venerdì 22 giugno 2012

Roma - Storia, Fiori e Tradizione

La Pro Loco di Roma è lieta di invitarVi alla seconda edizione dell’infiorata del 29 giugno.
Dopo 400 anni, nel 2011 la Pro Loco di Roma ha riportato nella capitale una delle più antiche forme di celebrazione dei santi della cristianità: l’Infiorata. Questa festa nasce a Roma nella prima metà del XVII secolo come espressione della cosiddetta Festa Barocca. Si ritiene infatti, che la tradizione di creare quadri per mezzo di fiori fosse nata proprio presso la Basilica di San Pietro, ad opera di Benedetto Drei, responsabile della Floreria Vaticana, e di suo figlio Pietro in occasione della festa dei santi Pietro e Paolo del 29 giugno 1625.
Con l'intento di garantire la continuità di questa meravigliosa tradizione, anche quest'anno, grazie al prezioso supporto e all’esperienza degli operatori di Infioritalia, lo spazio antistante Piazza San Pietro si colorerà di immagini floreali che andranno a rappresentare i santi Pietro e Paolo, patroni di Roma e alcuni dettagli della Cappella Sistina, che proprio nello scorso mese di Maggio ha festeggiato il suo 500 esimo anniversario.
I Mastri Infioratiori daranno il via ai lavori nella notte del 28 giugno per permettere alle figure di prendere forma completa al sorgere del sole ed offrire così ai fedeli ed ai turisti un ricordo indelebile e irripetibile di Roma e della sua fede.
Per maggiori informazione riguardo l'infiorata e tutti gli altri eventi organizzati dalla Pro Loco di Roma scrivete a: info@prolocoroma.it 


IL VOSTRO UFFICIO STAMPA

martedì 19 giugno 2012

ONLINE IL PRIMO E-COMMERCE DEDICATO AL VINO AUTOCTONO MOLISANO

"TINTILIA" www.tintilia.net è un’idea di un gruppo di giovani imprenditori molisani per far conoscere il Molise e le sue eccellenze. 
Campobasso, 18 giugno 2012 -  E’ apparso nel web il sito www.tintilia.net, il primo e-commerce dedicato al Tintilia, un pregiato vino molisano autoctono ancora poco conosciuto. E poco noto è il Molise, territorio della sua provenienza.
Frutto dell’entusiasmo di un gruppo di giovani imprenditori molisani e dell’attaccamento verso la loro terra, la mission di www.tintilia.net è ben evidente: far conoscere il Molise attraverso i suoi prodotti vitivinicoli, in particolare il vino Tintilia, ma anche il tartufo di cui il Molise è il più grande esportatore italiano; grande attenzione inoltre all’olio di oliva, apprezzato quello di Venafro fin dai tempi antichi, al miele o alle marmellate prodotte ancora in maniera tradizionale.
Il sito www.tintilia.net si articola in due sezioni. Troviamo un negozio online che ha come elemento di punta il vino Tintilia, questa è la grande scommessa delle nuove generazioni molisane di imprenditori. Presente anche una ricca selezione di vini e di prodotti tipici del Molise. Completa il sito un blog informativo sulle ultime novità in campo enologico e gastronomico: dagli aggiornamenti sulla  normativa che disciplina il settore a eventi come degustazioni o alle ultime tendenze in materia di vino e cibo “slow food”, con un focus sui prodotti e sulle realtà che conservano ancora lavorazioni artigianali e tradizionali.
Per gli intenditori è possibile trovare il “Tintilia Macchiarossa”, coltivato sulle colline di San Felice del Molise, un vino che ha ricevuto numerosi riconoscimenti ed è molto apprezzato in Italia e all’estero o ancora il “Don Donà”, Molise Rosso DOC, dalle zone di San Martino in Pensilis. E’ presente anche una innovativa sezione sui vini BIO, che, secondo la nuovissima normativa europea, provengono solo da uva da agricoltura biologica e contengono un minore quantitativo di solfiti.
L’olio extra vergine di oliva proviene dalle spremiture di Gentile, Leccino e Pendolino. Tra le delicatessen particolarmente amata e ricercata fuori dai confini regionali è la crema al tartufo bianco, con caciocavallo di Agnone e olio d'oliva DOP di Larino.
I produttori presenti nel negozio online derivano da rapporti diretti e continuativi, i soli a consentire una opportuna e corretta valutazione dei prodotti offerti.
Il vino Tintilia del Molise ha recentemente ricevuto il marchio DOC, dunque è stato riconosciuto come prodotto di grande qualità; in precedenza il vino Tintilia era contemplato nella DOC Molise. Si tratta di un vitigno le cui origini sono ancora incerte; ad oggi l’ipotesi più accreditata attribuisce origini spagnole al vitigno, arrivato in Italia intorno al ’700 tramite i Borboni. Per lungo tempo l’autoctonia del Tintilia è stata messa in discussione, ma lunghi e approfonditi studi hanno fugato ogni dubbio restituendo dignità e prestigio a uno dei pochi vini autoctoni italiani.

Link di approfondimento:
Il marchio DOC  alla Tintilia del Molise:
http://www.tintilia.net/tintilia-del-molise-doc
Storia del Tintilia:
http://www.tintilia.net/storia-tintilia
Offerta del Tintilia nel negozio online:
http://www.tintilia.net/store/it/tintilia-del-molise
CONTATTI:
Piero Manocchio, socio fondatore di www.tintilia.net
Tel 328 9456997, email info@tintilia.net 

IL VOSTRO UFFICIO STAMPA