venerdì 1 febbraio 2013

BANDI OPPORTUNITA'


Agenda Digitale e PMI: Unioncamere e Google insieme per "Distretti sul web"
L'Italia è pronta per azzerare il gap digitale esistente tra le varie regioni? Un progetto prova a risolvere concretamente il problema, sfruttando le competenze sul web dei giovani laureati italiani.
E' aperto il bando per l'assegnazione di 20 borse di studio per un valore totale di 120 mila euro, destinate a giovani laureandi o neolaureati fino a 28 anni, presentato da Unioncamere e Google.
Il progetto "Distretti sul web" è patrocinato dal Ministero dello Sviluppo Economico ed è volto a formare giovani laureandi o neolaureati, che dovranno contribuire alla riduzione del gap digitale tra le diverse aree dell'Italia e le diverse tipologie di impresa.
Dovranno, in poche parole, farsi portavoce dell'importanza del processo di digitalizzazione nel nostro paese e portare avanti la bandiera dell'informatizzazione.
A usufruire dei progressi del progetto saranno 20 distretti, dislocati tra Verbania, Cuneo, Lecco, Rovigo, Verona, Pordenone, Udine, Forlì Cesena, Modena, Pisa, Arezzo, Macerata, Perugia, Viterbo, Chieti, Avellino, Benevento, Salerno, Lecce e Sassari.
Possono partecipare al bando, i giovani residenti o domiciliati nel distretto di riferimento o nelle regioni limitrofe, che non hanno superato i 28 anni di età e che sono in possesso di una laurea di primo o secondo livello, di un diploma accademico di primo o secondo livello o di un titolo equipollente.
Saranno accettati, inoltre, anche quei laureandi che hanno già sostenuto tutti gli esami.
Sono fondamentali le competenze informatiche, l'esperienza sul web e i social media, nonché le conoscenze in materia di marketing, economia e sviluppo locale.
La scadenza è prevista per il 18 febbraio 2013.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al bando ufficiale, pubblicato sul sito Universitas Mercatorum

www.studiostampa.com

giovedì 31 gennaio 2013

Area protetta per minori in Procura


(ANSA) - ROMA, 30 GEN - Alla presenza del Ministro della Giustizia Paola Severino, delle più alte cariche di procura, tribunale e corte di appello, nonché di CSM polizia e carabinieri, è stata inaugurata oggi pomeriggio, a piazzale Clodio, un'area protetta che servirà per le audizioni di minori vittime di reati. L'aera e' costituita da due stanze: una arredata in modo da far sentire il minore in un ambiente accogliente e familiare, l'altra dedicata all'ascolto. 
Fonte: ANSA
www.studiostampa.com

mercoledì 30 gennaio 2013

Esclusivo/ Cairo compra La7

Martedì, 29 gennaio 2013 - 18:04:00 - da Affari Italiani.it
Urbano Cairo compra La7. Secondo quanto Affaritaliani.it è in grado di anticipare, Cairo ha battuto la concorrenza del fondo Clessidra per l'acquisizione dei canali televisivi di Telecom Italia Media (che comprendono anche La7d e il 51% di Mtv).
L'ufficializzazione arriverà il 7 febbraio, quando si riunirà il cda di Telecom Italia. Cairo è anche concessionario di pubblicità di La7 e La7d. Non è noto al momento il valore dell'operazione, ma stando a indiscrezioni circolate nei giorni scorsi l'editore avrebbe presentato un'offerta superiore ai 100 milioni di euro per i soli asset tv, esclusi quindi i multiplex (ovvero le frequenze digitali) che potrebbero rimanere a Telecom o diventare oggetto di una trattativa con altri soggetti.
A Telecom rimarrebbe peraltro il debito accumulato da La7 nel 2012 (un centinaio di milioni), oltre a un accordo che la vincolerebbe a "sostenere" la tv nel 2013 attraverso investimenti pubblicitari. Insomma, dal minimo garantito di Cairo per Telecom si passerebbe alla situazione contraria...

www.studiostampa.com

domenica 27 gennaio 2013

Teatro Don Bosco - IL BARBIERE DI SIVIGLIA !

 Serata emozionante, ieri sera, per il Barbiere di Siviglia 
con una folta compagnia di Grandi Interpreti, 
su tutti la splendida Soprano, Fausta Ciceroni (Rosina), 
la cui bellezza è superata solo dall'arte della sua grande voce, 
insieme ad un coinvolgente Basso, Alessio Magnaguagno (Basilio). 
Interpretazione veramente pregevole di tutti ad iniziare da Figaro, 
dal Conte Almaviva e Berta, con una perfetta Regia, 
fino alla superba orchestra diretta magnificamente. 
Stagione da non perdere !

www.studiostampa.com

«Quanti Btp abbiamo in portafoglio?» Quei consigli del Monte ad alta tensione

L'inchiesta della Procura punta sui fondi chiesti alle banche per Antonveneta. 
(Fonte Corriere della Sera.it).
SIENA - A inizio settembre 2011, travolta dalla crisi del debito sovrano, Mps appare una banca in affanno: sempre meno liquidità, sempre più perdite causate dall'impazzimento dello spread e difficoltà crescenti a gestire la massa enorme di Btp in pancia. È in quei giorni che i consiglieri di amministrazione prendono coscienza che devono intervenire. Ma per farlo, prima devono capire che cosa succede davvero nei portafogli della banca, più di quanto non sapessero (o avrebbero dovuto sapere) fino a quel momento. E a poco a poco capiscono che «non è più consentito compensare eventuali inefficienze... con i rischi finanziari», come disse il 24 novembre 2011 il presidente Giuseppe Mussari riassumendo un ragionamento del consigliere Frederic De Courtois, numero uno della francese Axa, socio al 3,7 per cento. 
(Articolo Completo).

www.studiostampa.com