sabato 9 febbraio 2013

Intervistiamo Fabio Sabbatani Schiuma, consigliere comunale e fondatore del gruppo “Popolo della Vita".

     Trasparenza e Correttezza !
Fabio Sabbatani Schiuma
Febbraio 2013 14:30
Di Federica Pansadoro (L’UNICO).
Cosa ti ha portato ad avvicinarti sin dall'adolescenza alla politica ?
Mi sono avvicinato alla politica agli inizi degli anni 90: la prima repubblica vacillava con tangentopoli. La gente era in fermento, da alleanza nazionale, fino all'ulivo, forza italia e lega,è stata riposta fiducia in una classe politica che annunciava un cambiamento e io come dirigente nazionale del fronte della gioventù ho sperato di poter dare il mio contributo da destra, meglio dalla destra sociale.
erano però gli stessi che oggi ci promettono di uscire dalla crisi dove c'hanno portato: fini, casini, rutelli, bersani, tutti politici di lungo corso che hanno di fatto fallito. sono infatti passati vent'anni, stiamo peggio di prima, anzi molto più incazzati o disillusi, ma loro sono sempre allo stesso posto. E' ora che se ne vadano a casa e lascino il passo ad altri, stanchi di aver portato acqua al loro mulino senza risultati buoni per l'Italia tutta.
Questa forte crisi che segna da tempo l’Italia, com’ è vista dal Campidoglio ?
In Campidoglio mi ha impressionato, dopo 4 anni e mezzo di esilio forzato, nonostante avessi vinto anche alle amministrative come primo nella lista ove mi presentai, il dipartimento delle politiche sociali: è stato sempre un avamposto del disagio, ma oggi è diventato un pronto soccorso durante un bombardamento. Ogni giorno, persone, famiglie, sempre più composte da italiani, che reclamano il diritto a una casa che gli spetterebbe anche per graduatoria; ma le case non ci sono e vengono superati da stranieri o nomadi. Vanno aiutati anche loro, per carità, ma prima ci sono troppi concittadini che ormai hanno fame, sono disperati.

Cosa pensa dell’Imu ?
L'imu, come del resto l'ici sulla prima casa, è una tassa iniqua,ingiusta. quante coppie hanno faticato per anni a costruirsi una casa, con rate e mutui. Ma del resto il governo Monti ubbidisce ai loro padroni delle banche centrali, che in carenza di liquidità. hanno ordinato di frugare nelle tasche degli italiani, grandi risparmiatori, che costituiscono un boccone ghiotto per gli affaristi di Bruxelles, per i potenti del club di Bilderberg.

Cosa modificherebbe all’ interno di Roma Capitale ?
La macchina amministrativa del Campidoglio è lenta, eccessivamente burocratizzata. è un ostacolo per avere informazioni  figuriamoci per chi vuole investire in città. mettere un tavolino, avere un'occupazione di suolo pubblico o una semplice licenza è impossibile. e poi la città continua a morire di traffico: è la metropoli con la velocità media commerciale più bassa, è la più lenta delle altre capitali europee. il piano per la mobilità sostenibile è rimasto nel cassetto e Pdl e PD hanno affidato in house il trasporto in superficie e su metropolitana, all'Atac  un carrozzone dove tutti i partiti mangiano, che ha 90 dirigenti dai 180.000 ai 550.000 euro annui, mentre la gente aspetta ore alle fermate per viaggiare su mezzi obsoleti e sporchi, gli autisti sono spremuti, i precari mandati via e i fornitori dell'azienda non pagati. Per non parlare del turismo, il nostro petrolio, che non sfruttiamo a dovere...

Un’ ultima domanda, cosa in particolare ama di Roma , oltre la Lazio ?
Vorrei amare la Roma notturna, che con il buio potrebbe brillare ancor di più, senza il traffico del giorno, e invece la movida romana fa letteralmente schifo, l'offerta di divertimento è solo somministrazione di alcool e riproduzione di musica, con il risultato che la gente non dorme ma neanche si diverte. manca una regia artistica degli eventi: io a londra vedo il concerto degli Abba alle 23, a Berlino ho la metropolitana tutta la notte in funzione, in Francia ho il festival dei teatri off, quelli sotto i 100 posti, di cui Roma ne detiene il numero più alto ma di notte sono chiusi. manca un piano regolatore del divertimento, ossia una zonizzazione per collocare meglio le licenze per l'intrattenimento notturno, permettendo di farlo in quartieri, strade e piazze, ove l'impatto con i residenti sia meno fastidioso e si possa riposare.

Ringraziamo l’Onorevole Fabio Sabbatani Schiuma per il tempo che ci ha dedicato. (L’UNICO).

www.studiostampa.com

mercoledì 6 febbraio 2013

Incentivi alle imprese sociali in Regione Lazio

Contributi alle cooperative e alle PMI sociali laziali per sostenere nuovi investimenti materiali e immateriali. Fonte PMI - qui l'articolo completo.

La Regione Lazio sostiene i progetti di investimento portati avanti dalle imprese sociali locali, sia cooperative sia PMI, grazie all'erogazione di incentivi subordinata alla presentazione di progetti di sviluppo.
Gli investimenti devono essere finalizzati al potenziamento dei servizi culturali, sociali, educativi, assistenziali, sanitari, formativi e occupazionali, in questo caso destinati ai soggetti più deboli. 

LA STORIA INFINITA DEL SERVIZIO PUBBLICO PER LE PERSONE DISABILI DEL COMUNE DI ROMA


Messaggio informativo della Conferenza Stampa indetta dal Vicesindaco Belviso per oggi 5.2.2013, sulla pagina facebook “Politiche per la Disabilità di Roma Capitale”:
"+++ APPROVATA LA DELIBERA SUI TRASPORTI +++"
E' stata finalmente APPROVATA la DELIBERA SUL TRASPORTO DISABILI del Comune di Roma. Come annunciato, il SERVIZIO E'  PARTITO dal 4 FEBBRAIO, preceduto dall'entrata in funzione, il 1 febbraio, del NUMERO VERDE 800.033.929, a disposizione per fornire tutte le informazioni necessarie.
Quando il servizio entrerà a pieno regime, l’amministrazione provvederà, tramite meccanismo graduale, ad ABBATTERE DEFINITIVAMENTE LA LISTA D'ATTESA.
Si ricorda alla gentile utenza che, finché non riceverà la chiamata della SOCIETÀ DI TRASPORTO MEDITRAL, potrà usufruire del servizio taxi e delle altre modalità di trasporto già previste dall'amministrazione nel mese di gennaio.”
Roberta Sibaud 5.2.2013 Ore 11.24 - Ho ricevuto la telefonata di Marco di Roma Capitale per comunicarmi che i miei 5 viaggi per Attività Sociali, sono diminuiti a 4. 
A QUESTO PUNTO VORREMMO SAPERE DOVE FINISCONO I FONDI DESTINATI ALLE PERSONE DISABILI E VORREMMO LEGGERE LA CONVENZIONE STIPULATA DAL COMUNE DI ROMA CON ATAC CHE SUBAPPALTA ALLA MEDITRAL (EX FALASCHI DITTA CHE HA AVUTO DA SEMPRE IN SUBAPPALTO IL SERVIZIO TRASPORTO PER DISABILI DEL COMUNE DI ROMA, SOCIETÀ IN FALLIMENTO CHE HA LICENZIATO 90 AUTISTI “ASSUMENDO” EX DIPENDENTI ATAC IN PENSIONE PER IL SERVIZIO PULMINI)
QUESTO E’ IL SISTEMA CON IL QUALE  SI ANNULLANO LE LISTE D'ATTESA: SI DIMINUISCONO I VIAGGI AGLI UTENTI ACCREDITATI DA ANNI (PER LE ATTIVITÀ SOCIALI 5 VIAGGI AL MESE - 10 TRA ANDATA E RITORNO).
IDENTICO SISTEMA ADOTTATO PER CONCEDERE L'ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI UTENTI DISABILI IN LISTA D’ATTESA: DIMINUIRE  LE ORE A TUTTI E AUMENTARE GLI UTENTI E NEL CONTEMPO PERO’ SI CONCEDONO AUMENTI DELLA PAGA ORARIA ALLE COOPERATIVE DA 18.00 EURO A 22.50 EURO.
AL CENTRO DELLE POLITICHE SOCIALI NON CI SONO I BISOGNI REALI DEGLI UTENTI DISABILI, MA ALTRO….
Noi non ci prestiamo a questa farsa vergognosa. E’ indispensabile fare chiarezza o dobbiamo rivolgerci alla Corte Europea e alla Corte dei Conti per sapere come vengono spesi i fondi destinati alle persone disabili? .. l' opposizione si muove a rilento!!
Roberta Sibaud
Vice presidente Associazione Donne per la Sicurezza onlus 

www.studiostampa.com

lunedì 4 febbraio 2013

BANDI ITALIANI ED EUROPEI APERTI !

Ecco l'elenco di alcuni bandi aperti per finanziamenti destinati a imprese o a cittadini, gestiti da Sviluppo Lazio, dalle altre società del Gruppo e da altre istituzioni nazionali e locali. Per il quadro completo delle normative e per avere maggiori informazioni sulle leggi e i bandi aperti consulta il sito@gevolazio   (www.agevolazio.it) o chiama i Numeri verdi InformaLazio (800 264 525) e InformaPOR (800 914 625, per i bandi POR FESR).


- POR FSE 2007-2013: Avviso pubblico "Incentivi alla creazione di impresa per la promozione dell'occupazione". Per saperne di più:http://www.portalavoro.regione.lazio.it/
- POR FESR Lazio 2007-2013 - Open Data per le Pmi e gli Enti locali:due avvisi pubblici per lo sviluppo di progetti e servizi a partire dagli “Open Data”, le informazioni e i dati che possono essere riutilizzati, pubblicati e manipolati liberamente da tutti. Presentazione delle domande per via telematica attraverso il sito di Filas:http://www.filas.it/Page.aspx?IDPage=197.

 - POR FESR Lazio 2007-2013: quattro bandi per progetti ad alto contenuto innovativo di Pmi e microimprese laziali. Presentazione delle domande per via telematica attraverso il sito di Filas:http://www.filas.it/Page.aspx?IDPage=197.

- POR FESR Lazio 2007-2013 - Fondo Capitale di rischio:  investimenti preferenziali a favore delle start up e delle imprese innovative. Per saperne di più: www.filas.itwww.porfesr.lazio.it.

- Litorale, contributi per la valorizzazione turistica: contributi a favore dei Comuni che intendano realizzare attività di promozione e valorizzazione turistica: http://www.sviluppo.lazio.it/leggi.asp?lcat=12&lpag=106.
- Generazione lavoro - Incentivi alla creazione di impresa: la Regione Lazio incentiva l'autoimpiego di lavoratori sul territorio laziale, per progetti di start up d'impresa o progetti di partecipazioni in imprese già esistenti:  www.biclazio.it.
- L.R. 10/06 - Fondo per il microcredito: sostegno a microimprese, crediti di emergenza a persone fisiche e  sostegno a persone sottoposte a esecuzione penale. Per saperne di più:http://www.microcredito.lazio.it/.
 - Incentivi a favore degli Enti locali e degli altri datori di lavoro pubblici per l’assunzione a tempo indeterminato di Lavoratori Socialmente Utili (LSU). Prenotazione on line sul sitowww.incentivi.lazio.it (le domande sono accettate con riserva).
 - L.R. 19/99 'Prestito d'onore': obiettivo della legge è favorire la creazione e lo sviluppo dell'imprenditoria giovanile. Permette di avere supporto e assistenza nella fase di avvio dell'attività, concedendo fino a 30.000 euro di contributo-finanziamento. ATTENZIONE: in considerazione dell'insufficienza di fondi, per le domande presentate a partire dal 06/03/2009 sono sospesi i termini previsti per il completamento dell´iter valutativo, di cui all'art. 8.1 della DGR n. 1082 del 04/04/2000. Per tali progetti, l'istruttoria resterà pertanto sospesa fino ad espressa autorizzazione da parte della Regione Lazio. Vedi anche: www.biclazio.it.
- L.R. 2/85 - Assistenza tecnico-finanziaria a favore delle Pmi del Lazio: prevede interventi finanziari nel capitale di rischio delle Pmi operanti nei settori ad alta tecnologia e/o nella cosiddetta 'nuova economia'. Per saperne di più: www.filas.it

È in Gazzetta Ufficiale la Riforma delle Professioni non organizzate in Ordini o Collegi: ecco cosa cambia dal 10 febbraio 2013.

di Francesca Vinciarelli - 1 febbraio 2013 - Fonte PMI

La nuova legge sulle professioni
non regolamentate.
Professioni non regolamentate: via alla riforma. Pubblicata in Gazzetta Ufficiale (la n.22 del 26 gennaio 2013) la Legge n. 4 del 14.01.2013 contenente “Disposizioni in materia di professioni non organizzate”, in attuazione dell’art. 117, terzo comma, della Costituzione e nel rispetto dei principi dell’Unione europea in materia di concorrenza e di libertà di circolazione.
L’entrata in vigore della Riforma delle Professioni non regolamentate da Ordini o Collegi è prevista per il 10 febbraio 2013. (Articolo Completo).

www.studiostampa.com