lunedì 10 novembre 2014

La lettera del Centro medico dell'Università di Pittsburgh con la quale Ignazio Marino viene allontanato e gli si addebitano falsi rimborsi spese (tra l'altro).

Gentile dottor Marino,
per varie ragioni Lei ha espresso il Suo desiderio di presentare le dimissioni dalla Sua posizione presso lo UPMC (University of Pittsburgh Medical Center) e da altre posizioni che derivano da tale rapporto. Secondo i termini e le condizioni indicate di seguito, l’UPCM accetterà le Sue dimissioni, con effetto da oggi.
Le Sue dimissioni riguardano tutte le posizioni presso UPMC Health System così come i privilegi dello staff medico presso gli ospedali UPMCHS e il Veterans Administration Hospital di Pittsburgh, Pennsylvania. Lascerà anche la Sua posizione in facoltà presso la Scuola di Medicina dell’Università di Pittsburgh e si dimetterà anche da direttore dell’Istituto Mediterraneo per i Trapianti e Terapie ad Alta Specializzazione (ISMETT) e dal Centro Nazionale Trapianti italiano.
In conseguenza delle Sue dimissioni, a partire da oggi cesserà di ricevere qualsiasi compenso, prebenda e benefit. A questo proposito, accadrà quanto segue:
1. L’UPMC non provvederà oltre al pagamento del Suo alloggio, ma può restare nell’appartamento sino al 30 settembre 2002. Tuttavia, a partire da oggi, l’UPMC terminerà immediatamente il pagamento dei servizi di aiuto domestico, e Lei sarà responsabile per ogni servizio, la tv via cavo e le altre fatture legate all’appartamento.
2. Per Venerdì 13 settembre 2002 provvederà a restituirci tutti i cellulari, i cercapersone, i computer portatili, i documenti identificativi, le chiavi ecc., sia italiani sia americani. La Sua auto e le chiavi della Sua auto dovranno essere consegnati a Giuseppe Alongi a Palermo.
3. Tutte le carte di credito così come le carte di acquisto dell’UPMC saranno immediatamente restituite a Giuseppe Alongi.
4. Qualsiasi altro pagamento da parte dell’UPMC o di qualsiasi sua società controllata verso di Lei o la Sua famiglia si interromperà oggi e Lei accetta di rimborsare l’UPMC Italia per qualsiasi pagamento anticipato.
In conformità con la policy dell’UPMC la Sua copertura assicurativa sanitaria e dentistica proseguirà fino al 30 settembre del 2002. Dopo tale data, e se non richiesto altrimenti, Le saranno forniti tutti i diritti offerti dalla normativa vigente in materia (COBRA, Consolidated Omnibus Budget Reconciliation Act).
Sempre in conformità con la policy dell’UPMC, provvederà a restituire immediatamente tutti gli archivi e i documenti, sia in forma elettronica sia cartacea, che Lei ha rimosso o dei quali ha causato la rimozione dall’ufficio di Palermo e non rimuoverà alcun archivio né da Palermo né da Pittsburgh senza l’autorizzazione dell’UPMC. Tutti i libri e i giornali acquistati dall’UPMC o dalla Scuola di Medicina dell’Università di Pittsburgh dovranno restare nell’ufficio di Palermo o in quello di Pittsburgh o, se dovesse scegliere di trattenerne qualcuno, li potrà acquistare a un prezzo ragionevole.
Per permettere una regolare transizione, i Suoi effetti personali potrebbero essere rimossi dal Suo ufficio entro venerdì 13 settembre 2002. Come richiesto dalla nostra policy, l’UPMC supervisionerà con discrezione la rimozione degli oggetti dal Suo ufficio. A partire da Venerdì 13 settembre 2002, il Suo ufficio dovrà essere liberato, Lei non farà ritorno all’ufficio di Palermo, né a quello di Pittsburgh, o all’ospedale di Palermo a meno che non le sia richiesto da un rappresentante autorizzato dell’UPMC.
Come Lei sa, nell’iter ordinario necessario a elaborare le Sue recenti richieste di rimborsi spese, l’UPMC ha scoperto che Lei ha presentato la richiesta di rimborso di determinate spese sia all’UPMC di Pittsburgh sia alla sua filiale italiana. Di conseguenza è stata intrapresa una completa verifica sulle sue richieste di rimborso spese e sui nostri esborsi nei Suoi confronti. Tale verifica è attualmente in corso. Alla data di oggi, riteniamo di aver scoperto una serie di richieste di rimborso spese deliberatamente e intenzionalmente doppie all’UPMC e alla filiale italiana. Fra le altre irregolarità, abbiamo scoperto dozzine di originali duplicati di ricevute con note scritte da Lei a mano. Sebbene le ricevute siano per gli stessi enti, i nomi degli ospiti scritti a mano sulle ricevute presentate a Pittsburgh non sono gli stessi di quelli presentati all’UPMC Italia. Avendo sinora completato soltanto una revisione parziale dell’ultimo anno fiscale, l’UPMC ha scoperto circa 8 mila dollari in richieste doppie di rimborsi spese. Tutte le richieste di rimborso spese doppie, a parte le più recenti, sono state pagate sia dall’UPMC sia dalla filiale.
Come restituzione dei rimborsi spese doppi da Lei ricevuti (lei, ndt) accetta di rinunciare a qualsiasi pagamento erogato dall’UPMC o dall’UPMC Italia ai quali avrebbe altrimenti diritto, compresi (a titolo esemplificativo ma non esaustivo) lo stipendio per il mese di settembre 2002 e il pagamento per qualsiasi giorno di vacanza, permesso o malattia accumulato. Accetta inoltre di rinunciare a ogni diritto contrattuale per il trattamento di fine rapporto che potrebbe ottenere in seguito alle Sue dimissioni e solleva ulteriormente, congedandosi per sempre da esse, l’UPMC e tutte le sue filiali, compresi ma non soltanto la UPMC Italia e i suoi successori e aventi causa, da ogni e qualsiasi richiesta che possa avere ora o potrà avere in futuro, risultanti da eventi antecedenti a questa lettera. L’UPMC La solleva da ogni altra restituzione per i rimborsi spese doppi da Lei ricevuti.
Rispetterà i termini e l’impegno contenuto nel suo Accordo esecutivo di lavoro con l’UPMC del 1 gennaio 1997 come espresso nei paragrafi 3C, 3D e 4 del suddetto Accordo.
Si asterrà dall’esprimere qualsiasi commento sia in pubblico sia in privato che, intenzionalmente o no, possa essere considerato dispregiativo dell’UPMC e/o di ogni sua filiale, consociata, direttore, funzionario o impiegato o possa in qualsiasi modo compromettere le operazioni dell’UPMC o avere un impatto negativo sulla reputazione dell’UPMC in Italia o in qualsiasi altro luogo del mondo.
Salvo che l’UPMC non sia tenuta a rivelare le circostanze del Suo allontanamento a dirigenti selezionati e membri del Consiglio di amministrazione dell’UPMC e funzionari in Italia coinvolti con l’ISMETT a causa di obblighi fiduciari di UPMC nei loro confronti, l’UPMC manterrà confidenziali i termini delle Sue dimissioni e delle circostanze che le hanno affrettate. L’UPMC l’avviserà di tale rivelazione e avviserà coloro ai quali verrà fatta tale rivelazione che le circostanze riguardo le Sue dimissioni sono confidenziali. Su richiesta proveniente da qualsiasi potenziale datore di lavoro o partner commerciale, l’UPMC Le fornirà referenze neutrali, ovvero saranno fornite soltanto le date del rapporto di lavoro e la posizione da Lei occupata. Nell’eventualità in cui l’UPMC determinasse che Lei non ha rispettato una qualsiasi delle condizioni di dimissioni elencate nei paragrafi precedenti di questa lettera, l’UPCM non sarà vincolata a nessuna delle promesse illustrate in questo paragrafo in materia di riservatezza e referenze. Fermo restando tuttavia che l’UPMC, prima di contravvenire a tali promesse, Le farà pervenire con anticipo ragionevole una comunicazione dettagliata e le darà una ragionevole opportunità di rispondere e/o rimediare.
La sua firma sulla linea sottostante indicherà l’accettazione di questi termini e la Sua intenzione di essere legalmente vincolato a essi.
Cordialmente,

Jeffrey A, Romoff                          UPMC  Pittsburgh

Fonte: Informare Over-Blog

www.studiostampa.com

venerdì 7 novembre 2014

NORME: Rassegna Stampa di Venerdì 7 novembre 2014

Accredia
CASA&CLIMA.COM del 05/11/2014
pag. 1

Normativa UNI
ITALIA OGGI del 07/11/2014
di GIOVANNI GALLI - pag. 34

Ambiente
ITALIA OGGI del 07/11/2014
di CARLO VALENTINI - pag. 17
L'ESPRESSO del 07/11/2014
pag. 114, 116, 117

Professioni
ITALIA OGGI del 07/11/2014
di BENEDETTA PACELLI -pag. 34
ITALIA OGGI del 07/11/2014
pag. 38
IL SOLE 24ORE del 07/11/2014
pag. 43
IL SOLE 24ORE del 07/11/2014
di MARCO BELLINAZZO - pag. 44
IL SOLE 24ORE del 07/11/2014
di MAURO PIZZIN - pag. 44
IL SOLE 24ORE del 07/11/2014
pag. 44
ITALIA OGGI del 07/11/2014
pag. 32

Societa' e Imprese
ITALIA OGGI del 07/11/2014
di CINZIA DE STEFANIS - pag. 32
ITALIA OGGI del 07/11/2014
di LOREDANA CAPUOZZO - pag. 40
IL SOLE 24ORE del 07/11/2014
di GIOVANNI NEGRI - pag. 46
IL SOLE 24ORE del 07/11/2014
pag. 46
IL SOLE 24ORE del 07/11/2014
di M. ADELE CERIZZA - pag. 47
IL SOLE 24ORE del 07/11/2014
 di PAOLO BONOLIS - pag. 47
IL SECOLO XIX del 07/11/2014
di EMANUELE ROSSI - pag. 14, 15
IL MESSAGGERO del 07/11/2014
di MICHELE DI BRANCO - pag. 14 

mercoledì 5 novembre 2014

L'INCOMPARABILE BELLEZZA DELLA CAPPELLA DI SANSEVERO PER "MUSEUMS OF THE WORLD" DI IKONO TV

Primo Piano: Fondi e Innovazioni

Start-Up Marathon

Giovani e imprese per far ripartire il Lazio. Giovedì 6 novembre a Roma

 

Fondi strutturali 2014-2020, Accordo di partenariato Ue-Italia

Previsti investimenti per 32,2 miliardi a titolo della politica di coesione, 10,4 miliardi per lo sviluppo rurale e 537,3 milioni per il settore marittimo e la pesca

 

Le delicatessen laziali conquistano il Canada

Successo del programma LazioDeli2: incontri tra imprese e buyer per promuovere i prodotti agroalimentari del Lazio sul mercato canadese

 

Dal 1° novembre chiude la Filas

Zingaretti: "Un altro importante passo nella strategia di riordino e di razionalizzazione della governance regionale"

 

Technology Transfer Day on Photonic Innovation Solution

Il 14 novembre workshop sulle opportunità per lo sviluppo di soluzioni industriali con tecnologie fotoniche

 

Lean Startup Machine: dal 7 al 9 novembre a Roma

La seconda edizione presso la sede di BIC Lazio. Tre giorni dedicati alla realizzazione di un processo efficace ed efficiente

 

Horizon 2020 - Reflective Societies: cultural heritage and european identities

Mercoledì 12 novembre evento informativo presso l’Incubatore ICult di Viterbo (Via Faul, 20-22)

 

Due workshop su creatività e imprese culturali

In programma giovedì 6 novembre presso la Sala Tirreno della Regione Lazio

 

“Il Trasferimento tecnologico strumento per l’innovazione delle imprese: il progetto GENESI RIDITT”

Il 10 novembre workshop presso l'Incubatore BIC Lazio di Rieti (Via dell'Elettronica snc)

 

Incubatore di Colleferro: al via seminari di orientamento imprenditoriale

Altre tre appuntamenti fino al 28 novembre

 

Al via le iscrizioni per 4 seminari di orientamento al Business Plan

Dal 7 al 28 novembre presso la sede centrale di BIC Lazio a Roma

 

Rapporto Altraeconomia, presentazione a Viterbo

Appuntamento presso l'Incubatore ICult venerdì 14 novembre

 

Mipaaf: al via il concorso startup giovani

Per il settore agricolo, alimentare e della pesca. I progetti devono essere presentati entro il 15 dicembre

 

Bandi aperti

Opportunità e agevolazioni gestite da Sviluppo Lazio, dalle società del Gruppo e da altre istituzioni nazionali e locali
continua a leggere

www.studiostampa.com

martedì 4 novembre 2014

Rassegna Stampa di Martedì 4 novembre 2014

Ambiente
GREENREPORT.IT del 03/11/2014
di UMBERTO MAZZANTINI - pag. 1, 2, 3

Agroalimentare
CORRIERE DELLA ROMAGNA RA del 04/11/2014
pag. 18

Sanita' - Salute
CORRIERE DEL TRENTINO del 04/11/2014
di TRISTANO SCARPETTA - pag. 2

Professioni
EDILPORTALE.COM del 03/11/2014
pag. 1, 2
ITALIA OGGI del 04/11/2014
pag. 33
IL SOLE 24ORE del 04/11/2014
pag. 48
IL SOLE 24ORE del 04/11/2014
di ENRICO BRONZO - pag. 48

Societa' e Imprese
ITALIA OGGI del 04/11/2014
di VALERIO STROPPA - pag. 29
ITALIA OGGI del 04/11/2014
di CINZIA DE STEFANIS - pag. 31
ITALIA OGGI del 04/11/2014
 pag. 31
IL SOLE 24ORE del 04/11/2014
di DARIO DEOTTO - pag. 44
IL SOLE 24ORE del 04/11/2014
di GIAN PAOLO TOSONI - pag. 46
IL FATTO QUOTIDIANO del 04/11/2014
di GIORGIO MELETTI - pag. 3 

giovedì 30 ottobre 2014

IL CAMPIDOGLIO RENDE OMAGGIO AI 150 ANNI DELLA I^ CONVENZIONE DI GINEVRA


Lo scorso venerdì 24 Ottobre, presso la splendida cornice della Sala Pietro da Cortona in Campidoglio, la Società Italiana di Storia Militare, lo Studio Scopelliti-Ugolini e il Circolo Svizzero di Roma hanno presentato il libro “Un’idea senza fine. Così nacque la Croce Rossa: il Risorgimento italiano e oggi” di Matteo Cannonero (Joker Edizioni), realizzato in occasione del 150° anniversario della Convenzione di Ginevra (1864-2014).
Sotto la sapiente guida del moderatore Enrico Morbelli, storica voce di Radio Rai, si sono avvicendati diversi ospiti che hanno allietato l’uditorio con i loro preziosi contributi: l’on. Luca Giansanti, consigliere comunale di Roma Capitale; Fabio Trebbi presidente del Circolo Svizzero di Roma; Flavio Ronzi, presidente del Comitato Provinciale CRI; Massimo Barra, già presidente nazionale della Croce Rossa Italiana e presidente emerito della Commissione Permanente del Movimento di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, la più alta carica al mondo nel panorama della Croce Rossa; Virgilio Ilari, presidente della Società Italiana di Storia Militare, e Matteo Cannonero, autore del libro che, attraverso un fine lavoro di ricerca (nell’appendice del volume l’inedita pubblicazione e traduzione in italiano del resoconto della Conferenza Internazionale di Ginevra), ha voluto raccontare le vicende che hanno portato alla nascita e all’evoluzione della più grande associazione umanitaria del mondo,  i principi fondamentali che la ispirano e questa “idea senza fine” che ogni giorno porta migliaia di persone a sacrificare parte del proprio tempo per accorrere in aiuto dei più deboli.
Un nutrito ed interessato pubblico ha preso parte all’evento: tra gli altri, l’amb. Francesco Mezzalama, già titolare delle sedi in Iran e Marocco e poi ispettore Onu; Paolo Rossi, presidente nazionale dell’Associazione Italiana Collezionisti Tematici di Croce Rossa “Ferdinando Palasciano; Giorgio Ceci, vice delegato nazionale per la Storia di Croce Rossa; Maria Pia Sozio, presidentessa dell’associazione AS.MA.RA.; l’on. Walter Scognamiglio; Gloria Diani, vice presidentessa della Fondazione Giuseppe Garibaldi; Roberto Cilona, vice presidente nazionale dell’AGIMUS; Giuseppe Scrofani, presidente nazionale A.N.M.C.R.I.; la s.lla Olimpia Pocci, vice ispettrice nazionale II.VV.; M. Clotilde Goria, delegato tecnico nazionale di area 2 della CRI; Daniele Giusti, segretario generale dell’IST.R.I.D;. Antonfrancesco Venturini, presidente onorario dell’A.D.M.I.; Alberto Tanzilli e Flavio Siciliano, in rappresentanza dell’A.N.A.C.; Gennaro Fusco, responsabile della Joker Edizioni; Mario Chianale, segretario generale dell’associazione “Piemontesi a Roma”; Mario Di Maio, direttore del Comitato Regionale CRI del Lazio; Giancarlo Bertollini, titolare dello Studio Stampa.
Tavolo C.R.I. - Enrico Morbelli; Virgilio Ilari; Massimo Barra;
Luca Giansanti; Matteo Cannonero; Flavio Ronzi; Fabio Trebbi
Scopelliti-Cannonero-Ugolini
Info e contatti:
Studio Scopelliti-Ugolini
+393495487626

LA GOLIARDIA DEL GRUPPO 'GNAZZZIO !


Eccellenza a Roma - Post in Evidenza

“L’urlo”, il docufilm di Severgnini, getta nuove ombre sul traffico di migranti in Libia.

QUI L'INTERVISTA ! Mentre lo scandalo legato alle coop dell’accoglienza in mano alla famiglia del deputato Aboubaka Soumahoro si allarga...

I POST PIU' SEGUITI