mercoledì 21 novembre 2012

Non autosufficienza e fondi


L’Associazione Donne per la Sicurezza onlus, ha tra i suoi obiettivi e finalità statutarie di sensibilizzare l’opinione pubblica sui problemi sociali, barriere architettoniche, urbanistiche, archeologiche, culturali, storiche, politiche ed intende fungere da stimolo nei confronti delle amministrazioni pubbliche locali tessendo un filo diretto fra utente e gestori della cosa pubblica, proponendo, ove possibile, risoluzioni anche tecniche e operative. Si batte per una società basata sulla sicurezza della donna e dei soggetti più deboli: minori, disabili, anziani, SOSTIENE E PARTECIPERÀ alla manifestazione del Comitato 16 Novembre di questa mattina Mercoledì 21 novembre 2012 alle ore 10.30 in Roma Via XX Settembre 97, al fine di sollecitare la risposta del Governo Italiano sul rifinanziamento del Fondo per la non autosufficienza adeguato ai bisogni delle persone disabili, per l’assistenza domiciliare ai non autosufficienti gravi e gravissimi e per il riconoscimento del caregiver familiare.
L’attuale legislazione di settore (L.104/1992 e L. quadro 328/2000) stabilisce che i servizi socio assistenziali alle persone con disabilità non autosufficienti gravi e gravissimi sono da erogarsi compatibilmente con le risorse di bilancio, cioè sono discrezionali e non obbligatorie, ignorando consapevolmente che detti servizi o sono GARANTITI o la loro efficacia è irrisoria e li si lascia in una situazione di abbandono e una persona non autosufficiente grave e gravissima, non gli si può chiedere di attendere o di sperare nella provvidenza.
Roberta Sibaud
Vicepresidente Associazione Donne per la Sicurezza onlus
www.donneperlasicurezzaonlus.it

www.studiostampa.com

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento costruttivo è gradito, ovviamente tutto quello che, a nostro insindacabile giudizio, verrà ritenuto non in linea col dovuto rispetto per gli altri, sarà eliminato.