mercoledì 11 dicembre 2013

LA NUOVA ITALIA - Movimento politico indipendente - Comunicato Ufficiale

Il Movimento politico “LA NUOVA ITALIA” ha espresso da principio e conferma la piena solidarietà ai tanti cittadini, lavoratori, agricoltori, imprenditori, autotrasportatori, commercianti, impiegati, precari ed alle famiglie sempre più in difficoltà che in questi giorni sono nelle piazze italiane per manifestare la profonda indignazione contro chi ci governa.
Due governi uno di seguito all'altro, imposti dai grandi burattinai d’oltralpe e confezionati dalle caste nostrane all'insegna del compromesso, degli affarismi e della vigliaccheria, hanno messo in ginocchio l’Italia, provocando danni irreversibili al nostro sistema-paese. Dieci milioni di Italiani sono già sulla soglia della povertà, in questo ultimo anno sono raddoppiati i bambini che non hanno più garanzia di cibo, la disoccupazione è da pieno regime bellico, ogni giorno chiudono 30 imprese (900 al mese) e sono stati bruciati tre milioni di posti di lavoro in questo biennio. Il tutto in un clima politico saturo di veleni e falsità e con un livello di pressione fiscale predatorio, indegno di un paese civile.
Il nostro Movimento indipendente conduce la sua battaglia  contro questo declino dell’Italia, orchestrato dai poteri forti e dalla casta; lo fa ogni giorno da quando si è costituito. Solidarietà,  non compartecipazione, perché al di là delle ragioni della protesta ampiamente condivise, il nostro Movimento non vede chiarezza nell'obiettivo politico del coordinamento nazionale della “Manifestazione del 9 Dicembre”, non vede un programma di costruzione dell’alternativa, non vede quale sia il risultato atteso di questa che viene chiamata da molti degli organizzatori “Rivoluzione”, usando persino toni di minaccia tipici delle sommosse, non già delle manifestazioni pacifiche.
Le rivoluzioni portano sempre i popoli alla deriva, cioè verso scenari diametralmente opposti a quelli auspicati per l’Italia. C’è solo una rivoluzione possibile: quella culturale-politica, l’unica in grado di sostituire una classe politica incapace ed anacronistica, riconfigurando la struttura istituzionale del nostro paese ed avviandoci verso la crescita economica. Occorre un nuovo Parlamento che abbia la capacità di compiere scelte coraggiose ed epocali: sospendere questa Europa dei banchieri, sospendere i Trattati, tornare alla propria sovranità nazionale e monetaria, promuovere l’immediata abolizione dell’euro, ribaltare l’attuale assetto del sistema bancario, regolamentare rigidamente l’immigrazione, riformare la nostra Costituzione, fissare un tetto non superiore al 25-30% di imposizione fiscale e garantire la governabilità del Paese, secondo le regole della democrazia. In questo senso è stata recentemente istituita la 

spazio aperto a tutti i cittadini, Movimenti, Associazioni, Imprese, volutamente priva di capi e caporali di giornata, con l’unico obiettivo di realizzare una sola convergenza nazionale, su una lista da creare con l’apporto democratico di tutti i partecipanti.
Noi auspichiamo che anche i Forconi e le altre componenti della Manifestazione in corso, convergano in questa direzione concreta.

Che Dio aiuti l’ITALIA - QUI la Pagina della CPN ! 

www.studiostampa.com

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento costruttivo è gradito, ovviamente tutto quello che, a nostro insindacabile giudizio, verrà ritenuto non in linea col dovuto rispetto per gli altri, sarà eliminato.