lunedì 13 novembre 2017

Roma: la 'Gran Follia' del Salone Margherita.

In scena dal 29 novembre il nuovo spettacolo di Pier Francesco Pingitore
Si intitola “Gran Follia” il nuovo spettacolo del Maestro Pier Francesco Pingitore che, il 29 novembre, secondo tradizione, inaugurerà la nuova stagione del Salone Margherita. Lo storico teatro, nato come caffè chantant nel 1898 e successivamente ristrutturato in stile liberty (la sua forma architettonica è tale da meritare ancora oggi la classificazione di “monumento di interesse nazionale”), nel corso della sua lunga storia ha visto esibirsi sul suo palco artisti di elevatissimo spessore. E dal 1972 è sede privilegiata di una delle più celebri ed amate compagnie teatrali del nostro Paese: il BagaglinoChe si prepara a celebrare i cent'anni di attività della Cinema Teatrale Marino & Company (la società che dalla sua fondazione gestisce il Salone Margherita), con uno spettacolo “innovativo, diverso da tutti quelli che lo hanno preceduto sul magico palcoscenico di via Due Macelli. Il filo conduttore - si legge nel comunicato stampa che annuncia l'evento - sarà costituito da un’imponente cavalcata musicale, sulle canzoni dai primi del Novecento ad oggi, che hanno commosso, divertito ed entusiasmato cinque generazioni di italiani. Inoltre a traghettare il pubblico nel tempo, saranno i personaggi più rappresentativi del periodo, da Petrolini a Kim Jong Un”.
Le musiche saranno eseguite da un'orchestra che, diretta dal maestro Edoardo Simeone, si esibirà dal vivo per accompagnare l'inconfondibile voce di Emanuela Villa, con la quale collaborerà Nico Di Barnaba. La scena sarà animata da “fantasisti e showgirl di fama nazionale come Matilde Brandi e Morgana Giovanetti, oltre al grande showman e imitatore Mario Zamma e all'attore Enzo Piscopo”. La straordinaria verve comica di Martufello dirigerà il traffico artistico e guiderà l'intero spettacolo, che vedrà anche il graditissimo ritorno in scena di Pamela Prati. Di rilievo, inoltre, saranno le esibizioni del corpo di ballo, composto da sei elementi, che eseguirà le coreografie di Evelyn Hanack. I costumi saranno di Maurizio Tognalini. Le scene e l’arredamento di Graziella Pera. La produzione è del patron del Salone Margherita, Nevio Schiavone, cui si deve la rinascita del teatro in questi anni.

Fonte: IL GIORNALE D'ITALIA

www.studiostampa.com

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento costruttivo è gradito, ovviamente tutto quello che, a nostro insindacabile giudizio, verrà ritenuto non in linea col dovuto rispetto per gli altri, sarà eliminato.