venerdì 19 marzo 2010

EURO: Unione Europea e Stati Uniti d'Europa

L'implosione dell'Europa dell'Est (particolarmente nel 1989/1991) ha portato all'accelerazione dell'afflusso di masse, sia dal Sud che dall'Est, in cerca di futuro, contemporaneamente all'emersione delle nuove grandi potenze, India e Cina, alle quali si sono aggiunte Russia e Brasile, che hanno dato vita all'ormai conosciuto B.R.I.C. divenuto poi B.R.I.C.S. con l'inserimento del Sud Africa (ora in una gravissima situazione) e probabilmente presto della Malaysia
Per l'Unione Europea la gestione degli Stati Confederali risulta debole e di difficile controllo, mentre, uno Stato Federale (con un EURO pesante) si prefigurava essere la soluzione, se solo si fosse riusciti a superare la resistenza al cambiamento col declassamento di potere delle classi dirigenti dei singoli Stati. 
A nostro parere la possibile soluzione poteva essere quella di far nascere rapidamente gli Stati Uniti d'Europa con: Spagna, Italia, Francia?(dubito), Germania?(dubito) e Portogallo, e usare l'attuale Unione Europea quale futuro polmone per l'ingresso di singoli Stati. Credevamo che solo con la doppia gestione, sia Politica che Monetaria, si sarebbe potuto sperare in un nuovo Rinascimento. 
Resta il detto che forse è: 
"meglio soli che male accompagnati".

IL VOSTRO UFFICIO STAMPA





2 commenti:

  1. Beh...a questo punto direi di: Uscire dall'Euro, ristampare le nostre vecchie Lire, fissare il Cambio alla Pari con l'attuale Euro, far Coniare dalla Zecca i necessari Centesimi di Lira ed attendere gli avvenimenti. La mia previsione è che dovremmo perdere circa il 30% con inflazione e conseguente svalutazione (anche del nostro debito) ma le nostre Esportazioni diverrebbero Fantasticamente Competitive ed in breve si tornerebbe a crescere.

    RispondiElimina
  2. Purtroppo, l'Europa è nata come Comunità economica, senza pensare all'unione politica: in quest'assenza di regole, il mondo dell'economia e, ancor più, quello della finanza hanno fatto il bello ed il cattivo tempo, ai danni della popolazione e di chi lavora. L'Euro non ha colpa: i veri colpevoli sono le Pubbliche Autorità che per incapacità, debolezza o connivenza hanno lasciato fare ai mercati ciò che volevano, anziché controllarne l'evoluzione e, se necessario, bloccare le contrattazioni do borsa e fissare i limiti ai prezzi di beni e servizi.
    Ricordiamo sempre che le leggi economiche, che le varie Facoltà, su spinta del mondo finanziario, spacciano per vere ed ineluttabili, in realtà non esistono, poiché sono solamente la descrizione statistica con grossolana approssimazione di comportamenti umani, i quali, essendo dipendenti da persone e non dalla Natura, sono, autonomamente od in forza di legge, modificabili; non così accade per le leggi naturali.

    RispondiElimina

Ogni commento costruttivo è gradito, ovviamente tutto quello che, a nostro insindacabile giudizio, verrà ritenuto non in linea col dovuto rispetto per gli altri, sarà eliminato.

Eccellenza a Roma - Post in Evidenza

Ultime Notizie !

Putin: 'Forniremo missili Iskander-M a Minsk'. Severodonetsk in mano russa Agenzia ANSA 3 ore fa bookmark_border share more_vert Ucr...

I POST PIU' SEGUITI