico

Leggi tutto



Il vino italiano alla prova congiunturale

Il segretario generale di UIV Paolo Castelletti: “Il vino italiano subirà quest’anno una contrazione del proprio fatturato del 2,5-3% a causa del combinato disposto di fattori congiunturali che con la guerra hanno subito un’ulteriore accelerazione”. Sul tema apriamo una finestra specifica sul Mercato dello sfuso, con le quotazioni a cura di Med.&A. e Osservatorio del Vino UIV, comprensivi della novità dedicata ai listini vini biologici.

Leggi tutto

Gocce di Cultura: Il Vino nella Bibbia tra simbolismo e pratiche produttive

Il ruolo del vino nella religione si esalta nel periodo pasquale, momento ideale per approfondire i testi di riferimento per i cristiani, e non solo, alla ricerca di dettagli legati alla fede ma anche alla pratica vitivinicola


www.studiostampa.com

mercoledì 13 aprile 2022

ANSA: Ultime Notizie !

  • 1  2  3  4  5




www.studiostampa.com

martedì 12 aprile 2022

Covid e Vaccini: domandiamoci come mai si deve firmare il consenso informato come se fosse una libera scelta mentre si parla di "OBBLIGO"?

Il decreto sulla fine dello stato d’emergenza, a partire dal 1° maggio non prevede più obblighi di Green Pass per le attività con restrizioni in Italia, salvo alcuni casi specifici come l’obbligo di vaccinazione e quindi di Green Pass rafforzato per il personale sanitario e nelle RSA. Se non interverranno eventuali proroghe dopo Pasqua, non ci saranno più limitazioni per coloro che non sono vaccinati.

Diverso è il discorso relativo alla terza dose di vaccino. Per coloro che hanno almeno 50 anni resta l’obbligo vaccinale, indipendentemente dal fatto che non sia più necessario il Green Pass, nemmeno per andare al lavoro. La norma prevede che l’obbligo di vaccinazione per gli over 50 resti fino al 15 giugno.

Chi non adempie, rischia una multa di 100 euro, stabilita dal Ministero della Salute e comminata per il tramite dell’Agenzia delle Entrate. Stesso discorso per le categorie di lavoratori che hanno l’obbligo di vaccino fino al 15 giugno. in questo caso continua a essere necessario il super green pass per andare al lavoro.


www.studiostampa.com

Eccellenza a Roma - Post in Evidenza

Ultime Notizie !

Putin: 'Forniremo missili Iskander-M a Minsk'. Severodonetsk in mano russa Agenzia ANSA 3 ore fa bookmark_border share more_vert Ucr...

I POST PIU' SEGUITI