mercoledì 19 febbraio 2014

SVUOTACARCERI: Atto Senato n.1288 - XVII Legislatura




PMI: Normative, Aggiornamenti e NEWS !




SANREMO: 1969 AMATO E INDIMENTICABILE !

martedì 18 febbraio 2014

Ritenuta del 20% sui bonifici dall'estero. Ecco come funziona questa FOLLIA !

Dal 1° febbraio banche obbligate alla ritenuta del 20% sui bonifici in arrivo dall'estero alle persone fisiche. Le ritenute saranno automatiche (a meno di precedente richiesta di esclusione) e spetterà poi al contribuente dimostrare che le somme non hanno natura di compenso "reddituale". Ecco le risposte degli esperti ai quesiti dei lettori del Sole24Ore che spiegano come funziona questo prelievo. 
QUAL È LA DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE 
ALLA BANCA PER EVITARE LA RITENUTA? 
La documentazione da esibire presso l'istituto di credito che intervenga nella riscossione della somma proveniente dall'estero è costituita, principalmente, dall'autocertificazione con il quale il beneficiario attesti che il flusso finanziario estero incassato non costituisca un reddito di capitale (art. 44 co. 1, lett a), c), d), h) del TUIR) o un reddito diverso di cui all'art. 67 co. 1, lett. b),c),f), e) e h) del TUIR. 

di Stefano Mazzocchi 

Fonte: Il Sole24ORE - Articolo Completo QUI !

www.studiostampa.com

lunedì 17 febbraio 2014

«La Stampa» tra i finalisti dello European Press Prize

Il progetto di datajournalism sul dissesto idrogeologico in Italia nella shortlist per la sezione “Innovation”del premio dedicato alle eccellenze del giornalismo.
La Stampa vola in finale allo “European Press Prize”, il riconoscimento internazionale dedicato alle eccellenze del giornalismo, con il progetto di datajournalism sul dissesto idrogeologico in Italia. Una mappa interamente navigabile che analizza e compara rischio idrogeologico e consumo di suolo regione per regione, le vittime per frane e inondazioni negli ultimi cinquant’anni nonchè gli ingenti costi che gravano sulle casse dello Stato per far fronte alle emergenze.  

Il lavoro interattivo - realizzato dai giornalisti Lidia Catalano e Paolo Bernocco con i grafici del laboratorio torinese Tangerine Lab - è stato selezionato tra i sei finalisti della sezione “Innovation” «per il contributo al giornalismo del futuro» tra oltre 300 candidature provenienti da ogni testata d’Europa.  

La giuria, presieduta dal guru del giornalismo britannico Harold Ewans, avrà ora il compito di scegliere «i migliori tra tanti lavori di eccezionale qualità» nelle sezioni “Investigative reporting Award”, “The distinguished writing Award”, “The commentator award”, “The Innovation Award” e “The special Award”. Lo scorso anno il premio per l’innovazione è andato a “The Guardian” con il vasto progetto interattivo sui London Riots, i disordini che hanno sconvolto la capitale britannica nell’agosto 2011. I vincitori dell’edizione 2013 voleranno a Londra il 17 marzo per la cerimonia ufficiale di premiazione.  


ALLERTA: Formaggi Francesi e Distribuzione Francese !




Attività estere, come aderire allo scudo fiscale

Regolarizzazione spontanea di capitali e investimenti detenuti all'estero e non dichiarati: modello e istruzioni per aderire alla sanatoria.

Scudo fiscale sulle attività estere

È disponibile online il modello ad hoc per la “voluntary disclosure”, l’istituto previsto dall’art. 1 del D.L. 28.1.2014 n. 4 come forma di sanatoria, ovvero la collaborazione volontaria finalizzata alla regolarizzazione delle attività finanziarie e degli investimenti detenuti illecitamente all’estero. L’Agenzia delle Entrate ha ora reso disponibili sul proprio sito la bozza della richiesta di adesione allo scudo fiscale e le due schede (“richiedente=R”, relativa ai dati del richiedente, e “attività=A”, relativa alle attività estere rilevanti, da comunicare all’Amministrazione finanziaria) da allegare alla domanda per attivare il processo di regolarizzazione delle attività detenute all’estero e non dichiarate.

=> Sanatoria sui capitali all’estero: istruzioni in Gazzetta

Chi può aderire allo scudo fiscale

Possono accedere allo scudo fiscale le persone fisiche, le società semplici e le associazioni equiparate, fiscalmente residenti nel territorio dello Stato che intendano comunicare volontariamente al Fisco, e quindi regolarizzare, i capitali e gli investimenti detenuti all’estero in violazione della normativa sul monitoraggio fiscale. La richiesta può essere presentata da uno o più richiedenti congiuntamente, o dal rappresentante del richiedente o procuratore o altra persona incaricata di assisterlo nella procedura. Non possono invece aderire alla sanatoria coloro che siano venuti formalmente a conoscenza di verifiche, accertamenti amministrativi o procedimenti penali in materia di violazione di norme tributarie sulle attività estere rilevanti.

Attività oggetto di sanatoria

Le attività che possono essere oggetto di sanatoria sono le attività estere rilevanti detenute fino al 31 dicembre 2012 e non dichiarate nel modulo Rw del modello UNICO. L’adesione alla disclosure deve riguardare tutte le attività detenute e tutti i periodi di imposta per i quali non siano scaduti i termini per l’accertamento o la contestazione della violazione degli obblighi di dichiarazione previsti per chi detiene capitali o investimenti all’estero.

Modello di domanda

Il modello di domanda pubblicato sul sito dell’Agenzia può essere utilizzato l’attivazione della procedura di collaborazione volontaria sia a un singolo contribuente con più attività estere sia a più soggetti cointeressati nella stessa attività (compilando in maniera distinta più schede R e una singola scheda A per ogni attività da far emergere). La domanda non è revocabile e in base al contenuto dell’istanza l’Agenzia delle Entrate quantificherà i corrispondenti redditi e le conseguenti imposte, interessi e sanzioni dovute.Sanzioni penali sono previste per chi nell’ambito della regolarizzazione spontanea di capitali e investimenti esibisca o trasmetta atti o documenti in tutto o in parte falsi, nonché per chi fornisca dati e notizie non rispondenti al vero.

Scadenze

Le istanze di regolarizzazione dovranno pervenire entro il 30 settembre 2015, tramite raccomandata con ricevuta di ritorno oppure consegnate direttamente a una delle sedi dell’ufficio centrale per il Contrasto agli illeciti fiscali internazionali (Ucifi) dell’Agenzia delle Entrate, anche su supporto informatico non riscrivibile. Per maggiori informazioni consultare l’area dedicata sul sito dell’Agenzia delle Entrate. 

PMI: Aggiornamenti e Ultime NEWS !

Pronto il decreto attuativo che salvaguarda la quinta tranche di lavoratori esodati dalla Riforma delle Pensioni: le anticipazioni del ministro Giovannini.
Classifica e profilo delle professioni meglio pagate nel 2014, con stipendio annuo da 45mila euro: dai Manager nei settori Commercio Elettronico, Food & Beverage, Sanità ed Export agli sviluppatori di App.
Annunci di lavoro: le figure più ricercate e le assunzioni previste per il primo trimestre 2014 dal Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e Ministero del Lavoro.
Regolarizzazione spontanea di capitali e investimenti detenuti all'estero e non dichiarati: modello e istruzioni per aderire alla sanatoria.
Novità in arrivo per la mediazione tributaria per gli atti notificati dal prossimo 2 marzo: i chiarimenti dell'Agenzia.
Evento a Roma promosso da ADP Italia e dedicato alle tre leve per la crescita delle imprese in ambito HR: “Semplificazione, Innovazione e Crescita”.
Prorogato al 14 febbraio il termine per iscriversi alla “Palestra delle Professioni Digitali”, percorso formativo dedicato ai giovani laureandi e laureati.
“Crowdfunding - Corso Base: cos'è, come si usa, perché”: percorso formativo a Napoli in programma per il 19 febbraio 2014.

SMAU Bari 2014: due giornate dedicate all’innovazione, alle start-up e alla formazione attraverso la realizzazione di oltre 50 workshop.

domenica 16 febbraio 2014

L’Università eCampus presenta il libro “Storia dei Servizi Segreti Italiani”

COMUNICATO STAMPA
Mercoledì 19 Febbraio p.v. - ore 18e30 - si terrà presso l’Università eCampus in via del Tritone 169 la presentazione del libro “Storia dei Servizi Segreti Italiani” di Antonella Colonna Vilasi.  

L’autrice, attraverso uno studio rigoroso e puntuale dei fatti storici, scevro da qualsiasi faziosità, ripercorre le tappe dell’intelligence italiana dagli esordi ai giorni nostri. Elemento prezioso del libro le interviste a ex direttori dei servizi segreti che si raccontano per la prima volta, mettendo da parte lo storico vincolo di riservatezza e silenzio: un punto di vista inedito che fornisce una serie di spunti di riflessione sui tanti avvenimenti che hanno segnato la storia del Belpaese. 
I saluti iniziali saranno affidati a Rita Neri, responsabile della sede di Roma dell’Università  eCampus, quindi interverranno Gianluca Ansalone, docente di Strategia e Geopolitica Università La Sapienza di Roma, Carlo Jean, generale esperto di strategia militare e geopolitica e Francesco Rutelli, già presidente Copasir. Coordinerà il giornalista Pino Nazio.

Antonella Colonna Vilasi è presidente del Centro Studi sull'Intelligence - UNI, riconosciuto dal MIUR come ente scientifico universario.  E' stata la prima autrice europea ad aver pubblicato una trilogia sui temi dell'intelligence. Collabora con diverse riviste scientifiche, pubblicando articoli su intelligence e sicurezza. Insegna intelligence in numerose agenzie ed università.

_________________________
 Info e contatti:
Studio Scopelliti-Ugolini 
+393495487626

Eccellenza a Roma - Post in Evidenza

Rassegna Stampa di Venerdì 20 maggio 2022

ACCREDITAMENTO IL SOLE 24 ORE   Pag. 7 ITS, RIFOR...

I POST PIU' SEGUITI