Visualizzazione post con etichetta Letta. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Letta. Mostra tutti i post

sabato 18 gennaio 2014

Finito l'incontro Renzi-Berlusconi. Più di due ore di faccia a faccia.

Berlusconi, in compagnia di Gianni Letta, è arrivato alla sede del Pd per incontrare Renzi e discutere della legge elettorale. Colloquio terminato dopo oltre due ore. E intanto l'esecutivo trema. 
Un incontro storico, una giornata cruciale per le sorti del governo Letta. Silvio Berlusconi, in compagnia di Gianni Letta, è arrivato puntualissimo alla sede del Partito Democratico per incontrare il segretario Matteo Renzi

venerdì 13 dicembre 2013

Partiti, Letta: oggi il Governo abolisce il finanziamento pubblico

Il Governo approverà oggi l'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti. Lo ha preannunciato via Twitter il presidente del Consiglio Enrico Letta. «Avevo promesso ad aprile abolizione finanziamento pubblico partiti entro l'anno. L'ho confermato mercoledì. Ora in cdm manteniamo la promessa», ha affermato il Premier. È probabile perciò che il consiglio dei ministri in corso oltre al pacchetto sviluppo e alle misure per il contenimento delle tariffe elettriche, gas ed RC-auto, preveda anche un decreto ad hoc per l'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti.

Il Sole 24 Ore - leggi su http://24o.it/Ln6ww

Nella speranza che si realizzi !
www.studiostampa.com

sabato 5 ottobre 2013

DENUNCIATI CINQUE SAGGI: "HANNO TRUCCATO I CONCORSI"

Carlo Bonini e Giuliano Foschini per "La Repubblica"
Giorgio Napolitano ed Enrico Letta
È una storia antica quanto i baroni. Ma i nomi e i numeri, stavolta, fanno più rumore. Hanno trafficato in cattedre universitarie, sostengono la Procura e la Finanza di Bari. In almeno sette facoltà di diritto, pilotando concorsi per associati e ordinari. Nelle università di Bari, Trento, Sassari, Milano Bicocca, Lum, Valle d`Aosta, Roma Tre, Europea di Roma. Secondo l`antica regola del "do ut des" (come per altro è stata battezzata l`indagine che, si scopre ora, li ha investiti), un format in ragione del quale in questo Paese si diventa professori per cooptazione e scambio, in un Monopoli del sapere dove i concorsi sono davvero imparziali solo per chi ha voglia di crederci. 

Fonte: DAGOSPIA - Articolo Completo QUI

www.studiostampa.com

martedì 9 luglio 2013

Letta: "Il porcellum e' una vergogna. Troppi politici e troppi privilegi"

Enrico LETTA
(AGI) - Roma, 9 lug. - "Certo, uno dei punti principali del nostro lavoro e' quello di mirare alle riforme e uno dei problemi della politica italiana è che ci sono troppi privilegi per i politici, e troppi politici". Lo sottolinea Enrico Letta in un'intervista, in inglese, al canale radiofonico Bbc4. Si tratta, osserva il presidente del Consiglio, di "un problema di credibilità del sistema politico. Ecco perché - rileva - le riforme che abbiamo avanzato per per cambiare il sistema della politica". L'intervistatore gli domanda se, alla fine del percorso di riforme della politica italiana appena sintetizzate da Enrico Letta agli ascoltatori del canale radiofonico Bbc4, 'non ci saranno più Berlusconi'. Il presidente del Consiglio premette prima che "non so cosa accadrà in futuro" per poi assicurare che "i problemi giudiziari non avranno conseguenze sulla mia attività politica e di governo". Il premier, in un'altra intervista anticipata da 'Europa' per il nuovo numero della rivista dell'Arel, parla poi della legge elettorale: "Il Porcellum è un monstrum che non garantisce ne' rappresentanza ne' governabilità. Una vergogna, peraltro a rischio di incostituzionalità, che va superata al più presto. Mi sono impegnato a farlo dinanzi al Parlamento".
Lo dice Enrico Letta nell'intervista, anticipata da Europa, per il nuovo numero della rivista dell'Arel.

Fonte: AGI - Articolo Completo QUI

www.studiostampa.com

domenica 28 aprile 2013

Il governo Letta ha giurato al Colle

Adnkronos - Ultimo aggiornamento: 28 aprile, ore 12:27
Roma - (Adnkronos) - Il presidente del Consiglio e i ministri al Quirinale. Durante la cerimonia una persona ha sparato a un carabiniere, rimasto ferito, davanti alla sede dell'esecutivo. Ieri il vicesegretario del Pd ha sciolto la riserva e ha presentato la sua squadra: 
"Molti giovani e record di donne". 21 i ministri (FOTO)
tra i nomi, Cancellieri alla Giustizia, Saccomanni all'Economia, Mauro alla Difesa, Orlando all'Ambiente, Idem allo Sport, Lupi alle Infrastrutture, Carrozza all'Istruzione, Lorenzin alla Salute, Kyenge all'Integrazione. Il giuramento alle 11,30. Napolitano: "E' un governo politico". Bersani: "Freschezza e solidità in necessario compromesso". Berlusconi: "Nessun paletto". Renzi: in pensione generazione di big. Attacco di Grillo: "A noi né Copasir, né Rai. Disprezzati 8 milioni di voti". Da ministro più giovane a premier, Enrico Letta 'torna' a Palazzo Chigi (VIDEO). Letta al Quirinale con la sua auto e i seggiolini dei bambini (FOTO1- 2)

sabato 20 aprile 2013

Quirinale: prevale 'partito larghe intese', in calo Amato sale Letta premier

Ultimo aggiornamento: 20 aprile, ore 17:45  -  Fonte Adnkronos
Roma, 20 apr. (Adnkronos) - Mentre e' in corso lo spoglio per l'elezione del capo dello Stato, in Transatlantico, a Montecitorio, si parla solo del futuro governo. Tutti sono per le larghe intese e un esecutivo politico, ma sembrano essere in discesa le quotazioni di Giuliano Amato premier. Oltre al veto della Lega (''Mai con chi ha tolto i soldi alla gente'', ha avvertito Umberto Bossi), ci sarebbero forti resistenze anche nel Pd. Nelle ultime ore prende quota l'ipotesi di un governo guidato da Enrico Letta, gradito anche al Pdl. Almeno a quella parte di parlamentari azzurri che spinge per una grande coalizione e non vuole andare al voto. Per ora si tratta solo di voci non confermate. 
www.studiostampa.com

Eccellenza a Roma - Post in Evidenza

Rassegna Stampa di Venerdì 20 maggio 2022

ACCREDITAMENTO IL SOLE 24 ORE   Pag. 7 ITS, RIFOR...

I POST PIU' SEGUITI