lunedì 11 febbraio 2013

Il Papa lascia il Pontificato per “l’età avanzata”

“Lascio per il bene della Chiesa”. Con queste parole, Benedetto XVI ha annunciato l’intenzione di mettere fine al proprio pontificato a partire dal prossimo 28 febbraio. L’annuncio è stato fatto personalmente dal Papa in latino, durante il concistoro per le nuove canonizzazioni.

Il Papa ha spiegato di sentire il peso dell’incarico di pontefice e di aver a lungo meditato su questa decisione. La forza, ha detto il Papa, “per l’età avanzata negli ultimi mesi, in me è diminuita in modo tale da dover riconoscere la mia incapacità di amministrare bene il ministero a me affidato”. 

La decisione, una prima assoluta in epoca moderna, è stata come “un fulmine a ciel sereno”, secondo le parole del cardinale Angelo Sodano. Svariate le attestazioni di stima e di solidarietà da parte del mondo politico e istituzionale, in Italia e nel mondo.

Fonte: EURONEWS

(Audio – Latin)

3 commenti:

  1. Credo che il termine esatto sia "Rinuncia" e non Abdica, anche se l'ho appena sentito dire al TG1 da un Monsignore ma leggendo l'Art. 332 comma 2 del Diritto Canonico si parla di Rinuncia.

    RispondiElimina
  2. Per dovere di precisione !

    Can. 332 - §1. Il Romano Pontefice ottiene la potestà piena e suprema sulla Chiesa con l'elezione legittima, da lui accettata, insieme con la consacrazione episcopale. Di conseguenza l'eletto al sommo pontificato che sia già insignito del carattere episcopale ottiene tale potestà dal momento dell'accettazione. Che se l'eletto fosse privo del carattere episcopale, sia immediatamente ordinato Vescovo.

    §2. Nel caso che il Romano Pontefice rinunci al suo ufficio, si richiede per la validità che la rinuncia sia fatta liberamente e che venga debitamente manifestata, non si richiede invece che qualcuno la accetti.

    RispondiElimina
  3. Sono un pochino preoccupato, il fatto che voglia andare a vivere al centro del Colle Vaticano , nell'ex Convento di clausura, mi fa sorgere il dubbio che non ne uscirà più, anche volendo.

    RispondiElimina

Ogni commento costruttivo è gradito, ovviamente tutto quello che, a nostro insindacabile giudizio, verrà ritenuto non in linea col dovuto rispetto per gli altri, sarà eliminato.