martedì 12 aprile 2022

Covid e Vaccini: domandiamoci come mai si deve firmare il consenso informato come se fosse una libera scelta mentre si parla di "OBBLIGO"?

Il decreto sulla fine dello stato d’emergenza, a partire dal 1° maggio non prevede più obblighi di Green Pass per le attività con restrizioni in Italia, salvo alcuni casi specifici come l’obbligo di vaccinazione e quindi di Green Pass rafforzato per il personale sanitario e nelle RSA. Se non interverranno eventuali proroghe dopo Pasqua, non ci saranno più limitazioni per coloro che non sono vaccinati.

Diverso è il discorso relativo alla terza dose di vaccino. Per coloro che hanno almeno 50 anni resta l’obbligo vaccinale, indipendentemente dal fatto che non sia più necessario il Green Pass, nemmeno per andare al lavoro. La norma prevede che l’obbligo di vaccinazione per gli over 50 resti fino al 15 giugno.

Chi non adempie, rischia una multa di 100 euro, stabilita dal Ministero della Salute e comminata per il tramite dell’Agenzia delle Entrate. Stesso discorso per le categorie di lavoratori che hanno l’obbligo di vaccino fino al 15 giugno. in questo caso continua a essere necessario il super green pass per andare al lavoro.


www.studiostampa.com

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento costruttivo è gradito, ovviamente tutto quello che, a nostro insindacabile giudizio, verrà ritenuto non in linea col dovuto rispetto per gli altri, sarà eliminato.

Eccellenza a Roma - Post in Evidenza

ANSA: Ultime Notizie

- 28 GIU. - 16:24 Caput Mundi, 335 interventi per Roma e territorio Ultima ora. Progetto da 500 mln euro. Garavaglia, da tutela siti a città...

I POST PIU' SEGUITI