venerdì 17 maggio 2013

RINGRAZIAMENTI: Compleanno di Giancarlo Bertollini !

Giancarlo Bertollini
Signori, abbraccio tutti forte, oggi 17 maggio, è il mio compleanno e, come lo scorso anno, mi avete inondato di auguri rendendo luminosa la giornata. Grazie...Grazie...Grazie !!! 

www.studiostampa.com

giovedì 16 maggio 2013

Fabio Sabbatani Schiuma (Pdl) e la sua battaglia sui Tassisti Romani

Scritto da Samantha Trancanelli | - Fonte: GIROMA  |

Fabio SCHIUMA
Di corsa, da una parte all'altra della città, con un incessante “porta a porta” per il rush finale di una campagna elettorale intensa ed entusiasmante. Fabio Sabbatani Schiuma, candidato Pdl per Roma Capitale, torna ancora una volta sull'argomento mobilità e soprattutto sulla situazione dei tassisti romani, una delle sue battaglie di sempre.
Partiamo proprio dalla situazione dei tassisti a Roma, un argomento a lei caro e una categoria alla quale lei è sempre stato vicino.
“Il tassista è il primo a soffrire il male di questa città, ossia della metropoli con la velocità media commerciale più bassa d’Europa. E questo deriva dal fallimento delle politiche sulla mobilità da parte delle giunte comunali. Il tassista non è facilmente sindacalizzabile, motivo della guerra “ideologica” fatta a loro da una certa sinistra, che incassa solo se sta bene fisicamente e può fare i turni di un lavoro “usurante”. Nessuno lo garantisce, ma ha gli svantaggi tanto del servizio pubblico, quanto dell’essere artigiano di se stesso”.
Come si può ovviare a questa situazione? Il primo intervento concreto da lei previsto?
“La lotta agli ncc abusivi deve essere più determinata: si comprano le licenze in qualche paesino sperduto e poi vengono a rubare il lavoro ai tassisti romani. E poi liberare le corsie preferenziali: non è pensabile non agevolare lo scorrimento di quello che resta un servizio pubblico. E poi ci sono battaglie da fare anche per la sicurezza dei tassisti, troppo spesso vittime di aggressioni e rapine, ma questo non lo dice mai nessuno. Così come non si parla mai di tanti bei gesti di riconsegna di oggetti smarriti dai clienti sulle vetture, ma si preferisce evidenziare le mele marce che poi stanno in ogni categoria”.
L’ultima: forse non tutti sanno che il tassista romano ha le tariffe più basse d’Europa. Come venire incontro a coloro che rappresentano il lato buono della categoria?
“Sfatiamo un vecchio e sbagliato luogo comune: il tassista guadagna sul numero delle corse e non sulla durata del tragitto. E poi, ditemi, ma è colpa sua se per arrivare dall’Eur in Prati, a volte, ci mette quasi un’ora? Contenere le tariffe, che sono comunque basse confronto ad altre città come hai giustamente ricordato, è possibile ammortizzando i costi di esercizio: io mi batterò per concedere loro il carburante industriale”. 

www.studiostampa.com

Autorità Energia e Gas, necessario rivedere e rafforzare le competenze in materia di controversie tra utenti e fornitori

Comunicato di Pietro Yates Moretti / Fonte ADUC

E' necessario rivedere le competenze dell'Autorità garante energia e gas (Aeeg) in materia di controversie tra utenti e fornitori di energia. 
Un possibile esempio da seguire potrebbe esser quello dell'Agcom e della rete dei Corecom regionali. Per le controversie in materia di telefonia e pay tv, infatti, il consumatore ha oggi a disposizione lo strumento gratuito della conciliazione e poi della definizione della controversia, che si conclude con un provvedimento dell'Autorità. In questo modo, è possibile evitare del tutto il ricorso alla giustizia ordinaria. L'utente delle comunicazioni può quindi seguire l'intero iter e giungere ad una risoluzione senza bisogno di affidarsi ad un avvocato e attendere i lunghissimi tempi della giustizia. Inoltre, i gestori telefonici non possono, nelle more di un procedimento di reclamo, sospendere il servizio per morosità relativamente agli importi oggetto di contestazione. Tali strumenti si sono rivelati efficaci, seppure permangano problemi dovuti alla carenza di finanziamenti e personale nei Corecom. Nelle controversie sull'energia, invece, gli unici strumenti messi a disposizione dall'Autorità sono un reclamo allo Sportello del consumatore, reclamo che si esaurisce sostanzialmente nel mettere in contatto il consumatore ed il fornitore, o la conciliazione online. Nel frattempo, tutti gli importi contestati devono comunque essere pagati dall'utente entro la scadenza della bolletta contestata, anche nel caso di evidenti errori di fatturazione, a pena di vedersi sospesa l'utenza per morosità. Infine, per ottenere un provvedimento in caso non si trovi un accordo, l'unica strada per il consumatore è quella di portare il fornitore in causa.
E' evidente che il distacco della luce o del gas provoca disagi ben più gravi della sospensione di un'utenza telefonica o pay tv. Eppure, le tutele ed i rimedi oggi a disposizione dell'utente delle comunicazioni sono molto superiori a quelle dell'utente dell'energia.
Chiediamo quindi al Governo e alla stessa Aeeg di valutare l'opportunità di replicare l'esperienza dell'Agcom e dei Corecom in materia di controversie tra utenti e fornitori d'energia. Oltre a rendere più efficaci le tutele per il consumatore, si potrebbe anche snellire il carico della giustizia. 

www.studiostampa.com

mercoledì 15 maggio 2013

“GIUSEPPE GIOACHINO BELLI”: 150° anniversario


Sabato 18 Maggio, Roma, Museo della Repubblica Romana e della Memoria Garibaldina, Largo di Porta San Pancrazio.
Spettacoli ore 21:00 e 22:30
Durante la Notte dei Musei, rivelatrice di inaspettati incontri e ricca di straordinarie sorprese, sarà possibile visitare gratuitamente il Museo della Repubblica Romana e della Memoria Garibaldina e durante il percorso di visita, beneficiare di una sorpresa molto particolare organizzata dalla Pro Loco di Roma. 
In occasione dell’anniversario dei 150 anni dalla morte del poeta 
“Giuseppe Gioachino Belli”,
la Pro Loco intende promuovere la conoscenza di questo grande interprete della romanità più verace, che ha saputo raccontare un’epoca attraverso i suoi versi.
Questo Tour in orario serale, consentirà al visitatore di trascorrere in un modo unico ed insolito un sabato sera speciale a Roma, conoscendo il Museo della Repubblica Romana, trasformato eccezionalmente per una serata anche in palcoscenico, dove sarà possibile ascoltare i sonetti di Giuseppe Gioachino Belli e non solo, recitati da famosi attori/doppiatori del cinema italiano, come Angelo Maggi e Marina Tagliaferri, accompagnati da musica popolare romanesca, favorendo una moderna rappresentazione e riscoperta della nostra Cultura locale.
Lo spettacolo intitolato “QUESTI SEMO NOANTRI”
sarà realizzato alle ore 21:00 e alle ore 22:30.
Per ulteriori informazioni contattare 
Serenella De Cristofaro allo 06.8992.8530 
oppure ad info@prolocoroma.it.
www.studiostampa.com

Roma Smart City: al via le proposte

Nuovo piano regolatore e strategie digitali per innovare i servizi urbani: ecco le premesse del progetto Roma Smart City.
Roma Smart City
Prende concretamente  il via il dibattito finalizzato alla progettazione di Roma Smart City: un incontro tenutosi presso la Facoltà di architettura dell’Università di Roma ha coinvolto esperti nel campo dell’innovazione, candidati e forze politiche locali impegnati nel definire le strategie per la base della nuova capitale intelligente.

=> Smart City e PMI: bandi e applicazioni

Gli obiettivi spaziano dalla necessità di predisporre un piano regolatore mirato a migliorare la qualità della vita dei cittadini e dell’ambiente urbano, alla modernizzazione dei servizi grazie a nuovi supporti digitali e all'accesso alla rete negli spazi pubblici.
L’iniziativa, promossa dall'Associazione Stati Generali dell’Innovazione nell’ambito dell’Agenda per Roma SMART, ha visto il sostegno sia delle organizzazioni sociali sia delle imprese e degli enti locali.
«Oggi quel percorso prosegue con l’obiettivo di portare nel dibattito elettorale un progetto strategico di modernizzazione della città. La “Roma Smart” da sviluppare è quella in cui l’elevata offerta culturale si incontra al miglior grado con la sua domanda, promuovendo la partecipazione attiva e consapevole grazie all’uso interattivo delle reti di comunicazione, attivando la nuova “rete del valore” espressa dalla cittadinanza attiva. Su questi temi chiamiamo le forze politiche a discutere e ad esplicitare i proprio programmi».

=>Vai agli approfondimenti su Lazio e Roma Capitale

A fornire un contributo è stata anche Unindustria, l’Unione degli industriali e delle imprese di Roma, Frosinone, Rieti e Viterbo, con il documento “2013-2018 Roma Capitale. Proposte per il governo della città”. Questi gli obiettivi:
gestione ottimizzata dei servizi di pubblica utilità e dei rapporti con la PA;
mobilità sostenibile;
smart building (efficienza energetica e fonti rinnovabili);
iniziative smart (open data, infomobilità… ) in accordo con Roma Capitale e tramite risorse UE. 
Fonte PMI

www.studiostampa.com

Aggiornamenti / Normative / Decreti / PMI

Fonte Articoli
DURC regolare per imprese con crediti PA
DURC retrodatato per imprese che vantano crediti con la Pubblica Amministrazione: un emendamento al Decreto Debiti PA permette loro di ottenere la regolarità contributiva anche prima della richiesta di rimborso.
Calo generale delle apertura di Partita Iva, soprattutto fra persone fisiche e società di persone, mentre aumentano le società di capitali e l'opzione Regime dei Minimi.
Un emendamento al decreto Debiti PA estende il ruolo della Cassa Depositi e Prestiti, come finanziatore delle PA su mandato del Ministero: i dettagli.
IMU e CIG: gli impegni del governo Letta a fornire risposte in settimana con il CdM di venerdì 17 maggio, mentre i Comuni innalzano le aliquote IMU.
Approvato l'emendamento al decreto Pagamenti PA che estende l'ammissibilità per la compensazione tra crediti e debiti fiscali a tutti i ruoli fino a dicembre 2012.
Arriva la prima condanna in Italia per istigazione a delinquere a carico del gestore di una pagina Facebook: ecco le responsabilità di legge dei gestori dei blog aziendali. 

martedì 14 maggio 2013

Arriva la prima condanna in Italia per istigazione a delinquere a carico del gestore di una pagina Facebook

Arriva in Italia la prima condanna
per i commenti postati su Facebook
Ecco le responsabilità di legge dei gestori dei blog aziendali.
Francesca Vinciarelli - 14 maggio 2013 - Fonte PMI
Arriva la prima condanna in Italia per “istigazione a delinquere e apologia di reato” causata da commenti postati su un blog e a carico del gestore della pagina.
La sentenza risale ad un paio di mesi fa: ad essere condannato, il responsabile della pagina Facebook Cartellopoli (volta a combattere il degrado urbano di Roma), per non aver moderato commenti di utenti che invitavano a compiere reati. 

=> Approfondisci l’uso del Blog Aziendale in Italia

Massima attenzione deve quindi essere prestata ai commenti pubblicati sulla pagina Facebook di cui si è responsabili o gestori.
Le conseguenze non sono infatti indifferente: il Tribunale di Roma ha condannato a ben nove mesi di reclusione il responsabile del sito che si proclama come il “Comitato online contro lo stupro, la svendita e la consegna della città di Roma alla lobby cartellonara”.
Sotto accusa i commenti che invitavano ad agire contro i cartelloni abusivi e ad organizzare iniziative di protesta, ma anche altri contenuti dello stesso tipo presi da altri siti web e linkati nella pagina Facebook, nonostante siano stati postati da terzi, ovviamente anonimi. 

www.studiostampa.com

lunedì 13 maggio 2013

ULTIME NEWS - PMI

Il Consiglio dei Ministri ha temporeggiato sull'approvazione del decreto legge di sospensione IMU ma ha anticipato per i prossimi giorni il rinvio della prima rata, con Riforma strutturale entro 100 giorni dal pagamento.
I trend emergenti nella gestione delle flotte aziendali e dei viaggi d'affari: sempre più orientati alla mobilità integrata, affidata ai Mobility Manager.
Conto Energia Termico: domande di iscrizione ai Registri e incentivi per installazione impianti a biomasse e pompe di calore.
Sostenere la crescita e la competitività delle imprese promuovendo l'innovazione e la proprietà intellettuale, questo lo scopo del “Pacchetto Innovazione” ideato dal MEF.
La Commissione Europea dedica un portale dedicato a fondi, finanziamenti e linee di credito per le PMI, "Access to finance", consultabile paese per paese: c'è anche una guida per la quotazione in Borsa.

Social-Network e Vigilanza !

Roma, mag. (Adnkronos) - ''Sui social network regna oggi un vero e proprio caos fuori da ogni controllo, dove dilagano insulti gratuiti e minacce spesso gravi, incitazioni alla violenza, pagine che promuovono l'odio e il razzismo''. E' la denuncia che giunge dal Codacons che chiede ''una riforma volta ad incrementare i poteri in capo alla Polizia Postale, aumentando la capacita' d'azione di tale compartimento e permettendo interventi immediati per oscurare siti e profili lesivi e/o pericolosi e individuare i responsabili che si nascondono dietro l'anonimato garantito dal web''. L'associazione chiede inoltre un incontro con l'Autorità per le Comunicazioni al fine di studiare interventi e misure per migliorare la vigilanza e i controlli da parte dei responsabili dei social network. Secondo il Codacons i gestori dei social network ''non sembrano esercitare la dovuta vigilanza. Oltre alla lesione dei diritti personali per chi è vittima di minacce e offese, vi sono rischi reali soprattutto per i più giovani che - sottolinea la nota - passano molte ore su Facebook e Twitter, e possono subire una influenza negativa soprattutto da quelle pagine che vorrebbero far passare disprezzo e violenza come una cosa normale o addirittura giusta''. 

www.studiostampa.com

domenica 12 maggio 2013

Sindaco e Giunta, rapporto di fine mandato

Illustrati dal sindaco Gianni Alemanno, nel corso di un’affollata conferenza stampa nella sala capitolina della Protomoteca, i dati riepilogativi del quinquennio 2008-2013 al timone dell’amministrazione di Roma Capitale. L’operato della Giunta Alemanno è riepilogato, settore per settore, nel volume del "Rapporto di fine mandato" distribuito ai giornalisti. Premessa, il quadro economico generale al momento del cambio della guardia tra vecchia e nuova amministrazione, a fine aprile 2008: Pil nazionale al +3,6 per cento (poi sceso a - 6%), casse capitoline indebitate per 12 miliardi 238 milioni di euro. Di non minore entità i tagli sui finanziamenti da Stato e Regione a Roma Capitale: in totale, nel quinquennio i fondi sono scesi di 1.450 milioni.
Non facile pertanto, ha sottolineato il Sindaco, l’opera di risanamento che ha abbattuto il debito del 30,2%, portandolo a 8 miliardi e 534 milioni. Si è risparmiato su numerosi fronti, a cominciare dalla riduzione dei costi della politica: -20,7 milioni tra 2011 e 2013 per abolizione auto blu, diminuzione gruppi e commissioni consiliari, dimagrimento dei c.d.a. delle partecipate e degli stipendi dei manager, meno personale negli uffici di staff, meno dirigenti esterni, meno spese di rappresentanza… Tagliate le spese per il personale (-61 milioni), per beni e servizi (-52,6 milioni ogni anno), per il funzionamento dei Dipartimenti (-50,3 milioni). Risparmiati 89 milioni mettendo in efficienza i consumi energetici.
In materia di economie di spesa è centrale il ruolo della riforma di Roma Capitale: dalla prossima Consiliatura, grazie alla riforma, i consiglieri dell’Assemblea Capitolina scendono da 60 a 48, i Municipi da 19 a 15 e i consiglieri municipali da 475 a 375. Risparmio stimato, dieci milioni di euro l’anno.
In questo modo, ha detto il Sindaco, e nonostante le difficoltà di percorso (ostruzionismo in Assemblea Capitolina, sentenze del Tar) hanno tenuto i servizi e gli altri settori dell’amministrazione cittadina. In campo urbanistico “niente colate di cemento” – ha sottolineato Alemanno – ma l’approvazione dei piani di recupero delle aree ex-abusive (i cosiddetti “toponimi”): 5,5 milioni di metri cubi che generano 450 milioni di investimenti in opere pubbliche. E vediamo qualche dato negli altri ambiti dell’azione di governo.
Sicurezza: -14% di reati tra 2007 e 2012, otto campi nomadi fuori norma chiusi sui 15 prima presenti sul territorio. Decoro: raccolta differenziata che passa dal 17 al 30,2 per cento; eliminati 800 mila metri quadri di scritte e graffiti; bonificate oltre duemila discariche abusive; elevate 17.238 multe per comportamenti contro l’igiene e il decoro, 90.175 per prostituzione.
Turismo: tra 2007 e 2012 crescono gli arrivi nella Capitale (oltre 1 milione 920mila, +19,13%) e le presenze (più 6 milioni 826.937, + 26,34%). Cultura: più visitatori nei musei civici (+27% in media annua), più biglietti ai botteghini del Teatro dell’Opera (+28%), all’Auditorium (+14% ai concerti di Santa Cecilia, +73% a quelli di Musica per Roma), ai Festival del Cinema (+34% in media), al complesso Palaexpo-Scuderie del Quirinale (+20%).
Asili e scuole dell’infanzia: 18 asili nido in più rispetto al 2007-2008 (da 189 a 207), 102 nidi convenzionati in più, posti nei nidi passati da 15.528 a 20.776 (+33%), 17 nuove scuole dell’infanzia (che passano da 298 a 315). Servizi sociali: nel quinquennio gli assistiti dei servizi sociali capitolini passano da 30.250 a 45.250 (più 15mila, +49,5%).
Concorsi e occupazione: 2.213 precari stabilizzati, 2.164 dipendenti assunti come vincitori di vecchi concorsi, 1.995 per aver superato concorsi recenti. Servizi telematici: crescita dei servizi online sul portale istituzionale e relativo aumento dei contatti (7 milioni 480mila nel 2008, 21 milioni nel 2012, +180%).
Tasse locali: crescita della lotta all’evasione (83 milioni recuperati nel 2007, 193 nel 2012, oltre 875 tra 2008 e 2012), con un incremento complessivo delle somme recuperate del 131%. Introdotti sgravi ed esenzioni applicando il “quoziente Roma” (quoziente familiare): per la Ta.Ri., 90 mila famiglie esentate e detrazioni per 27 milioni di euro. Per l’Imu sulla prima casa, da ultimo, 376mila famiglie esentate (pari al 36% delle prime case a Roma) e detrazioni per oltre 116 milioni. Con il recentissimo referendum online sulla riscossione, infine, dal prossimo 1° luglio non sarà più Equitalia a occuparsene ma lo stesso Campidoglio, con un nuovo sistema che prevede l’analisi delle condizioni economiche reali del contribuente da parte di un Comitato Etico e quindi, accertate le eventuali difficoltà oggettive, misure “solidali” come rateizzazioni e sospensioni del pagamento.
Il lavoro da fare non manca, ha concluso il Sindaco, ma quello svolto può considerarsi “la base di ogni futuro ulteriore passo verso il completo risanamento”.

dal Sito Istituzionale di Roma Capitale

www.studiostampa.com