mercoledì 23 marzo 2011

No alla liberalizzazione dei vigneti.

L'Italia chiederà a Bruxelles di rivedere il regolamento europeo che prevede dal 2015 la liberalizzazione degli impianti di nuovi vigneti, cancellando così l'attuale sistema delle licenze produttive. Lo ha affermato il ministro Giancarlo Galan, sottolineando «la preoccupazione per gli effetti che potrebbero derivare da questa decisione. Occorre fornire ai produttori adeguate certezze di conservazione di quel valore di sistema che fino a oggi ha consentito lo sviluppo del "Vino Made in Italy".

IL VOSTRO UFFICIO STAMPA

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento costruttivo è gradito, ovviamente tutto quello che, a nostro insindacabile giudizio, verrà ritenuto non in linea col dovuto rispetto per gli altri, sarà eliminato.

Eccellenza a Roma - Post in Evidenza

Massoni d'Italia alla festa del solstizio: raduno di sorelle e fratelli a Roma.

La massoneria della Gran Loggia d'Italia Alam si dà appuntamento a Roma.  Tra “fratelli e sorelle” saranno in 2700. Ecco la liturgia. I ...

I POST PIU' SEGUITI