Visualizzazione post con etichetta Analisi. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Analisi. Mostra tutti i post

sabato 19 luglio 2014

ITALIA-GERMANIA, LA PARTITA TRUCCATA.

Mi appare addirittura ingenuo l’approccio con il quale i sostenitori di questa Europa si aspettano, dall'Europa stessa, un’apertura alla richiesta, del nostro Governo, di ottenere deroghe e agevolazioni per fare ripartire l’economia italiana.
Si pretenderebbe che la Germania ci agevolasse nel farci  risalire la china, favorisse la  ripresa della nostra produttività, ci aiutasse a ritornare competitivi sul piano internazionale.
Veramente un pensiero assurdo, la Merkel dovrebbe, secondo il pensiero di quei tanti Italiani europeisti, favorire qualcosa che per la Germania potrebbe rivelarsi essenzialmente solo un danno economico.
Ai teutonici condomini Europei la nostra crisi manifatturiera non può che fargli piacere, un rating Italiano molto basso che favorisca l’acquisto del nostro debito pubblico con interessi molto alti è una grande opportunità, una Nazione debole la preferiscono ad una Nazione solida e ricca che potrebbe interferire sui loro piani di predominio continentale.
Il peccato è  originale, durante il parto dell’idea di un Europa unita si è pasticciato troppo e non so fino a che punto in buonafede.
Pensare di equiparare e pretendere le stesse performance economiche da Stati tanto diversi tra loro, con regole fiscali e leggi economiche diversissime, era l’inizio di un disastro annunciato.
Obbligo per tutti  di adeguarsi al valore stabilito convenzionalmente per l’Euro, ma nessun obbligo ad adottare lo stesso regime fiscale, lo stesso costo per il lavoro, adeguare le infrastrutture ad uno standard comparabile tra gli stati dell’unione. 
Un vero disastro, un confronto tra forze sbilanciatissime tra loro, la certezza che chi si fosse trovato in vantaggio ai nastri di partenza avrebbe mantenuto questo vantaggio per sempre.
A queste regole scritte male, o forse benissimo se le guardiamo dal punto di vista di chi scientificamente aveva previsto  questi sviluppi degli avvenimenti, non dimentichiamoci di aggiungere il colpo di grazia a qualunque speranza di un futuro dell’unione europea: l’arbitro è assolutamente di parte, l’arbitro tifa per una sola squadra, l’arbitro farà di tutto per impedire il rilancio di Nazioni in crisi, l’arbitro ha tutto l’interesse a godere dei vantaggi che potrà ottenere per la sua Nazione tenendo alle corde gli avversari.
Sperare che ci consentano di sforare i bilanci per reperire risorse da investire nel rilancio della nostra economia è impensabile, i Tedeschi hanno tutto l’interesse a tenere a debita distanza il loro temibile concorrente manifatturiero, i Tedeschi guardano con simpatia  il nostro  Governo che continua a rastrellare soldi dalle tasche degli Italiani, alla fonte, prima che entrino nel virtuoso circolo dei consumi che potrebbero rilanciare produzione e occupazione.
L’arbitro Merkel non ci farà mai avvicinare alla porta per segnare qualche gol, l’arbitro tifa per la sua squadra.
L’inspiegabile è che, invece, in Italia ci sia ancora tanta gente che spera di poter uscire dalla crisi adeguandosi a queste regole manipolate da un arbitro venduto, continuando, disperatamente, a giocare questa partita truccata.

Giorgio Terzo Catalano-WORLDPRESS INTERNATIONAL24

www.studiostampa.com

mercoledì 5 febbraio 2014

«Giustizia italiana lumaca a vita?»




venerdì 20 settembre 2013

MILITARI: Articoli da Analisi Difesa

GIR_2430

LE NUOVE UNIFORMI DELLA MARINA

di Redazione
20 settembre 2013
Adnkronos – Praticità, comfort, tessuti naturali ma soprattutto made in Italy e tradizione. Sono queste le caratteristiche scelte per il nuovo vestiario di bordo dalla Marina Militare  presentato presso il [...]
Categorie : NEWS
593px-Russian_Arctic_claim

LA RUSSIA TORNA SULL’ARTICO CON UNA BASE MILITARE

di Redazione
20 settembre 2013
di Antonella Scott da Il Sole24Ore del 17 settembre 2013 Dopo 20 anni, la Russia torna sull’Artico con una presenza militare stabile. Lo ha detto il presidente Vladimir Putin, annunciando [...]
Categorie : ANALISI MONDO
UN-team-syria-CW-650x330

SIRIA: I RAZZI DELLA STRAGE DI GHOUTA

di Redazione
20 settembre 2013
Al termine dell’ispezione in Siria il team dell’Onu guidato dallo svedese Ake Sellstrom ha scritto: “I campioni raccolti forniscono prove chiare e convincenti che sono stati utilizzati razzi contenenti gas [...]
Categorie : ANALISI MONDO
f35

L’OLANDA E I 37 JSF, LA VOLPE E L’UVA

di Silvio Lora Lamia
20 settembre 2013
Meno della metà. Cosa ci sia davvero dietro la decisione dell’Olanda di ridurre da 85 a 37 il numero di F-35 a decollo convenzionale chiesti dalla sua aeronautica militare per [...]
Categorie : COMMENTI
30

BOOM DI VIOLENZE IN AFGHANISTAN

di Redazione
19 settembre 2013
ANSA – Gli incidenti violenti fra metà maggio e metà agosto 2013 in Afghanistan sono stati 5.922, in aumento dell’11 per cento rispetto allo stesso periodo del 2012. E’ quanto [...]
Categorie : ENDURING FREEDOM

Eccellenza a Roma - Post in Evidenza

Bando urgente: Finanziamenti a Fondo Perduto.

l'ADE Consulting è lieta di comunicarvi  un'importante opportunità per la Vostra azienda: l'apertura del “ Bando Transizione Dig...

I POST PIU' SEGUITI