mercoledì 9 marzo 2011

È ufficiale: il SISTRI operativo a giugno.

Il primo giugno entrerà in vigore a pieno regime il Sistri, il Sistema elettronico di controllo che consente la tracciabilità dei rifiuti speciali e pericolosi su tutto il territorio nazionale e di quelli solidi urbani nella regione Campania. Ad annunciarlo stamane a Roma il Ministro dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo.

Da: Alternativa Sostenibile.

IL VOSTRO UFFICIO STAMPA

martedì 8 marzo 2011

Cassazione: parcheggi selvaggi? Scattano le manette se si impedisce l'uscita di altre auto. E' violenza privata.

Con la sentenza n. 7592 depositata il 28 febbraio 2011 la quinta sezione penale della Corte di Cassazione ha stabilito che può integrare il reato di violenza privato il comportamento dell'automobilista che, parcheggiando la propria automobile nel cortile del condominio senza dare spiegazioni, impedisce l'uscita degli altri veicoli.
La Corte ha stabilito che, in casi del genere, non rileva la circostanza che l'agente avesse smarrito le chiavi, non avendo questo fornito personalmente informazioni in merito allo smarrimento. Nel caso di specie, il ricorrente era stato condannato a trenta giorni di reclusione per violenza privata, di cui all'art. 610 c.p. per aver intenzionalmente parcheggiato la sua auto in modo da impedire l'uscita di un altro condomino omettendo, nonostante le sollecitazioni, a rimuovere l'automezzo e costringendo la persona offesa dal reato a non potersi allontanare. In seguito alla condanna, l'uomo aveva proposto ricorso per cassazione sostenendo, oltre all'intervenuta prescrizione, che la Corte d'appello avesse erroneamente ritenuto provata la circostanza dell'intenzionalità della sua condotta, dovuta allo smarrimento delle chiavi. La Corte di Cassazione accogliendo il motivo di ricorso in merito alla prescrizione, ha però rigettato il motivo attinente alle statuizioni civili della sentenza di merito, confermando il risarcimento del danno in favore della persona offesa dal reato. La Corte ha in sostanza ribadito che, essendo la sentenza della Corte d'Appello immune da vizi censurabili dalla Cassazione, senza l'intervenuta prescrizione del reato, l'agente avrebbe rischiato una condanna definitiva per violenza privata.
(Data: 01/03/2011 11.00.00 - Autore: Luisa Foti)

IL VOSTRO UFFICIO STAMPA

Unità d'Italia e Massoneria.

E sempre in Gran Loggia, la comunione massonica più numerosa d'Italia presenterà un nuovo 'proclama agli italiani' di Garibaldi. Sarà l'attore teatrale Emanuele Montagna, con camicia rossa e poncho, a dar voce dall'Eroe dei due Mondi per il messaggio di unità in tempi di crisi. ''L'Unità d'Italia, per la Gran Loggia d'Italia, rappresenta un valore assoluto e fondante, del paese e della dignità nazionale. Un valore ancor più importante oggi, quando sembrano delinearsi all'orizzonte volontà disgreganti'', spiega Luigi Pruneti, Sovrano Gran Commendatore Gran Maestro della Gran Loggia d'Italia, obbedienza che conta 10.000 iniziati. Fiorentino, 62 anni, docente di storia oltre che scrittore, Pruneti guida la Libera Muratoria di Piazza del Gesù-Palazzo Vitelleschi, dal 2007 e il suo mandato scadrà nel 2013. ''Perdere i significati dell'unità - spiega Pruneti - significherebbe perdere noi stessi, la nostra tradizione, cultura e passato. Per questo motivo, ci siamo mossi con un anno d'anticipo e abbiamo celebrato il primo convegno dell'Unita' il 22 maggio 2010 a Cosenza conun evento che aveva per titolo 'Squadra, compasso e tricolore, i Massoni per fare l'Italia'. Ora è in programma il 7 maggio a Forlì un altro convegno 'Memorie del Risorgimento, l'opera i protagonisti' e dal 12 al 16 maggio avremo uno spazio al Salone del Libro di Torino. In quell'occasione, organizzeremo delle conferenze invitando diversi studiosi, tra cui lo storico Aldo Mola''.
Convegni, ma non solo.
Piazza del Gesù mette in campo anche azioni simboliche per celebrare i 150 anni dell'Italia unita: ''Pubblicheremo - annuncia Pruneti - un 'manifesto slogan' per il 17 marzo, che affiggeremo in varie città. Il titolo è: 'Unità d'Italia: molti ne parlano, altri la dimenticano, noi Massoni l'abbiamo fatta'. E inoltre abbiamo pensato al restauro di un busto di Garibaldi e siamo in procinto di pubblicare un libro arcinoto ma indicativo: un'edizione particolare di Pinocchio, per noi simbolo della nuova Italia. Suo padre, Carlo Collodi, era un Massone''. ''Pinocchio - rimarca il Gran Maestro della Gran Loggia d'Italia - rappresenta il riscatto dell'Italia, il burattino che diventa uomo passando tante prove, alcune delle quali di valore iniziatico. Una favola laica e bella. A inizio novembre, infine, a Roma organizzeremo un concerto per l'Unità d'Italia. Temiamo - conclude Pruneti- che questo evento venga in parte dimenticato e diamo il nostro contributo perché il significato del 17 marzo venga vissuto pienamente''.

sabato 5 marzo 2011

Spot Studio 60"

150°, il 17 marzo cerimonia con Napolitano a Montecitorio.

Roma - (Adnkronos) - Il Capo dello Stato, salutato da un picchetto d'onore, sarà accolto alle 16, all'ingresso di Montecitorio, dai Presidenti della Camera e del Senato, Gianfranco Fini e Renato Schifani. Prima dell'inizio della seduta comune i Presidenti visiteranno una mostra, allestita nel Transatlantico, di documenti storici relativi al 1861 e al 1948

IL VOSTRO UFFICIO STAMPA

mercoledì 2 marzo 2011

Facciamo Chiarezza sul Federalismo !


IL VOSTRO UFFICIO STAMPA

La libertà di stampa in Italia: cassata dai Magistrati.

Comunicato Stampa.
Condividi su Facebook
Scritto da Redazione
La graduatoria della libertà di stampa nel mondo, redatta da Reporters Sans Frontieres, ha rivelato che l'Italia nel 2009 si è classificata al 49° posto su 175 Paesi. Nel 2008 era al 44° e nel 2007 era al 35°. Secondo gli analisti dell'organizzazione internazionale francese i motivi sono principalmente due: la mafia e il conflitto di interessi del premier Silvio Berlusconi. Non è affatto così. Un esempio lampante e attuale è Legno Storto, la nostra libera testata giornalistica basata sul volontariato, che essendo vicina alle idee liberali e liberiste del premier Silvio Berlusconi, rischia di essere chiusa grazie al magistrato dr.Piercamillo Davigo che ci accusa di averlo diffamato chiedendo 100.000 Euro di risarcimento.
La guerra tra i pm e Berlusconi è ormai alle battute finali con lo sputtanamento a puntate, come dice oggi Belpietro su Libero, sia del Cav. che di quelli, come noi, che sostengono la sua linea politica e il suo "modus operandi".
Siamo fermamente convinti,anche alla luce della grave situazione economica e sociale internazionale (vedi Tunisia, Egitto,etc) che sia solo Berlusconi, con tutte le debolezze umane che possa avere, il politico che può salvare il nostro Paese dal baratro economico che ci attende nei prossimi anni.
Berlusconi, il "self made man" che lavora 20 ore al giorno, a differenza di tanti inutili politici, che ha puntato sul nuovo come la televisione, il massiccio intervento delle donne, in alcuni casi, vedi Carfagna, lodate anche dall'opposizione al governo, va eliminato fisicamente ( lui e tutto ciò che gli sta vicino, tipo LS ) perché rappresenta, secondo la sinistra nemica della crescita, l'esempio da non seguire.
Ieri abbiamo pubblicato un articolo di elogio di Diego della Valle che, pur essendo lontano dalle nostre idee politiche, con 25 milioni di Euro salverà il Colosseo.
Rivolgiamo pertanto un pubblico appello a tutti coloro che, come noi, ritengono la libertà un bene supremo della democrazia al quale non si può rinunciare, affinché LS possa continuare la sua attività di libera informazione e commento della vita politica italiana.
Ora, o mai più, LS va sostenuto economicamente per evitare che una voce libera del web venga cassata brutalmente dallo strapotere irresponsabile di parte della magistratura italiana.
Chiediamo pertanto ai nostri affezionati lettori:
a- diffondere il più possibile la notizia
b- sostenere LS economicamente, ciascuno per le proprie possibilità, affinché non si finisca travolti dall'arroganza e dal potere "irresponsabile" di certa magistratura italiana.
Grazie in anticipo.
Il Legno Storto

IL VOSTRO UFFICIO STAMPA

Eccellenza a Roma - Post in Evidenza

Massoni d'Italia alla festa del solstizio: raduno di sorelle e fratelli a Roma.

La massoneria della Gran Loggia d'Italia Alam si dà appuntamento a Roma.  Tra “fratelli e sorelle” saranno in 2700. Ecco la liturgia. I ...

I POST PIU' SEGUITI